Atomizzatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la voce sull'omonima apparecchiatura utilizzata in agricoltura, vedi Atomizzatore agricolo.
Atomizzatore da laboratorio.

L’atomizzatore (spray dryer in inglese) è una macchina utilizzata per la nebulizzazione e l'essiccamento di sospensioni liquide (slurry).

Il materiale da essiccare entra sotto forma di liquido ad alta pressione all’interno di un anello di distribuzione dotato di un certo numero uscite (lance di atomizzazione). Per effetto della pressione il liquido fuoriesce dagli ugelli sotto forma di piccole goccioline (atomizzazione) che aumenta lo scambio termico per effetto dell’aumento della superficie specifica. Le goccioline incontrano l’aria calda che viene immessa, il liquido evapora molto velocemente e si allontana sotto forma di vapore, mentre il solido contenuto ad ogni goccia forma degli agglomerati, generalmente cavi all’interno a causa dell’essiccazione veloce.

Le particelle essiccate (atomizzate) hanno dimensioni che variano da 20 μm a 180 μm dipendenti dalla dimensione del foro dell’ugello e dalle caratteristiche dell’atomizzatore. La forma dell'atomizzatore è, normalmente, cilindrica con fondo conico per la raccolta dell’atomizzato. Gli atomizzatori per sospensioni ceramiche sono dotati di generatori di aria calda, cicloni e filtri per l’abbattimento delle polveri in uscita e pompe a pistoni tuffanti per la mandata a pressione della sospensione (barbottina) all’atomizzatore. Atomizzatori si utilizzano anche nell’industria alimentare per la produzione di latte in polvere, caffè liofilizzato ecc.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiou, D., Langrish. T.A.G., Braham, R. (2008) The Effect of Temperature on the Crystallinity of Lactose Powders Produced by Spray Drying, Journal of Food Engineering, 86(2), 288-293.
  • Chiou, D., Langrish, T.A.G., Braham, R. (2008) Partial Crystallisation Behaviour During Spray Drying: Simulations and Experiments, Drying Technology, 26(1), 27- 38.
  • Chiou, D., Langrish, T.A.G. (2007) Crystallisation of Amorphous Components in Spray-Dried Powders, Drying Technology, 25(9), 1423-1431.
  • Nutritional evaluation of food processing second edition (1975), Robert S. Harris, Ph.D. and Endel Karmas Ph.D. (eds)
  • Keey, R.B., (1992). Drying of Loose and Particulate Materials, 1st, (pp504). Hemisphere Publishing Corporation

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]