Ippodromo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un ippodromo nell'antica città di Afrodisia, nell'odierna Turchia.

Un ippodromo (dal termine di greco ἱππόδρομος "ippodromos" che significa ἵππος ippos cavallo, e δρόμος dromos, corsa) è uno spazio aperto dove si svolgono le competizioni di ippica.

La struttura[modifica | modifica wikitesto]

Gli ippodromi moderni dispongono di tribune e strutture atte ad ospitare gli spettatori e permetter loro di effettuare scommesse sulle corse in programma. A seconda del tipo di competizione che ospitano, vi sono ippodromi dedicati alle corse al trotto, a quelle al galoppo e impianti polivalenti, in grado di ospitare entrambi i tipi di corsa.

Le piste per il trotto sono generalmente di forma anulare con superficie in sabbia o (più raramente) altri materiali quali terra battuta o carbone. la misura media (in corda interna) delle piste da trotto è solitamente di 800 o 1000 metri. Le piste per il galoppo sono generalmente rivestite da un manto erboso, ed a seconda del tipo di gara al galoppo possono avere forma ovale più o meno allungata ed una pista dritta lunga circa 1000 metri.

Fra gli ippodromi più conosciuti si segnala l'ippodromo di Ascot, in Inghilterra.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]