Setaccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Setacci per analisi granulometriche
Setaccio da cucina per farina

Il setaccio è un vaglio costituito da un recipiente che per fondo ha generalmente un retino metallico, che serve ad eseguire una cernita in base alle dimensioni, più in dettaglio a filtrare materiale avente dimensioni superiori a quelle della maglia e stabilire, convenzionalmente, la dimensione granulometrica del materiale trattenuto.

È possibile disporre più setacci uno sopra l'altro, in modo da suddividere rapidamente un materiale eterogeneo come il terreno, e ricavarne la composizione granulometrica e la curva granulometrica.

I setacci vengono generalmente utilizzati per il passaggio di terre fini come argille o limi, mentre per l'analisi granulometrica di terre come ghiaie o sabbie si utilizzano i crivelli.

Setaccio da cucina[modifica | modifica sorgente]

In cucina il setaccio serve a setacciare le farine o altri composti granulosi come il pan grattato per determinarne la finezza, ripristinare l'omogeneità o eliminare i corpi estranei. I setacci per alimenti sono realizzati tradizionalmente con la fascia in legno e il fondo in rete fatta di metallo o crine, oggi in commercio si trovano anche con la fascia in plastica e le retine in acciaio inossidabile e nylon.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]