Settimio Todisco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Settimio Todisco
arcivescovo della Chiesa cattolica
Archbishop CoA PioM.svg
Corde et fide
Titolo Brindisi-Ostuni
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Brindisi-Ostuni
Nato Brindisi, 10 maggio 1924 (90 anni)
Ordinato presbitero 27 luglio 1947
Consacrato vescovo 15 febbraio 1970 dal cardinale Corrado Ursi
Elevato arcivescovo 24 maggio 1975

Settimio Todisco (Brindisi, 10 maggio 1924) è un arcivescovo cattolico italiano.

Cenni biografici[modifica | modifica sorgente]

Nato a Brindisi, il 10 maggio 1924, ha compiuto gli studi nel seminario diocesano di Ostuni ed in quello regionale di Molfetta. Viene ordinato presbitero il 27 luglio 1947, nella cattedrale di Ostuni, dall'arcivescovo metropolita di Brindisi Francesco De Filippis.

Inizia il ministero in qualità di docente e di vice rettore nel seminario di Ostuni; contemporaneamente insegna religione nelle classi del Ginnasio ed è coadiutore nella parrocchia della cattedrale di Ostuni.

Nell'ottobre del 1950 viene trasferito, con la nomina di rettore del seminario, nella rinnovata sede di Brindisi, tornando nella città natale. In questi anni collabora con la FUCI e l'Istituto Magistrale di Brindisi.

L'arcivescovo Nicola Margiotta, nel giugno 1957, lo richiama a Ostuni nominandolo canonico teologo, prefetto di curia, delegato vescovile per l'Azione Cattolica ed assistente del Movimento Laureati.

Nel 1962 gli viene affidato l'ufficio di vicario generale e, l'anno successivo, riceve la nomina pontificia di Protonotario Apostolico. È arciprete del capitolo cattedrale, insegnante di religione nel Liceo classico e membro della Consulta dell'Istituto pastorale pugliese.

Il 15 dicembre 1969 viene eletto vescovo titolare di Bigastro ed amministratore apostolico sede plena delle diocesi di Molfetta, Giovinazzo e Terlizzi.

Viene ordinato vescovo nella cattedrale di Ostuni, il 15 febbraio 1970, dal cardinale Corrado Ursi, coconsacranti l'arcivescovo Nicola Margiotta ed il vescovo Achille Salvucci.

Il 24 maggio 1975 viene promosso arcivescovo della sede metropolitana di Brindisi.

Sotto il suo episcopato avviene l'unificazione della diocesi di Ostuni e dell'arcidiocesi metropolitana di Brindisi. È l'ultimo arcivescovo di Brindisi ad aver ricevuto il sacro pallio.

Diventa arcivescovo emerito, il 5 febbraio 2000, per raggiunti limiti di età.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.
Predecessore Vescovo titolare di Bigastro Successore BishopCoA PioM.svg
- 15 dicembre 1969 - 24 maggio 1975 Augusto Lauro
Predecessore Arcivescovo di Brindisi-Ostuni Successore Archbishop CoA PioM.svg
Nicola Margiotta 24 maggio 1975 - 5 febbraio 2000 Rocco Talucci