Transformers: War for Cybertron

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Transformers: War for Cybertron
Transformers War for Cybertron.jpg
Sviluppo High Moon Studios
Pubblicazione Activision
Serie Transformers
Data di pubblicazione 22 giugno 2010) (NA)
25 giugno 2010) (EU)
Genere Sparatutto in terza persona
Tema Transformers
Modalità di gioco Giocatore singolo, Multiplayer
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 3, Nintendo DS
Supporto DVD, Blu-ray Disc
Fascia di età ESRB: T
PEGI: 12

Transformers: War for Cybertron è un videogioco sparatutto in terza persona sviluppato dalla High Moon Studios e pubblicato dalla Activision. È stato pubblicato in America del Nord il 22 giugno 2010 ed in Europa il 25 giugno 2010 per Xbox 360, PlayStation 3 e PC. Il videogioco è stato anche convertito per Nintendo DS in due versioni: una in cui il giocatore controlla gli autobot, e l'altra in cui il giocatore controlla i decepticon. Un gioco per Wii chiamato Transformers: Cybertron Adventures è stato sviluppato dalla Next Level Games ed utilizza gli stessi personaggi ed ambientazioni di War for Cybertron.

Il gioco si svolge sul pianeta Cybertron, prima dell'arrivo dei Transformers sulla Terra. Gli Autobots ed i Decepticons sono coinvolti in una guerra civile. Il gioco può essere giocato utilizzando il punto di vista di uno schieramento o dell'altro, ma cronologicamente inizia con la campagna dei Decepticon. Il gioco ruota intorno all'utilizzo di una sostanza conosciuta come Dark Energon, che il leader dei Decepticon Megatron crede possa permettergli di far ritornare il pianeta a quella che lui chiama l'"età dell'oro".

War for Cybertron ha generalmente giudizi positivi da parte della critica. I siti GameRankings e Metacritic hanno assegnato al videogioco una valutazione media intorno al 70% per tutte le conversioni del titolo. Molti recensori hanno citato un notevole miglioramento rispetto ai precedenti titoli dedicati ai Transformers.[1][2][3][4][5][6]

Nel 2012 è stato pubblicato un sequel intitolato Transformers: La caduta di Cybertron.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Prima campagna (Decepticon)[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima missione (Energon Oscuro) Megatron guida un assalto ad una stazione orbitale sotto il comando di Starscream, e insieme a Barricade e Brawl riesce a trovare il suo obiettivo, una riserva di energon oscuro, misteriosa sostanza dalle proprietà potentissime ma estremamente instabile; vedendo Megatron riuscire a dominare il pericoloso carburante, Starscream cambia lato e si unisce ai Decepticon, mentre l'Autobot Jetfire scappa su Cybertron. Nella seconda missione (Carburante per la Guerra) Starscream, Skywarp e Thundercracker si infiltrano in una sezione abbandonata del pianeta per riattivare il ponte di energon, allo scopo di rifornire la stazione spaziale; essendo tutti e tre velivoli, gran parte della missione si basa su combattimenti aerei. Nella terza missione (Iacon distrutta) Megatron, Breakdown e Soundwave entrano nella capitale Iacon per sconfiggere Zeta Prime ed ottenere la chiave Omega, allo scopo di aprire l'unica strada di accesso per il nucleo di Cybertron; Zeta Prime è battuto e Megatron ottiene la chiave... che non è la vera chiave, ma una sorta di rivelatore che ne indica la direzione; Zeta aggiunge poche criptiche parole sostenendo che la chiave verrà a cercare Megatron! Nella quarta missione (Vana Speranza) la chiave Omega, ovvero il gigantesco Omega Supreme, l'Autobot più potente mai costruito, scatena la sua furia sui Decepticon che devono scatenare tutta la loro potenza di fuoco per fermarlo. Nella quinta missione (Il Guardiano Finale) Omega Supreme viene abbattuto ma continua a combattere, prima di essere danneggiato dall'energon oscuro; il finale della campagna lo vede costretto ad aprire la porta per il nucleo, dove Megatron fa trasportare cannoni che sparano energon oscuro corrompendo Cybertron dall'interno!

Seconda campagna (Autobot)[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima missione (Difesa di Iacon) il corriere Bumblebee cerca un soldato chiamato Optimus per comunicargli la sconfitta di Zeta Prime e Omega Supreme; Optimus assume arbitrariamente il comando temporaneo degli Autobot, e parte con Bumblebee e Ratchet tornando al Decagono, il quartier generale delle forze Autobot; qui i tre ripristinano comunicazioni e difese automatiche, poi devono vedersela con Starscream; sconfitto il seeker, ricevono un messaggio di Zeta Prime proveniente da Kaon, la fortezza dei Decepticon. Nella seconda missione (Fuga da Kaon) Optimus, Bumblebee e Sideswipe si fanno catturare per poi essere liberati all'ultimo momento da Air Raid; penetrati nei livelli sotterranei, trovano Zeta Prime guardato a vista da Soundwave, che devono affrontare insieme ai suoi mini-Decepticon Rumble, Frenzy e Laserbeak; alla fine Soundwave assorbe tutta l'energia di Zeta che muore tra le braccia di Optimus. Gli Autobot tornano a Iacon per parlare con il Consiglio Supremo e chiedere la nomina di un nuovo Prime, e gli anziani scelgono Optimus stesso; Optimus sa di appartenere alla linea dei Prime, ma ha sempre rifiutato di accettare il peso della responsabilità: ora, messo alle strette dal bisogno, accetta il suo ruolo! Nella terza missione (Verso il Nucleo) Optimus Prime, Ironhide e Warpath si aprono la strada verso la cella di Omega Supreme per liberare il gigante con l'aiuto di Ratchet, e fargli aprire il passaggio verso il Nucleo; dopo una lunga strada disseminata di plotoni Decepticon, i tre arrivano alla sezione interna del nucleo, dove la coscienza senziente del pianeta li avverte che la corruzione è troppo diffusa: per invertire l'effetto l'intero pianeta dovrà entrare in stasi, e durante quel periodo non potrà sostenere la vita; Optimus è costretto ad ordinare un'evacuazione dei civili su scala planetaria, ma Megatron fa fuoco sulle navi in partenza dalla stazione orbitale!! Nella quarta missione (Assalto Aereo) Jetfire, Air Raid e Silverbolt volano alla stazione per distruggerla o sabotarla e permettere ai convogli di navette spaziali di lasciare l'orbita; ma quando sembra fatta, scoprono che una larga sezione del complesso è in realtà Trypticon, un gigantesco Decepticon, che cade verso Cybertron seminando distruzione; i tre piloti lo intercettano in volo e lo abbattono, lasciando alla caduta il resto. Nella quinta missione (Uno resterà in piedi) Optimus Prime, Bumblebee e Ironhide scoprono che Trypticon è sopravvissuto ma danneggiato, e devono distruggerlo definitivamente. L'epilogo vede l'inizio della costruzione dell'Arca, una gigantesca nave spaziale che porterà gli Autobot lontano da Cybertron quando il pianeta sarà completamente in letargo!

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Autobot[modifica | modifica wikitesto]

  • Optimus Prime (giocabile)
  • Bumblebee (giocabile)
  • Ratchet (giocabile)
  • Ironhide (giocabile)
  • Sideswipe (giocabile)
  • Jetfire (giocabile)
  • Silverbolt (giocabile)
  • Arcee (sbloccabile per la modalità cooperativa dopo aver terminato la campagna)
  • Air Raid (giocabile)
  • Warpath (giocabile)
  • Jazz (Disponibile solo con i contenuti scaricabili)
  • Scattershot (Disponibile solo con i contenuti scaricabili)
  • Cliffjumper (Solo per DS)
  • Ultra Magnus (Solo per DS)
  • Grimlock (Solo per DS)
  • Swoop (Solo per DS)
  • Hot Shot (Solo per DS)
  • Zeta Prime (Solo per DS/Disponibile tramite DLC sulle altre piattaforme)

Decepticon[modifica | modifica wikitesto]

  • Megatron (giocabile)
  • Starscream (giocabile)
  • Soundwave (giocabile)
  • Thundercracker (giocabile)
  • Skywarp (giocabile)
  • Breakdown (giocabile)
  • Brawl (giocabile)
  • Barricade (giocabile)
  • Slipstream (sbloccabile per la modalità cooperativa dopo aver terminato la campagna)
  • Shockwave (Disponibile solo con i contenuti scaricabili)
  • Demolishor (Disponibile solo con i contenuti scaricabili)
  • Onslaught (Disponibile solo con i contenuti scaricabili)
  • Cyclonus (Solo per DS)
  • Motormaster (Solo per DS)
  • Dragstrip (Solo per DS)
  • Dirge (Solo per DS)
  • Ramjet (Solo per DS)
  • Dead End (Disponibile tramite DLC)

Contenuti scaricabili[modifica | modifica wikitesto]

I servizi Xbox Live e PlayStation Network hanno caricato on-line due pacchetti di materiale aggiuntivo contenente nuove missioni, nuove mappe per il multiplayer, e nuovi personaggi: gli Autobot Jazz, Zeta Prime e Scattershot, i Decepticon Shockwave, Onslaught, Dead End e Demolishor.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Transformers: War for Cybertron for PC - GameRankings, GameRankings. URL consultato il 19 ottobre 2010.
  2. ^ Transformers: War for Cybertron (PC) reviews at Metacritic, Metacritic. URL consultato il 19 ottobre 2010.
  3. ^ Transformers: War for Cybertron for PlayStation 3 - GameRankings, GameRankings. URL consultato il 19 ottobre 2010.
  4. ^ Transformers: War for Cybertron (PS3) reviews at Metacritic, Metacritic. URL consultato il 19 ottobre 2010.
  5. ^ Transformers: War for Cybertron for Xbox 360 - GameRankings, GameRankings. URL consultato il 19 ottobre 2010.
  6. ^ Transformers: War for Cybertron (Xbox 360) reviews at Metacritic, Metacritic. URL consultato il 19 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi