Transformers (giocattoli)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Transformers è una linea di giocattoli, popolarizzati negli anni ottanta da Takara-Tomy e in seguito oggetto di numerosi adattamenti nei vari media, quali fumetti, anime e cinema.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Premesse[modifica | modifica wikitesto]

Sul finire degli anni settanta, la grande quantità di serie robotiche giapponesi spinse molte ditte a creare linee di giocattoli trasformabili; la Takara (oggi Takara/Tomy) fu tra queste e inserì nella linea Microman dei veicoli o robot trasformabili.

Dopo il successo avuto dai Microman e successivamente dai New Microman/Microchange, la Takara decise di introdurre una seconda linea, in cui era ancora più importante il concetto della trasformazione, ma non collegata alla prima a livello di "trama": nacquero così i modelli Diaclone che, al pari di alcuni prodotti Microman, avevano dei piloti, ma in scala molto minore (alti circa 3 centimetri, chiamati Dianauti nella versione italiana). Inizialmente i giocattoli della serie Diaclone furono importati in Italia dalla GiG o sotto il marchio Diaclone stesso, ma le ultime versioni (la linea car-robot, che costituirà la base per molti dei Transformers appartenenti agli Autorobot) vennero già importate con il marchio Trasformer (senza la "n" né la "s"): le primissime confezioni includevano ancora i Dianauti, poi rimossi, e riferimenti alla serie Diaclone sulle loro confezioni, ma nella maggior parte dei casi avevano già i colori e gli adesivi della serie Transformers. Inoltre, a differenza degli originali giapponesi, i missili sparanti erano sostituiti, secondo le norme per i giocattoli dell'epoca, con grossi proiettili dalla testa in gomma, detti "a fungo". Nella serie "Trasformer", la Gig distribuirà anche dei giocattoli della serie Microman, sottoserie Microchange, che non verranno poi inclusi tra i Transformers (per esempio, i lucchetti ed il binocolo trasformabili).

Negli Stati Uniti, la collezione attira una nota ditta, la Hasbro (già in ascesa dopo la produzione della linea GI Joe: A Real American Hero), e le due società si mettono d'accordo; va infatti ricordato come le due società fossero già in collaborazione, dato che proprio Microman derivava dalla licenza Hasbro dei G. I. Joe. Ognuna avrà l'esclusiva dei prodotti dell'altra nei rispettivi mercati (Asia e America-Europa); vengono scelti un grosso numero di modelli, moltissimi da Diaclone, diversi da Microman, e qualcuno da altre piccole ditte inglobate dal colosso giapponese. I piloti umani spariscono lasciando l'idea dei robot senzienti, vengono create due fazioni di "buoni" e "cattivi" e il nome viene cambiato in Transformers. È il 1984, è la nascita della collezione poi ribattezzata Generation 1 o G1.

Ai giapponesi viene inoltre affidata la serie animata sotto sceneggiatura di Shozo Ueara e Keisuke Fujikawa.

Nei primi Transformers erano presenti sia modelli della linea Diaclone (soprattutto il sottogruppo "Car Robots", che diverrà il primo gruppo di Autorobot), sia di Microman (era, per esempio, un Microman la versione G1 di Megatron, di Soundwave/Memor e le sue cassette trasformabili e Perceptor/Supervista), sia alcuni prodotti di aziende differenti dalla Takara. Tra i prodotti non Takara vi erano:

  • due robot trasformabili (divenuti Deluxe Autobot) provenienti dalla serie Dorvack prodotti dalla Takatoku, Ovelon Gazzette divenuto Whirl e Mugen Calibur divenuto Roadbuster, entrambi con il design studiato da Shoji Kawamori
  • quattro robot-insetti della serie Kikō Chūtai Beetras, sempre della Takatoku che diverranno i Deluxe Insecticons
  • il caccia VF-1S Valkyrie con armatura, della serie Macross/Robotech, che diverrà Jetfire, sempre con il mecha design di Shoji Kawamori. Per evitare problemi legali e non fare pubblicità indiretta alla concorrente Bandai, che nel frattempo aveva acquisito la Takatoku e stava commercializzando i giocattoli relativi a Robotech, la Hasbro cambiò sia la forma che il nome del personaggio nel cartone animato (il nome divenne Skyfire, Aquila nella versione italiana) e lo stesso non fu più presente negli episodi successivi alla prima stagione della serie animata.[1] La Takara d'altro canto, al contrario della Hasbro con gli USA, non poteva commercializzare il giocattolo sul territorio giapponese, non avendone i diritti, per cui la presenza del personaggio nella serie animata non aveva senso da un punto di vista "pubblicitario" relativo al mercato nipponico.
  • il modello di Shockwave (Brutal nella versione italiana) derivava da una pistola spaziale trasformabile della ToyCo, chiamata Astromagnum
  • il modello di Omega Supreme (Megarobot nella versione italiana) derivava da Mechabot-1 della Toybox
  • il modello di Skylynx, pur non avendo avuto apparentemente altre commercializzazioni oltre a quella come Tranformers, è prodotto dalla Toybox (nel 1986) e non dalla Takara

La controversia su Jetfire/Skyfire ha un seguito quasi venti anni più tardi: dalla fine degli anni 90, la Hasbro dà il permesso ai fan club di creare modelli esclusivi per le convention dedicate ai giocattoli; si tratta di un evento ormai fisso, atteso ogni anno da molti fan; oltre alle convention riservate ai soli Transformers come il TFCC o il BotCon (ma anche quelle dei G.I. Joe!, come il JoeCon o il GJCC), ve ne sono alte più generali, tra cui la famosa SDCC (San Diego Comic Convention), tra le più frequentate degli Stati Uniti. Per l'occasione, vengono creati alcuni pezzi ottenuti riutilizzando parti e modelli ufficiali della Hasbro con alcune modifiche; nel 2013, il tema è G.I. Joe vs Transformers, e il fanclub commissiona un jet Skystriker colorato secondo lo stesso schema di G1 Jetfire. La Harmony Gold, che detiene in America tutti i diritti della serie tv Robotech (e per estensione di Macross, che ne compone il primo segmento) stila una citazione legale e fa causa alla Hasbro, sostenendo che la rivale sfrutti il nome e l'immagine di un loro marchio registrato; nel documento, Harmony Gold chiede al tribunale di obbligare Hasbro a:

  • 1) ritirare dal mercato i pezzi non ancora venduti ai distributori
  • 2) ritirare quelli già venduti, sia ai distributori che agli acquirenti finali
  • 3) risarcire la controparte coprendo i guadagni ottenuti, le spese legali, i danni, e pagando una forte multa allo scopo di scoraggiare da parte di chiunque il ripetersi dell'accaduto.

Tra la fine di settembre e i primi di ottobre dello stesso anno, la causa viene ritirata, poiché le due società hanno raggiunto un accordo fuori dall'aula del tribunale; non se ne conoscono i termini.

Generation 1 (1984 - 1991)[modifica | modifica wikitesto]

Viene importata in Giappone e Europa, ma ne fanno parte anche personaggi esclusivi nipponici legati alle serie TV Headmasters, Masterforce (Pretenders in Italia), Victory e Zone, oltre alle serie, mai prodotte ed esistenti solo tramite poche tavole uscite nei fumetti giapponesi, Battlestars e Operation Combination.

Questo è un elenco (probabilmente incompleto) delle action figure vendute negli USA, compresi gli Headmaster, i Targetmaster, i Micromaster, i decoy (piccoli modellini non trasformabili e non dipinti) e gli Actionmaster (non trasformabili ma dotati di armi che lo erano)[2].

Action figure statunitensi
  • Abominus - Decepticon Gestalt Warrior
  • Afterburner - Autobot Gunner
  • Air Raid - Autobot Warrior
  • Airwave - Decepticon Aerial Defense
  • Apeface - Decepticon Saboteur
  • Astrotrain - Decepticon Military Transport
  • Astrotrain - Decepticon #38
  • Axer - Decepticon Bounty Hunter
  • Backstreet - Autobot Lookout
  • Banzai-Tron - Decepticon Martial Arts Warrior
  • Barrage - Autobot Interstellar Defense
  • Barrage - Decepticon Gunner
  • Barricade - Decepticon Mobile Assault
  • Battletrap - Decepticon Assault Team
  • Beachcomber - Autobot Geologist
  • Beastbox - Decepticon Interrogator
  • Big Daddy - Autobot Highway Reconnaissance
  • Big Hauler - Autobot Ground Transport
  • Big Shot - Autobot Rapid Deployment Strike Force
  • Birdbrain - Decepticon Aerial Attack Trooper
  • Blackjack - Decepticon Advance Assault
  • Blackout - Decepticon Ground Infantry
  • Blades - Autobot Air Support
  • Blast Master - Autobot Interstellar Defense
  • Blast Off - Decepticon Space Warrior
  • Blaster - Autobot Communications
  • Blaster - Autobot Decoy #29
  • Blaster (Action Master) - Autobot Communications
  • Blaze Master - Autobot Air Defense
  • Blitzwing - Decepticon Ground and Air Commander
  • Blitzwing - Decepticon Decoy #37
  • Blot - Decepticon Foot Soldier
  • Bludgeon - Decepticon Electric Warrior
  • Bluestreak - Autobot Gunner
  • Bluestreak - Autobot Decoy #23
  • Blurr - Autobot Data Courier
  • Blurr (Targetmaster) - Autobot Data Courier
  • Bomb-Burst - Decepticon Predator
  • Bombshell - Decepticon Psychological Warfare
  • Bombshell - Decepticon Decoy #41
  • Bombshell (Action Master) - Decepticon Psychological Warfare
  • Bombshock - Decepticon Front Line Assault
  • Bonecrusher - Decepticon Demolitions
  • Bonecrusher - Decepticon Decoy #44
  • Brainstorm - Autobot Biomechanical Engineer
  • Brawl - Decepticon Ground Assault
  • Brawn - Autobot Demolitions
  • Brawn - Autobot Decoy #24
  • Breakdown - Decepticon Scout
  • Bristleback - Decepticon Ground Assault
  • Broadside - Autobot Air & Sea Assault
  • Bruticus - Decepticon Super Warrior
  • Buggy Type - Autobot Minispy
  • Buggy Type - Decepticon Minispy
  • Bugly - Decepticon Strategist
  • Bumblebee - Autobot Espionage
  • Bumblebee - Autobot Decoy #26
  • Bumblebee (Pretender)- Autobot Espionage
  • Bumblebee (Action Master) - Autobot Espionage
  • Bumper - Autobot
  • Buzzsaw - Decepticon Spy
  • Calcar - Decepticon Battle Analyst
  • Camshaft - Autobot Scout
  • Camaro - Autobot
  • Carnivac - Decepticon Hunter / Tracker
  • Carrera - Autobot
  • Catilla - Autobot Surveillance
  • Cement-Head - Decepticon Demolitions
  • Chainclaw - Autobot Ground Trooper
  • Charger - Decepticon Flame-Thrower
  • Chase - Autobot Scout
  • Chop Shop - Decepticon Thief
  • Chromedome - Autobot Computer Programmer
  • Cindersaur - Decepticon Firestorm Trooper
  • Circuit - Autobot Messenger
  • Cliffjumper - Autobot Warrior
  • Cliffjumper - Autobot Decoy #28
  • Cloudburst - Autobot Space Defense
  • Cloudraker - Autobot Sky Fighter
  • Computron - Autobot Super Warrior
  • Cosmos - Autobot Reconnaissance & Communications
  • Countdown - Autobot Aerospace Commander
  • Crankcase - Decepticon Data Collector
  • Crossblades - Autobot Ground Reinforcement
  • Crosshairs - Autobot Weapons Supervisor
  • Crumble - Autobot Ground Reinforcement
  • Cutthroat - Decepticon Shock Trooper
  • Cyclonus - Decepticon Saboteur
  • Cyclonus (Targetmaster) - Decepticon Saboteur
  • Darkwing - Decepticon Aerial Assault
  • Dead End - Decepticon Warrior
  • Defensor - Autobot Super Warrior
  • Detour - Decepticon Advance Assault
  • Devastator - Decepticon Warrior
  • Devastator - Decepticon Decoy #48
  • Devastator (Action Master) - Decepticon Warrior
  • Direct-Hit - Decepticon Aerial Counterattack
  • Dirge - Decepticon Warrior
  • Divebomb - Decepticon Aerial Assault
  • Dogfight - Autobot Aerial Combat
  • Doublecross - Autobot Supply Procurer
  • Doubledealer - Decepticon Mercenary
  • Doubleheader - Autobot Surveillance
  • Downshift - Autobot Security Agent
  • Drag Strip - Decepticon Warrior
  • Dreadwind - Decepticon Air Defense
  • Drill Dasher - Autobot Multi-function Specialist
  • Dropshot - Decepticon Front Line Assault
  • Eagle Eye - Autobot Air Defense
  • Eject - Autobot Electronic Surveillance
  • Erector - Autobot Construction Engineer
  • Excavator - Decepticon Battlefield Fortification
  • 4WD Type - Autobot Minispy
  • 4WD Type - Decepticon Minispy
  • F-1 Dasher - Autobot Multi-function Specialist
  • Fastlane - Autobot Warrior
  • Fangry - Decepticon Tracker
  • Finback - Decepticon Naval Assault
  • Fireflight - Autobot Reconnaissance
  • Fireshot - Decepticon Aerial Counterattack
  • First Aid - Autobot Doctor
  • Fixit - Autobot Search & Rescue
  • Fizzle - Autobot Military Strategist
  • Flak - Autobot Rapid Deployment Strike Force
  • Flamefeather- Decepticon Warrior
  • Flattop - Decepticon Naval Warfare
  • Fortress Maximus - Autobot Headmaster Leader
  • Flywheels - Decepticon Assault Team
  • Free Wheeler - Autobot Reconnaisance
  • Freeway - Autobot Saboteur
  • Frenzy - Decepticon Warrior
  • Frenzy - Decepticon Decoy #50
  • Full-Barrel - Autobot Regional Ground/Air Defense
  • Fx-1 Type - Autobot Minispy
  • Fx-1 Type - Decepticon Minispy
  • Galvatron - Decepticon City Commander
  • Gears - Autobot Transport, Reconnaissance
  • Getaway - Autobot Warrior
  • Gnaw - Decepticon Assault Sentry
  • Goldbug - Autobot Espionage Director
  • Grand Slam - Autobot Audio Correspondent
  • Grapple - Autobot Architect
  • Grapple - Autobot Decoy #9
  • Greasepit - Decepticon Fuel Depot
  • Greaser - Autobot Highway Reconnaissance
  • Grimlock - Autobot Dinobot Commander
  • Grimlock - Autobot Decoy #1
  • Grimlock (Pretender) - Autobot Lieutenant Commander
  • Grimlock (Action Master) - Autobot Dinobot Commander
  • Grit - Decepticon Battlefield Fortification
  • Groove - Autobot Scout
  • Grotusque - Autobot Military Strategist
  • Ground Hog - Decepticon Mobile Assault
  • Groundbreaker - Autobot Ground Trooper
  • Groundpounder - Autobot Ground Reinforcement
  • Groundshaker - Autobot Field Commander
  • Growl - Decepticon Front Line Assault
  • Gunrunner - Autobot Squadron Leader
  • Gusher - Autobot Ground Defense and Counterattack
  • Gutcruncher - Decepticon Air-to-Ground Support
  • Guzzle - Autobot Espionage
  • Half-Track - Decepticon Aerial Counterattack
  • Hammer - Decepticon Battlefield Fortification
  • Hardhead - Autobot Ground Assault
  • Headstrong - Decepticon Ground Assault
  • Heave - Autobot Interstellar Defense
  • Heavy Tread - Autobot Ground Transport
  • Highbrow - Autobot Electronic Warfare
  • Highjump - Autobot Covert Activities
  • Hoist - Autobot Maintenance
  • Hoist - Autobot Decoy #21
  • Hook - Decepticon Surgical Engineer
  • Hook - Decepticon Decoy #42
  • Horri-Bull - Decepticon Ground Trooper
  • Hosehead - Autobot Emergency Rescue
  • Hot House - Autobot Long Range Defense
  • Hot Rod - Autobot Cavalier
  • Hot Rod (Targetmaster) - Autobot Cavalier
  • Hotspot - Autobot Protectobot Leader
  • Hound - Autobot Scout
  • Hound - Autobot Decoy #17
  • Hubcap - Autobot Communications
  • Hubs - Autobot Highway Reconnaissance
  • Huffer - Autobot Construction Engineer
  • Huffer - Autobot Decoy #27
  • Hun-Grrr - Decepticon Terrorcon Leader
  • Hydraulic - Autobot Ground Transport
  • Hyperdrive - Decepticon Advance Assault
  • Icepick - Decepticon Demolitions
  • Iguanus - Decepticon Terror Trooper
  • Inferno - Autobot Search & Rescue
  • Inferno - Autobot Decoy #14
  • Inferno (Action Master) - Autobot Search & Rescue
  • Ironhide - Autobot Security
  • Ironhide - Autobot Decoy #7
  • Ironworks - Autobot Communications Bay
  • Jackpot - Autobot Strategist
  • Jazz - Autobot Special Operations Agent
  • Jazz - Autobot Decoy #13
  • Jazz (Pretender) - Autobot Special Operations / Saboteur
  • Jazz (Action Master) - Autobot Special Operations
  • Jetfire - Autobot Air Guardian
  • Jipe - Decepticon
  • Joyride -Autobot Warrior
  • Kick-Off - Autobot Security Expert
  • Kickback - Decepticon Espionage
  • Kickback - Decepticon Decoy #39
  • Knockout - Decepticon Battlefield Fortification
  • Krok - Decepticon Foot Soldier
  • Kup - Autobot Warrior
  • Kup (Targetmaster) - Autobot Warrior
  • Landfill - Autobot Materials Transport
  • Landmine - Autobot Asteroid Miner
  • Laserbeak - Decepticon Interrogation
  • Lightspeed - Autobot Data Processor
  • Long Haul - Decepticon Transport
  • Long Haul - Decepticon Decoy #45
  • Longtooth - Autobot Undersea Defense
  • Mainframe - Autobot Systems Analyst
  • Mazda Type - Autobot Minispy
  • Mazda Type - Decepticon Minispy
  • Megatron - Decepticon Leader
  • Megatron - Decepticon Decoy #32
  • Megatron (Action Master) - Decepticon Leader
  • Meltdown - Decepticon Aerial Counterattack
  • Menasor - Decepticon Super Warrior
  • Metroplex - Autobot Battle Station
  • Mindwipe - Decepticon Hypnotist
  • Mirage - Autobot Spy
  • Mirage - Autobot Decoy #20
  • Misfire - Decepticon Interceptor
  • Missile Master - Autobot Interstellar Defense
  • Mixmaster - Decepticon Materials Fabrication
  • Mixmaster - Decepticon Decoy #46
  • Monstructor - Decepticon Super Warrior
  • Moonrock - Autobot Interstellar Defense
  • Motorhead - Decepticon Mobile Assault
  • Motormaster - Decepticon Stunticon Leader
  • Mudslinger - Autobot Covert Activities
  • Nautilator - Decepticon Underwater Excavations
  • Needlenose - Decepticon Aerial Warrior
  • Neutro - Autobot Ground Reinforcement
  • Nightbeat - Autobot Detective
  • Nightflight - Decepticon Espionage
  • Nosecone - Autobot Assault Vehicle
  • Octane - Decepticon Fueler
  • Octopunch - Decepticon Salvage
  • Oiler - Autobot Urban Protection
  • Omega Spreem - Autobot Defense Base
  • Omega Supreme - Autobot Defense Base
  • Onslaught - Decepticon Combaticon Leader
  • Optimus Prime - Autobot Commander
  • Optimus Prime - Autobot Decoy #31
  • Optimus Prime (Powermaster) - Autobot Leader
  • Optimus Prime (Action Master) - Autobot Commander
  • Outback - Autobot Gunner
  • Over-Run - Autobot Air Defense
  • Overbite - Decepticon Undersea Terminator
  • Overdrive - Autobot Strategist
  • Overflow - Autobot Regional Ground/Air Defense
  • Overkill - Decepticon Warrior
  • Overload - Autobot Troop Transport
  • Override - Autobot Scout
  • Perceptor - Autobot Scientist
  • Perceptor - Autobot Decoy #30
  • Phaser - Autobot Interstellar Defense
  • Pincher - Autobot Chemical Engineer
  • Pipeline - Autobot Ground Defense and Counterattack
  • Pipes - Autobot Warrior
  • Piranacon - Decepticon Undersea Warrior
  • Pointblank - Autobot Enforcer
  • Pounce - Decepticon Infiltrator
  • Power Punch - Decepticon Aerial Counterattack
  • Power Run - Autobot Urban Protection
  • Powerflash - Autobot Infantryman
  • Powerglide - Autobot Warrior
  • Powertrain - Autobot Covert Activities
  • Predaking - Decepticon Warrior
  • Prowl - Autobot Military Strategist
  • Prowl - Autobot Decoy #19
  • Prowl (Action Master) - Autobot Military Strategist
  • Punch - Autobot Double Agent
  • Quake - Decepticon Ground Assault
  • Quickmix - Autobot Chemist
  • Quickswitch - Autobot Assault Warrior
  • Rad - Autobot Aerospace Engineer
  • Radio AM Robot - Autobot
  • Raindance - Autobot Video Correspondent
  • Ramhorn - Autobot Warrior
  • Ramjet - Decepticon Warrior
  • Rampage - Decepticon Gunner
  • Ransack - Decepticon Warrior
  • Ratbat - Decepticon Fuel Scout
  • Ratchet - Autobot Medic
  • Ratchet - Autobot Decoy #6
  • Ravage - Decepticon Saboteur
  • Ravage - Decepticon Decoy #49
  • Razorclaw - Decepticon Predacon Commander
  • Red Alert - Autobot Security Director
  • Red Alert - Autobot Decoy #16
  • Red Hot - Autobot Search & Rescue
  • Reflector - Decepticon Decoy #52
  • Repugnus - Autobot Counter-Intelligence
  • Retro - Autobot Long Range Defense
  • Rewind - Autobot Archivist
  • Rippersnapper - Decepticon Terrorist
  • Road Hugger - Decepticon Advance Assault
  • Roadblock - Decepticon Ground Forces Commander
  • Roadburner - Autobot Urban Protection
  • Roadbuster - Autobot Ground Assault Commander
  • Roadhandler - Autobot Reconnaisance
  • Roadgrabber - Decepticon Gunner
  • Robot-Man-X - Decepticon
  • Rodimus Prime - Autobot Protector
  • Rollbar - Autobot Tracker
  • Roller Force - Decepticon Mobile Assault
  • Rollout - Autobot Covert Operations
  • Roughstuff - Decepticon Aerial Defense
  • Ruckus - Decepticon Combat Assault
  • Rumble - Decepticon Demolitions
  • Rumbler - Autobot Front Line Defense
  • Runabout - Decepticon Shock Trooper
  • Runamuck - Decepticon Shock Trooper
  • Salt-Man Z - Autobot
  • Sandstorm - Autobot Reconnaissance
  • Scattershot - Autobot Technobot Leader
  • Scavenger - Decepticon Mining and Salvage
  • Scavenger - Decepticon Decoy #43
  • Scoop - Autobot Field Infantry
  • Scorponok - Decepticon Headmaster Commander
  • Scourge - Decepticon Sweep Leader
  • Scourge (Targetmaster) - Decepticon Tracker
  • Scowl - Decepticon Sonic Saboteur
  • Scrapper - Decepticon Demolitions
  • Scrapper - Decepticon Decoy #47
  • Searchlight - Autobot Surveillance
  • Seaspray - Autobot Naval Defense
  • Seawatch - Autobot Search & Rescue
  • Seawing - Decepticon Undersea Reconnaissance
  • Sedan - Autobot
  • Shockwave - Decepticon Military Operations Commander
  • Shockwave - Decepticon Decoy #51
  • Shrapnel - Decepticon Electronic Warfare
  • Shrapnel - Decepticon Decoy #40
  • Sideswipe - Autobot Warrior
  • Sideswipe - Autobot Decoy #18
  • Sideswipe (Action Master) - Autobot Warrior
  • Sidetrack - Autobot Rapid Deployment Strike Force
  • Silverbolt - Autobot Aerialbot Leader
  • Sinnertwin - Decepticon Sentry
  • Siren - Autobot Incendiary Damage Control
  • Sixshot - Decepticon Solo Transformer Assault Group
  • Sizzle - Autobot Interceptor
  • Skalor - Decepticon Amphibious Assault
  • Skids - Autobot Theoretician
  • Skids - Autobot Decoy #12
  • Skullcruncher - Decepticon Swamp Warrior
  • Skullgrin - Decepticon Siege Warrior
  • Sky Dasher - Autobot Multi-function Specialist
  • Sky High - Autobot Scout
  • Sky High (Micromaster) - Autobot Air Defense
  • Sky Lynx - Autobot Lieutenant Commander
  • Skydive - Autobot Air Warfare Specialist
  • Skyfall - Autobot Weapons Engineer
  • Skyhammer - Autobot Ground and Air Assault
  • Skyhopper - Decepticon Aerial Assault Commander
  • Skywarp - Decepticon Warrior
  • Skywarp - Decepticon Decoy #33
  • Slag - Autobot Flamethrower
  • Slag - Autobot Decoy #5
  • Slamdance - Autobot
  • Slapdash - Autobot Interceptor
  • Sledge - Decepticon Battlefield Fortification
  • Slide - Autobot Urban Protection
  • Slicer - Decepticon Massive Assault Specialist
  • Slingshot - Autobot Ground Troop Support
  • Slog - Decepticon Combat Artist
  • Slow Poke - Autobot Ground Transport
  • Sludge - Autobot Jungle Warrior, Demolitions
  • Sludge - Autobot Decoy #4
  • Slugfest - Decepticon Messenger
  • Slugslinger - Decepticon Air Defense
  • Smokescreen - Autobot Diversionary Tactician
  • Smokescreen - Autobot Decoy #8
  • Snapdragon - Decepticon Interceptor
  • Snaptrap - Decepticon Seacon Leader
  • Snarl - Autobot Desert Warrior
  • Snarl - Autobot Decoy #2
  • Snarl (Action Master) - Autobot Desert Warrior
  • Snarler - Decepticon Assault Warrior
  • Soundwave - Decepticon Communications
  • Soundwave - Decepticon Decoy #36
  • Soundwave (Action Master) - Decepticon Communications
  • Spaceshot - Decepticon Ground Infantry
  • Sparkstalker - Decepticon Cryptologist
  • Spectro - Decepticon Reconnaissance
  • Spinister - Decepticon Aerial Assault
  • Splashdown - Autobot Naval Commander
  • Springer - Autobot Aerial Defense
  • Sprocket - Autobot Surface Survelliance
  • Spyglass - Decepticon Reconnaissance
  • Squawkbox - Decepticon
  • Squawktalk - Decepticon Translator
  • Squeezeplay - Decepticon Saboteur
  • Stakeout - Autobot Search & Rescue
  • Starscream - Decepticon Air Commander
  • Starscream - Decepticon Decoy #35
  • Starscream (Pretender) - Decepticon Aerospace Commander
  • Starscream (Action Master) - Decepticon Ground Assault
  • Steeljaw - Autobot Tracker
  • Stonecruncher - Decepticon Battlefield Fortification
  • Storm Cloud - Decepticon Espionage
  • Strafe - Autobot Aerial Gunner
  • Stranglehold - Decepticon Enforcer
  • Streetwise - Autobot Interceptor
  • Strikedown - Autobot Urban Protection
  • Submarauder - Decepticon Undersea Warfare
  • Sunrunner - Autobot Rapid Deployment Strike Force
  • Sunstreaker - Autobot Warrior
  • Sunstreaker - Autobot Decoy #11
  • Superion - Autobot Air Warrior
  • Sureshot - Autobot Sharpshooter
  • Surge - Autobot Long Range Defense
  • Swerve - Autobot Metallurgist
  • Swindle - Decepticon Munitions Expert
  • Swindler - Autobot Reconnaisance
  • Swoop - Autobot Dinobot Bombardier
  • Swoop - Autobot Decoy #3
  • Tailspin - Autobot Reconnaisance
  • Tailwind - Decepticon Espionage
  • Take-Off - Decepticon Aerial Recon
  • Takedown - Autobot Ground Reinforcement
  • Tentakil - Decepticon Underwater Demolition
  • Terror-Tread - Decepticon Demolitions
  • Thrust - Decepticon Warrior
  • Thundercracker - Decepticon Warrior
  • Thundercracker - Decepticon Decoy #34
  • Thundercracker (Action Master) - Decepticon Warrior
  • Thunderwing - Decepticon Aerial Espionage
  • Topspin - Autobot Land & Sea Assault
  • Tote - Autobot Covert Activities
  • Tracer - Decepticon Front Line Assault
  • Tracks - Autobot Warrior
  • Tracks - Autobot Decoy #15
  • Tracks (Action Master) - Autobot Warrior
  • Trailbreaker - Autobot Defensive Strategist
  • Trailbreaker - Autobot Decoy #10
  • Tread Bolt - Autobot Air Defense
  • Treadshot - Decepticon Gunslinger
  • Triggerhappy - Decepticon Gunner
  • Trip-Up - Autobot Highway Reconnaissance
  • Trypticon - Decepticon Assault Base
  • Turbo Master - Decepticon Aerial Marauder
  • Twin Twist - Autobot Demolitions
  • Ultra Magnus - Autobot City Commander
  • Vanquish - Decepticon Aerial Counterattack
  • Venom - Decepticon Psychological Warfare
  • Viewfinder - Decepticon Reconnaissance
  • Volks - Autobot
  • Vortex - Decepticon Interrogation
  • Vroom - Autobot Saboteur
  • Warpath - Autobot Warrior
  • Waverider - Autobot Naval Warfare
  • Weirdwolf - Decepticon Tracker
  • Wheel Blaze - Autobot Urban Protection
  • Wheelie - Autobot Survivalist
  • Wheeljack - Autobot Mechanical Engineer
  • Wheeljack - Autobot Decoy #22
  • Wheeljack (Actionmaster) - Autobot Tactical Diversion
  • Whirl - Autobot Aerial Assault
  • Whisper - Decepticon Espionage
  • Wideload - Autobot Materials Transport
  • Wildfly - Decepticon Aerial Assault
  • Wildrider - Decepticon Terrorist
  • Windcharger - Autobot Warrior
  • Windcharger - Autobot Decoy #25
  • Windmill - Autobot Air Defense
  • Windsweeper - Decepticon Air Defense
  • Wingspan - Decepticon Data Processor
  • Wreck-Gar - Autobot Junkion Leader

seguono altri pezzi esclusivi del Giappone: notate che lì Autobot e Maximal sono chiamati Cybertron, Decepticon e Predacon invece sono ribattezzati Destron.

Action figure giapponesi

da Transformers Headmasters

  • Artfire - Cybertron Sniper
  • Decibel - Cybertron Information Gestalt Warrior
  • Dial - Cybertron Energy Resource Scout
  • Getsuei - Cybertron Night Fighter
  • Graphy - Cybertron Aerial Intelligence
  • Kaen - Cybertron Heavy Mobile Fighter
  • Kaku - Cybertron
  • Legout - Cybertron Information Gestalt Warrior
  • Lione - Cybertron
  • Loafer - Cybertron
  • Noise - Cybertron Forest Investigation
  • Raiden - Cybertron Heavy Series-Linked Gestalt Warrior
  • Rodney - Cybertron
  • Seizan - Cybertron Mountain Fighter
  • Shouki - Cybertron Light-Speed Commander
  • Shuffler - Cybertron
  • Soundblaster - Destron Intelligence Officer
  • Stepper - Cybertron Multi-Shot Man
  • Suiken - Cybertron Plains Warrior
  • Trizer - Cybertron
  • Twincast - Cybertron Communications
  • Yukikaze - Cybertron Heavy Snow Fighter
  • Zaur - Cybertron

da Transformers Masterforce

  • Aquastar - Cybertron
  • Black Zarak - Destron Dark Emperor
  • Browning - Destron Gunman
  • Bullet - Cybertron
  • Buster - Destron Space Aviator
  • Doubleclouder - Cybertron Special Assault
  • Go Shooter - Cybertron Rescue Commander
  • God Ginrai - Cybertron Supreme Supreme Commander
  • Godbomber - Cybertron Armored Warrior
  • Grand Maximus - Cybertron Solar System Commander
  • Guzzle - Destron Fire Assault
  • Hardspark - Cybertron Fire Warrior
  • Hotspark - Cybertron Fire Assault
  • Hydra - Destron Space Aviation Officer
  • Javil - Destron Fire Destruction
  • Metalhawk - Cybertron Space Commander
  • Minerva - Cybertron First Aid Care
  • Overlord - Destron Ambassador of Destruction
  • Ranger - Cybertron Ground Defense
  • Sixknight - Cybertron Ninja Knight
  • Super Ginrai - Cybertron Supreme Commander
  • Zetoca - Cybertron

da Transformers Victory

  • Black Shadow - Destron Space Mafia
  • Blacker - Cybertron Assistant Commander Knight
  • Blue Bacchus - Destron Space Gunman
  • Braver - Cybertron Strategist Knight
  • Dash - Cybertron
  • Dashtacker - Cybertron Land Warrior
  • Deathsaurus - Destron Emperor of Destruction
  • Dinoking - Destron Dinosaur Gestalt Warrior
  • Doryu - Destron Land Soldier
  • Drillhorn - Destron Strategist
  • Gaihawk - Destron Aviation Soldier
  • Gairyu - Destron Defense Soldier
  • Galaxy Shuttle - Cybertron Interstellar Transport Warrior
  • Goryu - Destron Commander
  • Great Shot - Cybertron Covert Combat
  • Hellbat - Destron Spy
  • Jaruga - Destron Cybernetics Soldier
  • Kakuryu - Destron Strike Soldier
  • Killbison - Destron Military Engineering
  • Landcross - Cybertron Multi Gestalt Warrior
  • Laster - Cybertron Skill Knight
  • Leozak - Destron Assistant Assault Commander
  • Liokaiser - Destron Heavy Mobile Gestalt
  • Mach - Cybertron
  • Mach Tackle - Cybertron Air/Land Warrior
  • Rairyu - Destron Sea-Devil Soldier
  • Road Caesar - Cybertron Three-Gun Gestalt Knight
  • Star Saber - Cybertron Supreme Commander
  • Tacker - Cybertron
  • Tackle - Cybertron
  • Victory Leo - Cybertron Armored Warrior
  • Victory Saber - Cybertron Ultimate Supreme Commander
  • Waver - Cybertron
  • Wing - Cybertron
  • Wing Waver - Cybertron Leader
  • Yokuryu - Destron Light-Speed Soldier

Dal 2000, dopo il ritorno alla ribalta dei Transformers, verranno riprodotte, ricolorate e rimodellate numerose versioni dei vecchi pezzi americani e asiatici.

Spin off[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Battle Beast.

I Battle Beast (Transformer Beast Formers) sono degli action figures raffiguranti animali antropomorfi dotati di armature e accessori futuristici, prodotti in Giappone dalla Takara e commercializzati in occidente dalla statunitense Hasbro e dalle sue licenziatarie a partire dal 1984. Nascono come spin off dei robot Transformers, ma finiscono per vivere di vita propria.

Generation 2 (1992 - 1994)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992, per tentare di dare uno scossone al mercato, la Hasbro riprende i primi esemplari di G1 e li modifica e ricolora; oltre ai vecchi giocattoli appaiono alcuni nuovi, come un prototipo di Ironhide trasformabile in un hummer, o Megatron in versione tank(un M1 Abrams); ma il successo è sparito, e la produzione viene interrotta nel 1994. Oggi su E-bay alcuni pezzi introvabili dell'epoca sono venduti a cifre molto alte, come versioni G2 degli Stunticon e dei Protectobot.

Beast Wars/Beast Machines (1994 - 1999)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il parziale fallimento di Generation 2, la Hasbro decide di rinnovarsi e punta sulle trasformazioni animali; nasce la linea Beast Wars (in Italia Biocombat), con le sottocollezioni Transmetals, Fuzors e Mutants; nel 1997, all'apice del successo di Beast Wars, la Hasbro tenta di reintrodurre autoveicoli e velivoli con la collezione Machine Wars, che i fan snobbano quasi del tutto; nel 1998 viene avviata Beast Machines, che ha un buon successo ma non eccezionale.

Car Robots/Robots in Disguise (2000-2001)[modifica | modifica wikitesto]

La Takara-Tomy, creatrice dei primi pezzi originali della serie e ancora oggi referente asiatica della Hasbro-Kenner, si fa avanti e produce una linea propria, Car Robots, che ha un gran successo. Ormai i Transformers sono pronti per tornare alle origini, e infatti gli Autobot sono tutti autoveicoli. Optimus Prime diventa un'autopompa dei vigili del fuoco, con la motrice separabile ed il resto che diventa una piccola base e un'armatura alla Ultra Magnus; quest'ultimo ricompare sempre con la forma di trasporto per auto, ma stavolta la sua figura è tutta intera ed originale, niente clone di Optimus con armatura. Con entrambi i modelli è possibile combinare i pezzi in Omega Prime. C'è spazio anche per due gestalt, Landfill (formato da 4 veicoli da costruzione) e Rail Racer (3 treni lampo giapponesi). L'ultimo pezzo è una ricolorazione di Fortress Maximus.

I cattivi sono ancora i Predacon, per non abbandonare del tutto le forme animali, ma i modelli sono pochissimi. Le loro forze vengono aumentate dai Decepticon, autoveicoli e velivoli in gran parte ripresi da vecchie collezioni; spiccano ricolorazioni dei Combacticon e di Laser Hero Optimus Prime, ribattezzato Black Convoy in Giappone e Scourge in America e dotato di un rimorchio-autocisterna trasformabile in una piattaforma d'attacco. I Combacticon possono di nuovo trasformarsi in Bruticus, ribattezzato Ruination. Megatron ha ben 6 forme e viene ricolorato in Galvatron, dando inizio ad una brutta abitudine della Hasbro, quella di riutilizzare i design all'interno della stessa linea.

Le vendite sono notevoli e la decisione viene presa; si riparte dall'inizio, da Generation 1.

La trilogia di Unicron: Armada, Energon, Cybertron (2002-2006)[modifica | modifica wikitesto]

Armada[modifica | modifica wikitesto]

Per tornare alle origini guardando sempre in avanti, viene lanciata la linea Armada, che introduce l'idea dei Minicon; sono piccoli robot, fratelli minori di Autobot e Decepticon e desiderosi di stare lontani dalla guerra, ma essendo in grado di potenziare i membri delle due parti finiscono per farsi trascinare comunque nel conflitto. Incastrare un Minicon in punti appositi di Autobot e Decepticon sblocca delle armi speciali che rendono più interessante il gioco e infatti il numero di Minicon è spropositato, circa il doppio delle altre due fazioni unite. I Minicon vengono venduti insieme ad un fratello maggiore o separatamente a gruppi di 3.

Tornano i design di mezzi comuni o militari (con qualche eccezione) e tornano soprattutto i nomi legati al mito di G1; al momento di importare Armada in Giappone (chiamandola Micron Legend, dal nome giapponese dei Minicon), la Takara decide perfino di cambiarne molti con altri della stessa serie ma più rispondenti ai personaggi:

  • Armada Red Alert, un paramedico, diventa Micron Legend Ratchet;
  • Hot Shot (nome recente nato per CR/RiD) diventa Hot Rod;
  • Cyclonus, ora un elicottero, diventa Sandstorm e così via.

Per seguire la tradizione che vuole che i leader degli Autobot abbiano nomi univoci, Armada Optimus Prime diventa Micron Legend Monster Convoy. Megatron è un grosso tank, Starscream un caccia come al solito, Thrust lo stesso, e Jetfire diventa uno space shuttle; Optimus può combinarsi con Jetfire, con il suo rimorchio e con Overload, un omaggio a Ultra Magnus (in Micron Legend si chiama proprio così).

Per omaggiare fino in fondo G1 viene prodotto per la prima volta il modello di Unicron, quasi identico all'originale completo di un suo Minicon, luci, suoni ed un cannone nel petto che distrugge e assorbe i resti delle vittime. Anche i Minicon possono combinarsi; quattro squadre di tre diventano una spada (Star Saber), uno scudo (Skyboom Shield), un fucile (Requiem Blaster) e un robot (Perceptor).

Le ricolorazioni si sprecano, tanto che molti non cambiano neppure nome; solo Megatron (Galvatron) e Starscream (Thundercracker e Skywarp). Un discorso a parte è Tidal Wave, un gigantesco incrociatore che si divide in tre pezzi combinabili con Megatron e Galvatron.

Energon[modifica | modifica wikitesto]

La collezione Energon (in Giappone Superlink) mette da parte i Minicon per dedicarsi soprattutto agli Autobot, che si combinano a coppie: ognuno può essere sia il sopra che il sotto. Esiste un raro modello di Optimus Prime capace di farlo, ma è una esclusiva giapponese; la versione normale di Optimus si unisce con i 4 veicoli del suo rimorchio (alla Voltron), con Wing Saber e con il gigante Omega Supreme, diviso in due pezzi ciascuno con 2 forme alternative e combinabili. Le forme diventano più spaziali ma sempre basate su mezzi di uso comune. I Decepticon hanno ricevuto forme nuove da Unicron: Megatron/Galvatron assomiglia a G1 Galvatron (l'edizione giapponese lo chiama a ragione solo Galvatron).

I nomi sono di nuovo vecchi marchi di fabbrica, e se Hot Shot non diventa più Hot Rod per la Takara, Rodimus è tradotto come Rodimus Convoy, e Downshift diventa Wheeljack (il design include la famosa testa con orecchie ad ali e niente bocca). Unicron viene ricolorato in nero, e si crea il personaggio di Alpha Q, modellato sui Quintessoni/Quintessenziani a 5 facce.

Cybertron[modifica | modifica wikitesto]

la Takara non resta a riposo e sforna la linea Galaxy Force, esportata nel mondo col nome Cybertron; ritornano i poteri speciali attivabili, ma i Minicon vengono sostituiti dalle cyber key, congegni da inserire in una specie di serratura. Ce ne sono 4 modelli, legati a quattro pianeti abitati in segreto dai Transformers: la Terra, Velocitron (Speed Planet), Animatron (Beast Planet) e Gigantion (Giant Planet). I Minicon sono comunque presenti.

Optimus Prime detiene il record delle combinazioni; si unisce con il rimorchio (che ha una modalità volo), con Wing Saber e con Leo Breaker che diventa il suo braccio destro. Megatron/Galvatron sostituisce il braccio sinistro con Nemesis Breaker, ricolorazione di Leo Breaker.

Il modello di Unicron serve come base per creare, con pesanti modifiche, la figura di Primus, il creatore dei Transformers; le quattro cyber key si inseriscono nell'Omega Lock per sbloccare le armi speciali di Primus, in forma robot, o di pianeta Cybertron, o di base spaziale.

Universe[modifica | modifica wikitesto]

La continuity di questa collezione è stata creata da volonterosi fan che bazzicano abitualmente le convention sui Transformers, e narra di un complotto da parte di Unicron per crearsi un nuovo esercito reclutando tra tutte le possibili realtà; Primus non resta indietro ed incarica Alpha Trion di fare lo stesso; per questo motivo, anche se la linea è una collezione ufficiale della Hasbro, nessun pezzo è originale: tutti sono stati usati una, due o tre volte; Car Robots Mach Alert, ovvero Robots in Disguise Prowl, è stato riutilizzato ben 4 volte, come Prowl, Inferno, Sideswipe e Sunstreaker. La fonte degli originali va da Beast Wars fino a Cybertron.

Con l'inizio della linea Classics e l'avvicinarsi del film live action e relativa collezione, la linea Universe è rapidamente sparita quasi del tutto prima di fondersi con la "Classics 2.0", che ogni tanto usa vecchi pezzi di Energon e Cybertron.

Classics-Classics 2.0[modifica | modifica wikitesto]

L'aura di mitologia legata a Generation 1 spinge la Hasbro a rilasciare già dal 2000 pezzi originali rimasti in magazzino, che devono poi essere seguiti da altri nuovi. Quando lo sforzo legato alla trilogia di Unicron diminuisce e la linea Universe comincia a chiudere, l'azienda dedice di inaugurare una linea che crei nuove versioni dei personaggi originali, ma questa volta il design verrà aggiornato senza essere tradito: nasce nel 2005 la collezione Classics. In seguito il nome è cambiato in Classics 2.0/Universe.

  • Optimus Prime
  • Ultra Magnus: redeco di Optimus Prime
  • Bumblebee
  • Cliffjumper: redeco di Bumblebee
  • Grimlock
  • Mirage
  • clear Mirage: redeco di Mirage, esclusiva del BotCon 2006; è trasparente, ispirata all'aspetto di Mirage quando è invisibile
  • Rodimus
  • Jetfire
  • Sunstreaker
  • Sideswipe: remold/redeco di Sunstreaker
  • Red Alert: redeco di Sideswipe
  • Prowl
  • Bluestreak: redeco di Prowl
  • Smokescreen: redeco di Prowl
  • Ironhide
  • Ratchet: remold/redeco di Ironhide
  • Cheetor
  • Hound con Ravage
  • Inferno
  • Silverbolt
  • Dinobot
  • Hot Shot (Hot Rod) con Jolt: remold di Armada Hot Shot con Jolt
  • Minibot Attack Team: Legends class Beachcomber, Brawn & Bumblebee
  • Minibot Spy Team: Legends class Warpath, Cosmos & Wheelie
  • Leo Prime: remold/redeco di Cybertron Leo Breaker
  • Countdown: redeco di Cybertron Defense Red Alert
  • Road Buster: redeco di Cybertron Defense Hot Shot
  • Springer (1): redeco di Cybertron Defense Hot Shot, esclusiva del BotCon 2007
  • Springer (2): redeco di Cybertron Evac
  • Blades: redeco di Cybertron Evac
  • Huffer: redeco di Cybertron Armorhide, esclusiva del BotCon 2007
  • Alpha Trion: redeco di Legends of Cybertron Vector Prime, esclusiva del BotCon 2007
  • Superion: redeco di Energon Superion Maximus
  • Strafe: redeco di Cyclonus
  • Optimus Prime - Special edition 01: redeco di 2-Pack G1 Optimus Prime
  • Megatron
  • Starscream
  • Skywarp: redeco di Starscream
  • Thundercracker: redeco di Starscream, esclusiva del BotCon 2007
  • Ramjet: remold/redeco di Starscream
  • Thrust: redeco di Ramjet, esclusiva del Botcon 2007
  • Dirge: redeco di Ramjet, esclusiva del Botcon 2007
  • Astrotrain
  • Anime Astrotrain: redeco in colori giapponesi come nel cartone animato, che era prodotto lì
  • Octane
  • Galvatron
  • Cyclonus con Nightstick
  • Fallen (Father of the Decepticons): in realtà si tratta di un personaggio apparso in The War Within, miniserie a fumetti della Dreamwave che narra fatti accaduti tra l'inizio della guerra e il naufragio sulla Terra dell'Arca; Fallen (Caduto, o Decaduto) non è schierato con alcuna fazione, secondo suggerimenti criptici della sceneggiatura è al servizio di Unicron
  • Darkwing: redeco di Silverbolt
  • Constructicon Devastator: redeco di Energon Constructicon Maximus in color verde, esclusiva del BotCon 2007
  • Bruticus: redeco di Energon Bruticus Maximus
  • Bugbite: esclusiva del BotCon 2006redeco di Bumblebee
  • Dreadwind: esclusiva del BotCon 2006redeco di Jetfire
  • Nemesis Prime: redeco di Optimus Prime, esclusiva del San Diego ComiCon 2008
  • Ratbat: redeco di Cybertron Sideways
  • Weirdwolf: redeco di Cybertron Snarl, esclusiva del BotCon 2007
  • Megatron - special edition 02: remold/redeco di 2-Pack Classic G2 Megatron color bianco G1
  • Overkill - special edition 03: redeco di Grimlock
  • Dragstrip - special edition 04: redeco di Mirage

Generations/Generations 2.0[modifica | modifica wikitesto]

Avviata durante il rilascio delle ‘’action figure’’ legate alla trilogia cinematografica, è nota presso molti fan e diversi siti specializzati col titolo Classics 3.0; prosegue l’intento della collezione Classics; dal 2012 il nome cambia ancora in Generations 2.0; al suo interno comprende due sottolinee, i cui pezzi sono ispirati ai videogiochi Transformers: la battaglia di Cybertron e Transformers: La caduta di Cybertron.

  • Reveal the Shield Special Ops Jazz
  • Reveal the Shield Turbo Tracks
  • Reveal the Shield Solar Storm Grapple: redeco/remold di Classics Inferno
  • Reveal the Shield Perceptor
  • Drift
  • Blurr: remold/redeco di Drift
  • Sergeant Kup
  • Wreck-Gar
  • Red Alert: redeco del precedente
  • Wheeljack: remold/redeco di Turbo Tracks
  • Warpath
  • Backstop: redeco di Cybertron Backstop
  • Masterpiece Grimlock
  • Reveal the Shield Optimus Prime (G2): ispirato a Generation 2 Laser Hero Optimus Prime
  • Junkheap: remold/redeco di Wreck-Gar
  • Springer: remold di Hunt for the Decepticons Tomahawk
  • Brawn: remold di TF:Prime Bulkhead
  • Bumblebee: redeco di Classics Bumblebee
  • Cliffjumper: redeco di TF:Prime Cliffjumper
  • Reveal the Shield Fallback: redeco di Revenge of the Fallen Brawn
  • Rodimus: redeco di Classics Rodimus
  • Sandstorm: redeco di Revenge of the Fallen Dune Runner
  • Swerve: remold di Sergeant Kup
  • Wheelie: remold di Special Ops Jazz
  • Bumblebee (IDW): basato sulla versione della serie Transformers pubblicato dalla IDW, a sua volta parzialmente ispirato alla versione cinematografica di Bumblebee (come quest'ultima, si trasforma in una Chevrolet Camaro)
  • Protectobot Hot Spot: remold/redeco di Universe Inferno e Solar Storm Grapple
  • Street Rally Jazz: redeco di Special Ops Jazz, nei colori di G2 Jazz
  • Optimus Prime (Combat Hero): redeco di Reveal the Shield Optimus Prime
  • Whirl: basato sulla versione del fumetto More Than Meets The Eye pubblicato dalla IDW
  • Goldfire: redeco/remold di IDW Bumblebee
  • Cosmos: remold di Classics 2.0 Cosmos
  • Skids: basato sulla versione del fumetto More Than Meets The Eye pubblicato dalla IDW
  • Swerve: basato sulla versione del fumetto More Than Meets The Eye pubblicato dalla IDW
  • Scoop: omaggio ad un Autobot di Generation 1 che era venduto con due targetmaster
  • Darkmount: basato su Straxus, personaggio spesso apparso nelle pagine di Marvel UK Transformers Generation 1; Darkmount è uno dei nomi usati per il quartier generale dei Decepticon su Cybertron
  • Skullgrin: redeco di Darkmount
  • Thunderwing: basato sul pretender G1 Thunderwing; parte dei suoi pezzi si distacca per combinarsi in un drone, ispirato alla forma del guscio pretender nell'originale Thunderwing
  • Scourge con Fracas
  • Thundercracker: redeco di Classics Starscream e Botcon 2007 Thundercracker
  • Ramjet: redeco di Classics Ramjet
  • Thrust: redeco di Classics Ramjet e Botcon 2007 Thrust
  • Dirge: redeco di Classics Ramjet e Botcon 2007 Dirge
  • Piranacon: reissue, cioè ripubblicazione o ri-rilascio, dell'originale G1 Piranacon; il set è composto da: Nautilator, Overbite, Seawing, Skalor, Snap Trap, Tentakil.
  • Brawl: redeco di Hunt for the Decepticons Breacher
  • Dead End: redeco di Revenge of the Fallen Brakedown
  • Frenzy & Rumble
  • Laserbeak: redeco di Revenge of the Fallen Skystalker
  • Lugnut:ispirato ad Animated Lugnut
  • Megatron (G2): remold di Revenge of the Fallen Bludgeon
  • Powerdive: remold di Hunt for the Decepticons Highbrow
  • Sky Shadow: redeco di Thunderwing, ispirato a Transformers Victory Black Shadow
  • Undermine: redeco di Cybertron Undermine
  • Unicron con Kranix: redeco di Armada/Energon Unicron con Dead End; esclusiva di Amazon per gli U.S.A., di Costco per il Canada
  • Wreckloose: redeco di Cybertron Wreckloose
  • Starscream (Armada): omaggio ad Armada Starscream
  • Waspinator: basato sulla versione del fumetto More Than Meets The Eye pubblicato dalla IDW
  • Bumblebee
  • Cliffjumper
  • Megatron
  • Optimus Prime
  • Soundwave
  • Air Raid: redeco di Shockwave
  • Blaster (remold di Soundwave) con Steeljaw (remold di Ravage)
  • Bruticus: set completo dei 5 Combacticon: Blast Off, Brawl, Onslaught, Swindle, Vortex. Basata sulle forme usate nel videogioco "Transformers: la caduta di Cybertron"; disponibile in 4 schemi di colori: un redeco ispirato ai colori dei G1 Combacticon, destinato alla vendita di massa; un redeco ispirato ai colori dei G2 Combacticon, esclusiva di Amazon.com e Big Bad Toy Store; un redeco ispirato ai colori dei Combacticon nel videogioco; un redeco detto Ruination, identificato come Autobot
  • Eject: remold di Frenzy/Rumble
  • Frenzy
  • Grimlock
  • Jazz
  • Kickback
  • Optimus Prime: remold di War for Cybertron Optimus Prime
  • Ramhorn
  • Ratbat: redeco di Laserbeak
  • Ravage
  • Rewind: redeco di Eject
  • Ruination: set redeco di Bruticus; Robots in Disguise Ruination era un redeco di G1 Bruticus; questa versione usa lo stesso schema di colori di RiD Ruination su Bruticus, cambiando la combinazione di aggancio e i nomi: i Combacticon (Blast Off, Brawl, Onslaught, Swindle, Vortex) diventano i Wreckers (Topspin, Twin Twist, Impactor, Roadbuster, Whirl).
  • Rumble: redeco di Frenzy
  • Shockwave
  • Sideswipe
  • Soundwave con Laserbeak
  • Soundblaster con Buzzsaw: redeco dei precedenti
  • Starscream
  • Sunder: redeco di Laserbeak
  • Ultra Magnus: remold di Optimus Prime, ispirato alla sua controparte G1

3rd Party[modifica | modifica wikitesto]

L'espressione 3rd party toys, coniata nei primi anni del 21° secolo, identifica pezzi prodotti senza licenza da società slegate sia dalla Hasbro-Kenner che dalla Takara-Tomy (terza parte appunto, inteso come terzo schieramento, o terzo lato); queste ditte, quasi sempre americane e talvolta giapponesi, creano parti da utilizzare sulle action figure ufficiali o adattamenti personalizzati di esse; tra le più importanti Crazy Devy, Perfect Effect, FansProject, iGear, Renderform, Best Toys, Headrobots, TransFormers Club (o TFClub), JustIToys. Una caratteristica importante è l'utilizzo di nomi alternativi, che richiamino in qualche modo il giocattolo o il personaggio fonte d'ispirazione senza citarlo apertamente; l'uso dei nomi ufficiali è proibito in quanto essi sono marchi depositati all'ufficio brevetti, fatto che li rende soggetti alle regomentazioni sul copyright.

Fans Project[modifica | modifica wikitesto]

  • TFX-01 City Commander: è l'armatura di Ultra Magnus, trasformabile in rimorchio e completa di armi; può essere agganciata alle forme veicolo dei robot Classics Ultra Magnus, Optimus Prime e Nemesis Prime, e alle basi/rimorchi Mobile Command Base e Nemesis Command Center
  • TFX-01P Powered Commander: redeco di City Commander, esclusiva del TFcon 2009; i colori sono quelli della versione diaclone di Ultra Magnus, ovvero l'originale giapponese denominato "Powered Convoy"; quest'ultimo fu creato dalla Takara come versione potenziata di Battle Convoy (ovvero Optimus Prime), ma la Hasbro decise di trattarlo come personaggio separato. Ciò nonostante, la comune origine a ha spinto spesso la Hasbro a chiamare Ultra Magnus parecchieredeco delle molte versioni di Optimus Prime.
  • TFX-01B Shadow Commander: redeco/remold di City Commander, di color nero; creata appositamente per VClassics Nemesis Prime
  • TFX-01J D.I.A. Commander: redeco di City Commander, imita lo schema di Powered Commander ma è più fedele allo schema diaclone; è un'esclusiva del mercato giapponese e asiatico
  • HKTFP-001 Classics Cliff: kit di upgrade per Classics Cliffjumper; comprende adesivi, una nuova testa, un fucile, due paraurti
  • Set di teste, lanciamissili, fucile e spada per City Commander, Powered Commander e Shadow Commander
  • TFX-02 G3 Trailer & Classic Accessory Pack: rimorchio/base per Optimus Prime, fedele all'originale G1, completo di armi e accessori
  • TFX-03 City Commander Add-On Set: set di armi aggiuntive per City/Powered/D. I.A./Shadow Commander; 2 nuovi fucili che si combinano, 2 lanciamissili come per G1 Ultra Magnus che ospitano due missili ciascuno, e 4 missili): sui negozi in Internet è venduto anche in insieme a City Commander
  • TFX-04 Protector: rimorchio per Classics Hot Rod/Rodimus, così da trasformarlo in Rodimus Prime
  • TFX-04b Shadow Scyther: redeco nera di Protector, per accostarsi ai colori della versione in colori scuri di Rodimus denominata Shattered Glass Rodimus
  • TFX-05 Sidearm: partner targetmaster per Rodimus che si trasforma in arma
  • Blesser: redeco di Sidearm, limitato a 1500 pezzi, regalato ai donatori che hanno donato più di 15 dollari alla Croce Rossa per aiutare la gestione dell’emergenza di Fukushima nel 2011, a seguito del terremoto/maremoto e del danneggiamento della centrale atomica presente in zona!
  • la Matrice della Creazione
  • i Warbot
WB-001 Warbot Defender: omaggio a G1 Springer, con due pistole e una spada che diventa le pale del rotore; è il primo Springer dagli anni 80 ad avere tripla trasformazione.
WB-002 Steel Core: giocattolo powermaster, parzialmente ispirato alla collezione G1 pur essendo originale.
WB-003 Warbot Assaulter: omaggio ad un altro membro dei Wreckers, Broadside, uno dei primi Autobot con tripla forma
  • WK-001 Wrecker Strategican: omaggio a G1 Rotorstorm; come Springer, era un altro componente dei Wreckers
  • Mini-Megatron (versione mini non trasformabile di Classics Megatron in forma pistola, in colori Classics o G1)
  • Crossfire 01 Aerial Team Appendage Add-On Kit: kit di pezzi per Energon/Classics Superion, che modificano il suo corpo per renderlo più simile a G1 Superion; prodotto in due varianti, dal colore grigio e bianco
  • Crossfire 02 Combat Unit Appendage Add-On Kit: noto anche come Colossus, è composto da due pezzi distinti, XF-02a Explorer (ispirato a G1 Blast Off) e XF-02b Munitioner (ispirato a G1 Swindle), più accessori minori (una nuova testa per Bruticus, parti per Barricade/Onslaught che formano braccia e piedi, armi), si applica a Energon/Classics Bruticus per renderlo più simile all'originale; molto popolare, è stato messo in vendita più volte!
  • Causality: nuovo set di pezzi esclusivi
CA-01 Warcry: redeco di Munitioner senza le parti gestalt.
CA-02 Flameblast: redeco di Explorer senza le parti gestalt.
CA-03 Thundershred: ispirato a G1 Shrapnel
CA-04 Stormbomb: ispirato a G1 Bombshell
CA-05 Backfiery: ispirato a G1 Kickback
CA-06 Blockade: redeco di Backfiery
CA-07 Teardown: redeco di Stormbomb
CA-08 Plunder: redeco di Thundershred
per il terzo progetto gestalt, FansProject ha scelto Menasor, rinominandolo INTIMIDATOR
CA-09 Car Crash: riproduzione dello Stunticon Breakdown, forma un arto di Intimidator
CA-10 T-Bone: riproduzione dello Stunticon Wildrider, forma un arto di Intimidator
CA-11 Last Chance: riproduzione dello Stunticon Dead End, forma un arto di Intimidator
CA-12 Down Force: riproduzione dello Stunticon Drag Strip, forma un arto di Intimidator
Crossfire 03-M3: riproduzione dello Stunticon Motormaster, forma il corpo centrale di Intimidator; il rimorchio ospita i pezzi in più necessari a costruire Intimidator, che ha dimensioni equivalenti alla classe voyager!
  • Warbug: remold dei 3 Insecticons del progetto Causality; stavolta le modalità alternative avranno forme di veicoli; Backfiery sarà un jet, Thundershred e Stormbomb dei tank!

Crazy Devy[modifica | modifica wikitesto]

Altro produttore esterno alla Hasbro, progetta e costruisce upgrade e pezzi sostitutivi per gli originali Transformers di G1; è specializzata soprattutto in parti per i giganti gestalt (quelli formati da più robot), come teste, braccia, piedi, fucili, spade, placche toraciche; ha anche prodotto due versioni di Frenzy e Rumble, una spada per Fortress Maximus, e pezzi per personalizzare la versione cinematografica di Devastator

  • CDMW-01 Construction Brigade Power Parts: testa per G1 Devastator; gli occhi hanno led luminosi con accensione ad interruttore.
  • CDMW-01 G2 Construction Brigade Power Parts: variante per G2 Devastator.
  • CDMW-02 Construction Brigade Power Parts: pezzo dei fianchi per G1 Devastator, funziona come connettore tra Long Haul (addome) e le due gambe (Bonecrusher e Mixmaster)
  • CDMW-02 G2 Construction Brigade Power Parts: variante per G2 Devastator.
  • CDMW-03 Mean Robots Power Parts: nuova testa per RotF Legends class Devastator.
  • CDMW-04 Mean Robots Power Parts: nuove parti e connettori per RotF Legends class Devastator.
  • CDMW-05 Construction Brigade Power Parts: mani con dita articolate più fucile per G1 Devastator, compatibili con le due braccia (Scavenger e Scrapper).
  • CDMW-05 G2 Construction Brigade Power Parts: variante per G2 Devastator.
  • CDMW-06 Aviation Brigade Power Parts: testa per G1 Superion dal look moderno con bocca; gli occhi hanno led luminosi con accensione ad interruttore.
  • CDMW-06* Aviation Brigade Power Parts: variante del precedente; più vicino al giocattolo e al cartone animato, la testa ha una placca facciale che copre la bocca, ed è priva dei led luminosi negli occhi.
  • CDMW-07a Cassette Robot Power Parts (blue): robot ispirato alla cassetta Decepticon Rumble.
  • CDMW-07b Cassette Robot Power Parts (red): robot ispirato alla cassetta Decepticon Frenzy.
  • CDMW-08 Construction Brigade Power Parts: avambracci per G1/G2 Devastator
  • CDMW-09 Construction Brigade Power Parts: set di parti per Devastator; supporto della spalla per il braccio destro, nuova placca pettorale, fusto rotante per Mixmaster (gamba sinistra).
  • CDMW-10 The King's Power Parts: testa per G1 Predaking; gli occhi hanno led luminosi con accensione ad interruttore.
  • CDMW-11 The King's Power Parts: ali più grandi per G1 Predaking, placcate in oro a 14 karati! ATTENZIONE: queste parti possono causare seri danni alle ali originali di Divebomb. Per rimediare, Crazy Devy ha creato un set supplementare di ali piccole di rimpiazzo e un supporto per tenere il tutto attaccato alla schiena di Predaking.
  • CDMW-12 Master Commander Power Parts: replica della Master Sword di Fortress Maximus dal cartone animato Transformers Headmasters.
  • CDMW-13 Aviation Brigade Power Parts: nuovo fucile per G1 Superion, una placca facciale (compatibile con la testa di CDMW-06) per trasformare la testa in quella di TF G1, e una placca pettorale.
  • CDMW-14 The King's Power Parts: la spada sonica di Razorclaw per Predaking.
  • CDMW-15 The King's Power Parts: piedi per Predaking/cannoni dorsali per Headstrong e Tantrum.
  • CDMW-16 Sea Brigade Power Parts: testa per G1 Nautilator.
  • CDMW-17 Combat Brigade Power Parts: il doppio cannone di G1 Onslaught per G1 Bruticus.
  • CDMW-18 The King's Power Parts: il doppio cannone di G1 Razorclaw per G1 Predaking.
  • CDMW-19 Auto Brigade Power Parts: la spada di G1 Motormaster per G1 Menasor.
  • CDMW-20 Sea Brigade Power Parts: la spada di G1 Snaptrap per G1 Nautilator.
  • CDMW-21 Sea Brigade Power Parts: il doppio cannone di G1 SnapTrap per G1 Piranacon, oltre a nuove punte cromate che si attaccano alla placca pettorale di Piranacon.
  • CDMW-22 Auto Brigade Power Parts: testa per G1 Menasor, con led luminosi che si attivano tramite interruttore.
  • CDMW-23 The King's Power Parts: mani con dita articolate e punte tirapugni sulle nocche per G1 Predaking.
  • CDMW-24 Omega Giant's Power Parts: tracciati rotaie e attacchi per la base/razzo compatibili con G1 Omega Supreme; con questi nuovi pezzi l’altezza di Omega Supreme cresce a 330mm!
  • CDMW-25 Construction Brigade Power Parts: nuovo pezzo toracico più grande per Devastator, nuovo pezzo inguinale con parti mobili per facilitare l’articolazione delle gambe, nuovo fusto rotante color argento per Mixmaster
  • CDMW-26 The King's Power Parts: due criniere per il leone in scala per la modalità gestalt, nuovo connettore tra Leone e Aquila che risolve il problema del braccio sproporzionato, nuova canna per il fucile lunga 81mm compatibile con l’arma originale.
  • CDMW-27 Omega Giant's Power Parts: mano/artiglio per il braccio destro di Omega Supreme; rispetto all’originale è leggermente più incurvato nelle dita, che forse saranno articolate.
  • CDMW-28 Hercules Power Parts: testa di Devastator compatibile con TFC Hercules (versione modernizzata dei Constructicons), con visore dotato di led luminoso.
  • CDMW-29 Hercules Power Parts: fusto rotante di colore viola, compatibile con TFC Mixmaster/Mad Blender.
  • CDMW-30 Hercules Power Parts: nuovo fucile per Hercules; si può incastrare sulla schiena ed è talmente lungo da arrivare quasi fino ai piedi.
  • CDMW-31 Combat Brigade Power Parts: testa per Energon/Classics Bruticus, uguale a quella di Fansproject Crossfire 02 Combat Team, ma dotata di led luminosi negli occhi come da tradizione di Crazy Devy.
  • CDMW-32 Auto Brigade Power Parts: pettorale per G1 Menasor, consistente in una macchina nera che era inclusa con G1 Motormaster!
  • CDMW-33 Sea Brigade Power Parts: pettorale per G1 Piranacon, una replica accurata dai cartoni animati.
  • CDMW-34 Hercules Power Parts: nuova testa per Hercules; dotata di led luminosi sugli occhi, sono incluse due facce: una basata su quella creata da TFC Toys in cui gli occhi sono visibili, ed una più fedele a G1 Devastator con il visore rosso a nascondere gli occhi. La testa ha le stesse dimensioni dell’originale, e come quella può essere nascosta nel corpo di Dr. Crank (Hook).
  • CDMW-35 Sea Brigade Power Parts: nuovi piedi per G1 Piranacon, più grandi e dotati di un nuovo attacco alle gambe più maneggevole ed immediato.
  • CDMW-36 The King's Power Parts: nuovo pezzo per Predaking, una criniera per la testa di leone di Razorclaw che copre torace e fianchi.
  • CDMW-37 Omega Giant's Power Parts: spalle e una faccia con visore trasparente per Omega Supreme; la parte inferiore del visore include il respiratore della testa.
  • CDMW-38 Energon Brawl Cannons: cannoni laterali compatibili con la versione Energon di Brawl e tutti i suoi redeco.

TFC toys[modifica | modifica wikitesto]

  • TFC-001 Prime Sword: la spada di Optimus Prime, usata nel film del 2007 per decapitare il Decepticon Bonecrusher, è stato il primo articolo del TransFormersClub. Cronologicamente precedente al giocattolo Movie Premium Series Optimus Prime, che è dotato di una sua spada integrata con la figura.
  • TFC-001 Prime Sword Nightwatch version: redeco blu pensato per Movie Nightwatch Optimus Prime
  • TFC-001 Prime Sword Nemesis version: variante nera-grigia progettata per un ipotetico Nemesis Prime.
  • Allspark Cube: replica dell'Allspark come appare nel film; ha un sostegno per tenerla obliqua e luci interne.
  • TFC-004 Gear of War set: scala per Classics Inferno, lanciamissili da spalla compatibili con Classics Mirage & Classics Sunstreaker/Sideswipe/Red Alert, scatola per Classics Mirage che simula l'effetto invisibilità di G1 Mirage, la cassetta Autoscout di Soundwave.
  • TFC-005 Gear of War 2 set: gruppo di fucili con LED luminosi per Classics, Alternators & RotF Leader class Optimus Prime, più altre parti che li convertono in differenti configurazioni; il fucile per Classics Prime è ispirato a quello di G1 Prime.
  • Engineers/HERCULES (Constructicons\DEVASTATOR): set di 6 Constructicon originali dal look moderno, composto da:
Neckbreaker (Bonecrusher)
Dr. Crank (Hook)
Heavylabor (Long Haul)
Mad Blender (Mixmaster)
Exgraver (Scavenger)
Structor (Scrapper)
  • TFC-007 Rage of HERCULES set: pacco completo di tutti e 6 i componenti di Hercules, più una nuova testa dall’espressione furiosa, nuovi avambracci, nuovi attacchi delle spalle e una nuova arma, un fucile modulare i cui pezzi si incastrano in diverse configurazioni.
  • PERSES: Perses era un Titano devoto alla distruzione; in questo caso potrebbe essere il contrario, dato che si tratta di un redeco di Hercules basato su Shattered Glass Devastator, versione dipinta in colori medici apparso in una vignetta di Shattered Glass, one-shot esclusivo della BotCon 2008.
  • The Beast: set di 5 Dinobot originali ma ispirati ai G1 Dinobot, nonché alla Dinoforce, Decepticon dinosauri capaci di unirsi nel gestalt Dinoking, apparsi in Transformers Victory; stando alle poche immagini pubblicate dovrebbero avere anche la possibilità di formare un gestalt!
  • URANOS (Aerialbots\SUPERION): set di 6 robot; 5 sono ispirati agli originali Aerialbot, l'ultimo è un pezzo nuovo creato per incastrarsi sulla loro forma gestalt. Uranos era una divinità greca (come Hercules), il primo Dio del Cielo, progenitore dei Titani, a loro volta genitori dei dei dell'Olimpo!
F15 Eagle (Air Raid): forma la gamba destra di Uranos
F4 Phantom (Fireflight): forma il braccio destro di Uranos
AV-88 Harrier II (Slingshot): forma il braccio sinistro di Uranos
F16 Falcon (Skydive): forma la gamba sinistra di Uranos
SR-71 Blackbird (Silverbolt): è il pezzo centrale di Uranos, forma il torso quasi completo del robot; rispetto all’originale è quello con più cambiamenti, da Concorde (aereo civile) a Blackbird (aereo militare)! La confezione include X-47 Phantomray; questo sesto pezzo, non compreso nell’originale Superion, diventa la placca toracica di Blackbird che G1 Silverbolt possedeva di suo; il concetto non è nuovo, poiché G1 Motormaster ospitava nel rimorchio una mini-auto non trasformabile che veniva piazzata sul petto di Menasor. Si tratta di un piccolo aereo-spia, scelta in tono con Blackbird/Silverbolt (l’SR-71 Blackbird è un aereo da ricognizione estremamente veloce)!
  • TFC-008 Wing of URANOS: set di pezzi da montare su Uranos per un upgrade in stile G1: 4 pistole per i componenti/arti, 1 nuovo fucile per il corpo centrale e il gestalt, compatibile con la mano e montabile sul braccio, 1 pezzo toracico, 1 pezzo ventrale, 1 placca facciale che copre la bocca, missili per i caccia. Tutti i pezzi sono compatibili con i singoli robot in ambo le forme; le 4 pistole si innestano sul fucile grande.
  • ARES: il 3º set in ordine cronologico a creare un Predaking moderno, dopo Mastermind Collectibles e Unique Toys; anche questo nome deriva dalla mitologia greca (Ares era il dio della Guerra), e lo stesso dicasi per i nomi dei singoli Predacon:
Nemean (Razorclaw): riferimento al leone di Nemea, che Ercole uccise in una delle sue 12 fatiche.
(Divebomb)
(Headstrong)
(Rampage)
(Tantrum)

iGear[modifica | modifica wikitesto]

Ha progettato alcune esclusive tra le più note tra i fan dei Transformers:

  • IG-TF001 Wreckers Leader upgrade set: kit compatibile con FansProject City Commander composto da:
1 testa più "G1" per City Commander
1 fucile simile a quello di G1 Ultra Magnus
2 lanciamissili
1 set di pezzi, che formano la bandiera dei Wreckers, due piccoli martelli o un grosso martello simile a quello di Animated Ultra Magnus.
  • IG-TF002 Autoscout tape: è una cassetta drone ispirata a quella apparsa in “A Prime Problem” (Un problema per Commander), episodio 11 della 2ª stagione di TF G1
  • IG-TF005 Shark Sentry: omaggio a G1 Gnaw, il prototipo degli Sharkticon. In realtà questo pezzo, di scala WST rispetto all’originale, non è mai stato prodotto, nonostante annunci continui interrotti ad agosto 2009! L’intenzione originale era di venderlo in pacchi di più esemplari.
  • IG-TF007 Computer Control Center: diorama riproducente il ponte di controllo dell'Arca, l'ammiraglia degli Autobot in G1 schiantatasi sulla Terra; comprende un centro medico e il computer Teletran-One
  • IG-TF008 unnamed Work in Progress (base Decepticon)
  • KUP01 Kup Cy-Gar Noggin: teste alternative per Generations Sergeant Kup, ispirate ai fumetti della IDW; una con un “sigaro” di metallo in bocca, una senza sigaro con un’espressione facciale diversa.
  • KUP02 Kup Cy-Gar Noggin: varianti colorate per la versione United di Sergeant Kup, i cui colori sono uguali a quelli di G1 Kup
  • Fighter Team: Fighter Team è una creazione di iGear, ma è basata sul lavoro di Wheeljack, un customizer che pubblicizza le sue creazioni sul sito Sector70; si tratta di versioni Masterpiece dei G1 seekers detti “teste di cono”, fedeli in colori e proporzioni.
PP03A Attack: omaggio a G1 Thrust.
PP03E Elegy: omaggio a G1 Dirge.
PP03J Jet: omaggio a G1 Ramjet.
  • PP03S Storm: replica di Sunstorm, personaggio creato dalla Dreamwave ma apparso (senza nome) all’inizio della 1ª puntata di Transformers G1; tratto dalla forma di Starscream.
  • PP03C Current: tratto dalla forma di Starscream/Skywarp/Thundercracker, è il modello base dei seekers Decepticon, di colore blu chiaro.
  • PP03L Lightning: redeco di Current basato su G1 Thundercracker
  • PP03T Traitor: redeco di Current basato su G1 Starscream
  • PP03D Destroyer: redeco di Current basato su G1 Skywarp
  • PP03R
  • PP04: versione personalizzata non ufficiale di Bumblebee.
  • PP05M Medical Specialist: figura ispirata e fedele a G1 Ratchet, in entrambe le forme, veicolo e robot; anche la colorazione è la medesima.
  • PP05W Weapon Specialist: è un retool/redeco della figura precedente, modellata su G1 Ironhide.
  • PP05P Patrol Specialist: questo retool di PP05W ha una testa differente e una sola arma, senza tutti gli accessori del suo predecessore
  • MGT-01 Delicate Warrior: omaggio a G1 Arcee come apparsa in TV, fedele all’originale in colori e forme.
  • MW-01 Spray: omaggio a G1 Seaspray, alto solo 80 mm; da non confondere con l’omonimo pezzo di FansProject.
  • MW-02 Rager: omaggio a G1 Huffer, alto solo 88 mm.
  • MW-03 Hench: ispirato a G1 Brawn.
  • MW-04 Ufo: omaggio a G1 Cosmos.
  • MW-05 Cogz: omaggio a G1 Gears.
  • Presser: ispirato alla versione di Impactor apparsa nella miniserie “Last Stand of the Wreckers” della IDW Publishing.
  • W-01 Weapon Upgrade Kit: Set di armi per Generations Sergeant Kup e Reveal the Shield Perceptor; comprende una sorta di valigia/baule che contiene 1 fucile di precisione con pugnale che si incastra come una baionetta, due pistole uguali e due piccole mitragliette o pistole grandi.

Perfect Effect[modifica | modifica wikitesto]

La ditta Perfect Effect progetta soprattutto mini robot che si trasformano in armi e accessori per la linea Classics: molti sono ispirati alle cassette robot di Soundwave e Blaster

  • PE-01 SHADOW WARRIOR: mini aiutante ispirato a Frenzy e Rumble, di colore nero; è stato pensato per Shadow Commander
  • PE-01F SHADOW WARRIOR type F: variante colorata come il miniDecepticon Frenzy
  • PE-01R SHADOW WARRIOR type R: variante colorata come il miniDecepticon Rumble
  • PE-02 SHADOW DEMOLITIONS
SHADOW WARRIOR (variante leggermente ricolorata sempre in colori scuri)
PX-01 SHADOW PACK
  • PE-03 LASER: versione modernizzata di G1 Laserbeak
  • PE-04 BUZZER: versione modernizzata di G1 Buzzsaw
  • PE-05 EJECTOR: remold/redeco di Shadow Warrior ispirato a G1 Eject
  • PE-06 REWINDER: remold/redeco di Shadow Warrior ispirato a G1 Rewind
  • PE-07 THE SUN: basato su Kiss Players Position Sundor
  • PE-08 THE MOON: basato su E-Hobby Cobalt Sentry Howlback
  • PE-09 NINJA: redeco di Shadow Warrior in colori chiari, compatibile con City/Powered/DIA/Shadow Commander e altre figure della linea Classics
  • PE-10 KINGBAT: versione modernizzata di G1 Ratbat, è un pipistrello che si trasforma in un’arma, una lancia-tridente; compatibile con le figure della linea Classics.
  • PE-11 Camera Kit, noto anche come Scouting Force X: set di tre parti che formano la moderna versione di Reflector; una volta combinati, i pezzi formano una fotocamera completa di treppiede, flash e teleobiettivo. È composto da
SFX-01 Edge
SFX-02 Shield
SFX-03 Bullet
Ne è stata prodotta una versione stealth colorata di grigio, a tiratura limitata.
  • PE-DX01 Motobot: si tratta di una versione fantascientifica di Transformers Prime ARCEE, disponibile in colore rosa (G1 Arcee deco) e viola (Movie Arcee/TF:Prime Arcee deco).
  • PE-XX: ancora ignoto; le poche immagini indicherebbero una nuova versione di Soundwave
  • PX-01 Shadow Pack: forma un incastro compatibile con City/Powered/DIA/Shadow Commander, per appoggiare in forma robot le armi sulla schiena e un lanciamissili sul rimorchio in forma veicolo: di colore nero, è stato pensato soprattutto per Shadow Commander
  • PX-02 KINGBAT vs NINJA: doppio set che accoppia PE-09 NINJA + PE-10 KINGBAT
  • PX-03 Backpack: redeco di PX-01 Shadow Pack ricolorato per City Commander
  • PX-04 Ultimate Form: set che comprende PE-05 EJECTOR + PE-06 REWINDER + PE-07 THE SUN + PE-08 THE NIGHT.

MakeToys[modifica | modifica wikitesto]

  • Build Series/Giant: la risposta a TFC Hercules, è un’altra rielaborazione di G1 Devastator, presente prima in colore giallo (G2 deco) e dopo verde (G1 deco); Build Series è più libero nella interpretazione degli originali, laddove gli Engineers sono più fedeli sia nelle forme robotiche che in quelle veicolari. I 4 “arti” (Bonecrusher, Scavenger, Scrapper, Mixmaster) hanno i pezzi aggiuntivi per cosce e avambracci già integrati, ma Bonecrusher e Mixmaster mancano dello spazio per nasconderli al loro interno, costringendo i progettisti ad aggiungerli come rimorchi.
  • MT-02 Battle Tanker: rimorchio autobotte che si trasforma in una armatura/corazza con un fucile, una spada e lanciamissili; progettato per essere compatibile con RTS Optimus Prime, a sua volta ispirato a G2 Laser Rod Optimus Prime; nel 2000 il pezzo venne usato come riferimento per Car Robots Black Convoy (RiD Scourge), che fu dotato di un rimorchio/base a forma di autobotte!

•*MT-02P Battle Sentinel SG SP: redeco di Battle Tanker, colorato in assonanza ai colori di Combat Hero Shattered Glass Optimus Prime, esclusiva del BotCon 2012.

  • MT-02B Dagger Interspace Army Commando: redeco di Battle Tanker, colorato in assonanza ai colori di Shattered Glass Ultra Magnus, esclusiva del BotCon 2012. Entrambi utilizzano lo schema di Diaclone Powered Convoy, la versione originale giapponese di G1 Ultra Magnus!
  • Mobine: set di pezzi del tipo Power Core Combiners, da usare per creare una versione modernizzata di “the Fallen” (la versione Dreamwave).
  • Bomber: reinterpretazione di G1 Powerglide.
  • Hover: reinterpretazione di G1 Seaspray.
  • MCB-001 Armageddon upgrade kit: è un set pensato per aggiornare il redeco Year of the Snake di Energon Omega Supreme rilasciato nella linea Generations; aggiunge pezzi che ne cambiano l’aspetto, comprese una sorti di ali che diventano rotaie; una volta montati i pezzi, il tutto si può riassemblare come una base con piattaforma di lancio simile a G1 Omega Supreme! MCB sta per Mega City bot, a possibile suggerimento di ulteriori articoli dello stesso tenore.
  • QUANTRON: rielaborazione di G1 Computron, formata da 5 pezzi come l’originale; per alcuni i progettisti si sono presi molte libertà:
Blindfire (Strafe)
Celeritas (Lightspeed)
Metalstorm (Scattershot)
(Afterburner)
(Nosecone)

Best Toys[modifica | modifica wikitesto]

  • BST-01 Mobile Command Base with Rollout Drone: rimorchio/base mobile compatibile con Classics Optimus Prime e le sue varianti. Include il drone Roller, chiamato "Rollout drone" per ragioni di copyright e altri accessori compatibili con i personaggi della linea Classics
  • BST-01S Motion Cryptotype Base with Rollout Drone: redeco per la versione giapponese semitrasparente di Henkei Convoy, contiene una versione esclusiva ricolorata di BST-02 DX Classic Accessory Set
  • BST-01S Nemesis Motion Base with Rollout Drone: redeco per Botcon 2008 Shattered Glass Optimus Prime. Limitato a soli 450 esemplari, contiene una versione esclusiva ricolorata di BTS-02 DX Classic Accessory Set
  • BST-01B Nemesis Command Base with Attack Drone: redeco per San Diego ComiCon 2008 Nemesis Prime.
  • BST-02 DX Classic Accessory Set: set di armi per giocattoli della linea Classics.
  • BST-02DX Teletran Kit: set di accessori compatibili con action figure di differenti linee e i rimorchi della serie BST-01, per un totale di 8 oggetti:
1x Universe Tanker Blaster: fucile per Universe Tankor, basato su quello di G1 Octane
1x C-Mode Adaptor Blaster: arma per Animated Deluxe class Optimus Prime, consente di agganciare un rimorchio
1x E-Mode Adaptor Blaster: arma per Animated Voyager class Optimus Prime, consente di agganciare un rimorchio
1x Drag Blaster: arma per TF Universe Drag Strip
1x Rod Photon Rifle: arma per Henkei/Classic Rodimus
1x Rod adaptor Ion Thruster: arma per Henkei/Classic Rodimus, consente di agganciare un rimorchio
1x WW-Type Magnus Adaptor: aggancio per rimorchio per Titanium "War Within" Ultra Magnus
1x A-Mode Grapple Arm: upgrade compatibilie con diversi rimorchi

RenderForm[modifica | modifica wikitesto]

  • RF-002 Empyrean Espionage upgrade set: kit per aggiornare Walmart exclusive Classics\Universe Skyfall da semplice redeco di Classics\Universe Ultra class Silverbolt a omaggio al cyberjet G2 Skyfall. Include una nuova testa (ispirata all’originale) e altre armi; la testa ha LED luminosi come nella versione originale.
  • RF-002X Mach Red upgrade set: variante del precedente, non è ispirata ad un transformer esistente ma è una creazione originale, pur avendo colori simili a RF-002.
  • RF-003 DJ Rockblast upgrade set: kit per Universe Blaster, composto da 3 teste (fumetto Marvel G1, cartone animato G1, testa originale ispirata ai fumetti dal 2000 in poi), più un pezzo che si aggancia alla schiena per appenderci il fucile.
  • RF-004 Security Chief (black/red) upgrade set: kit per Generations Red Alert, consiste in una testa simile a quella di G1 Red Alert, un lanciamissili da spalla con missile e un fucile; prodotto in due varianti, testa nera e lanciamissile nero (versione G1 americana) limitata a 75 esemplari, testa rossa e lanciamissile bianco (versione G1 giapponese) limitata a 150 esemplari; fucile e missile sono rossi in entrambi i set.
  • RF-005 Nebulous Tempest upgrade set: kit per Universe Darkwind, consiste in una nuova testa ispirata a G1 Darkwind e nuove armi. Limitato a 350 pezzi. Include a caso una versione trasparente viola di una delle armi e un oggetto lucky draw.
  • RFX-001 Destroyer Axe: ascia progettata per incastrarsi sul braccio di Classics Optimus Prime; è compatibile con le sue varianti; in colore simile all’ascia usata da G1 Prime nel secondo episodio del cartone animato negli anni ’80, durante il duello tra Optimus e Megatron alla diga Hoover! Ne sono state costruite 5 varianti.
RFX-001R Redemption Axe
RFX-001F Frost Axe
RFX-001E Envy Axe
RFX-001P Psycho Axe
RFX-001T Tyrant Axe
  • RW-001 Sonic Boom Blast: set di tre armi per Classics Blaster; una è il fucile usato da G1 Blaster, le altre sono pistole, di cui una è nera, e l’altra di colore variabile a seconda della confezione.
  • RW-003 Meow Silencer: set di due armi per Classics Hound; un grosso fucile grigio e una pistola dal colore casuale.
  • RW-004 Go Go Meow Rockets: set di mini razzi compatibili con Classics Ravage.
  • RW-005 Cavalier Rifle and Phoenix Blaster: pistole per Classics Rodimus (Hot Rod) in colorazioni variabili: grigio, nero o arancione translucente.
  • RW-006 Heroic Armament Set: set di spada e scudo in colori trasparenti (arancio o azzurro); lo scudo ha la forma del simbolo degli Autobot; itutte le parti sono compatibili con giocattoli delle linee Classics/Universe/Generations e G1.
  • RW-007 Blackguard Armament Set: variazione del precedente, in colori porpora o verde; la forma dello scudo stavolta ricalca il simbolo dei Decepticon.
  • Gold Scout: kit di personalizzazione per Classics/Generations Bumblebee che lo trasforma in altri minibot, come Goldbug!

Oltre a questi pezzi, RenderForm ha creato accessori per figure della linea Classics come la mazza ferrata di Megatron, il fucile di Optimus Prime, tutto ispirato al look G1.

Headrobots[modifica | modifica wikitesto]

Questa ditta crea solo teste per transformers; quasi sempre si tratta di headmasters, robot la cui forma alternativa è una testa; il concetto di un Transformer la cui testa è a sua volta un robot risale alla seconda metà degli anni 80, con la sottolinea Transformers Headmasters, facente parte di Transformers Generation 1

  • Hothead: kit di aggiornamento per Walmart exclusive Classics\Universe Hardhead o l’originale G1 Hardhead; consiste in una testa che diventa un robot Headmaster, modellata su quella originale di G1 Hardhead. Riutilizzato con la variante Alternate Universe Hothead (modellata sull’aspetto di Hardhead nei fumetti IDW) e TFCon Exclusive Headrobots Stronghold, redeco di Hothead per Classics\Universe Onslaught (da cui deriva Classics\Universe Hardhead) per trasformarlo in un nuovo personaggio.
  • Blood: Blood è uno dei due set da applicare al doppio pacco Masters of Metallikato della linea Revenge of the Fallen, più precisamente è destinato a RotF Deluxe class Bludgeon (redeco di Movie Wreckage) per renderlo più simile alla versione G1; include spade aggiuntive, un’armatura pettorale, e parti per la forma alternativa (un APC) per renderlo più simile ad un tank formando un cannone, oltre alla nuova testa. Quest’ultima ha due facce, una per lato: l’una con la classica faccia di teschio di G1, l’altra con la versione ispirata al look di Bludgeon nei fumetti della IDW.
  • Blood the Dark Warrior: questo set è progettato per RotF Voyager Class Bludgeon; come il precedente, ha una testa con due facce e una coppia di spade, queste ultime compatibili con G1 Bludgeon.
  • Gyro: Gyro è il secondo set per Masters of Metallikato; in coppia con Blood, era un’esclusiva di Megatoyfan, ma fu venduto anche al BotCon 2011. Include una testa modellata su quella di G1 Whirl più armi aggiuntive, da applicare su RotF Voyager Class Whirl (redeco di Movie Blackout/RotF Grindor).
  • Cobra: il primo pezzo creato da Headrobots, Cobra è una testa che si trasforma in un cobra con una base su cingoli; è stato progettato non per le linee del nuovo secolo, ma per gli Headmaster degli anni 80, ed è compatibile con ciascuno di essi! Ricolorato nelle varianti Snake (colorato come Cobra Commander, o Old Snake come viene chiamato in Only Human, puntata della 3ª stagione di TF G1), Nightrider (nero come Black Zarak, variante nera di MegaZarak, versione giapponese di G1 Scorponok), Crystal Cobra, Cobra Prototype Colors, TfCon 2011 Toxin.

JustIToys[modifica | modifica wikitesto]

Compagnia specializzata in pezzi della categoria WST (World Smallest Transformers); in effetti i loro prodotti sono leggermente più piccoli rispetto agli originali che li ispirano: tra essi versioni fedeli dei Dinobot, denominati con i ruoli assegnati nelle specifiche dei personaggi, oltre a diversi Decepticon

  • Bombardier: si tratta del Dinobot pterodattilo Swoop, in quattro versioni: normale/G1 cartoon, G1 fumetto, Dark Retribution (colori nero e grigio scuro), Elf (elfo natalizio).
  • Commander: si tratta del Dinobot tirannosauro Grimlock, in cinque versioni: normale/G1 cartoon, G1 fumetto, Dark Retribution (colori nero e grigio scuro), Santa (Babbo Natale), Reindeer.
  • Desert Warrior: si tratta del Dinobot stegosauro Snarl, in cinque versioni: normale/G1 cartoon, G1 fumetto, Dark Retribution (colori nero e grigio scuro), G2 red, Prototype.
  • Flamethrower: si tratta del Dinobot triceratopo Slag, in tre versioni: normale/G1 cartoon, G1 fumetto, Dark Retribution (colori nero e grigio scuro).
  • Jungle Warrior: si tratta del Dinobot brontosauro Sludge, in quattro versioni: normale/G1 cartoon, G1 fumetto, Dark Retribution (colori nero e grigio scuro), Ice Sculpture (trasparente)
  • Communications Liason: (responsabile alle comunicazioni) ispirato a G1 Blaster, in due versioni: G1 TV/fumetto e blue, nota anche come Twincast, ossia il redeco azzurro di Blaster apparso in Transformers Headmasters.
  • Ground and Air Commander: omaggio al Decepticon triple-changer Blitzwing.
  • Military Operations Commander: (comandante delle operazioni militari) ispirato a G1 Shockwave, in due versioni, americana/viola e giapponese/grigia; include una mano gigante compatibile con gli originali G1 gestalt affinché possano “tenere in mano” Military Operations Commander in forma pistola!
  • Military Transport: omaggio al Decepticon triple-changer Astrotrain, in due versioni: americana/bianca e in bianco e nero
  • MP-05 Accessory Kit: questo kit di pezzi aggiuntivi è progettato per essere compatibile con Masterpiece Megatron, consentendo di modificare la forma pistola nella forma cannone saltuariamente apparsa in TV e nei fumetti.
  • Ninja Consultant: omaggio al Decepticon six-changer Sixshot
  • The Trailer of 20th Anniversary Optimus Prime: questo rimorchio è compatibile con la versione Masterpiece di Optimus Prime creata nel 2004 per il 20º anniversario dei Transformers.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Quando la Hasbro contatta il regista Michael Bay per dirigere Transformers, lo staff della ditta lavora a stretto contatto con Bay per creare le forme dei robot; molti personaggi non inclusi nelle pellicole verranno inseriti nelle linee, note come Movie (il primo film), Revenge of the Fallen (il seguito), Dark of the Moon (il terzo).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La pagina su Jetfire nella "bibbia" dei Transformers, ospitata dal sito transformers.winterchill.com
  2. ^ L'elenco proviene dal sito TFU, che ha schede per ogni transformers e Gobots commercializzato

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]