Stade olympique Yves-du-Manoir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stade olympique Yves-du-Manoir
Colombes
Stade Yves du Manoir Colombes7.jpg
Informazioni
Stato Template:Francia
Ubicazione Colombes
Inizio lavori
Inaugurazione 1907
Mat. del terreno Erba
Proprietario Consiglio Generale dell'Alta Senna
Uso e beneficiari
Calcio Racing Métro 92 Racing Métro 92
Rugby a 15
Capienza
Posti a sedere 6 000
 

Lo stade olympique Yves-du-Manoir (it., stadio olimpico Yves-du-Manoir) è un impianto sportivo che si trova a Colombes, comune francese alla periferia occidentale di Parigi. In ragione della sua ubicazione geografica, è anche chiamato stadio di Colombes. Inizialmente concepito per atletica, rugby e calcio, oggi ospita gli incontri interni della squadra di rugby XV del Racing Métro 92.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Sull'area dove sorge l'attuale impianto esisteva fin dal 1883 un ippodromo, di proprietà della Société des Courses de Colombes.

Nel 1907 l'ippodromo venne acquisito dal quotidiano parigino Le Matin, trasformato in uno stadio per accogliere competizioni di atletica, rugby e calcio, e ribattezzato «Stade du Matin».

Nel 1920 lo stadio viene affittato dal Racing Club de France e scelto come impianto olimpico principale per i Giochi della VIII Olimpiade, preferito allo stadio del Parco dei Principi.

La posizione meno felice rispetto al centro cittadino, al Bois de Vincennes o al parco dei Principi penalizzerà sempre l'impianto. Tanto che nel 1932 lo stesso Racing Club si trasferirà al Parco dei Principi.

In ogni caso lo stadio verrà ampliato a 60.000 posti per le Olimpiadi (esisteva un progetto iniziale per portarlo a 100.000). La progettazione fu affidata all'architetto Louis Faure-Dujarric, capitano tra l'altro della squadra di rugby a 15 del Racing.

Nel 1928 lo stadio sarà dedicato alla memoria di un altro giocatore di rugby, Yves du Manoir, scomparso in un incidente aereo.

Lo stadio di Colombes ospitò un numero notevole di avvenimenti come la finale del Campionato mondiale di calcio 1938 tra Italia ed Ungheria e numerose finali di Coppa e Campionato sia di calcio che di rugby, oltre alle maggior parte delle partite casalinghe della nazionale francese dal 1911 al 1971.

Negli anni '80 lo stadio venne dichiarato vetusto, con i tre quarti delle tribune vietate al pubblico dal 1990. Oggigiorno è accessibile la sola tribuna principale da 7.000 posti. Attualmente l'impianto è usato dalla sezione calcio del Racing Club.

Ospitò la partita del celebre film di John Huston Fuga per la vittoria, anche se le scene furono girate in Ungheria. Ospitò inoltre la fase finale del film "Momenti di gloria" ("Chariots of fire") (1981), ovvero la rappresentazione della gara olimpica dei 400 metri alle Olimpiadi del 1924.

Dal 1º gennaio 2003, il Consiglio Generale dell'Hauts-de-Seine è il nuovo proprietario del terreno su cui sorge lo stadio.

Il progetto prevede di realizzare un parco dello sport con uno stadio da 20.000 posti, oltre un centro commerciale e uno stadio più piccolo di 1.500 posti.

Incontri internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Note
Rimet '38
5 giugno 1938 Francia Francia - Belgio Belgio 3-1 Ottavi di finale, 30.000 spettatori
12 giugno 1938 Francia Francia - Italia Italia 1-3 Quarti di finale, 59.000 spettatori
19 giugno 1938 Italia Italia - Ungheria Ungheria 4-2 Finale, 45.000 spettatori

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Florence Pizzorni Itié (s.d.), Les yeux du stade. Colombes, temple du sport, Thonon-les-Bains, Editions de l'Albaron, 1993 ISBN 2-908528-45-2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]