Scatola a guanti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scatola a guanti (glovebox)
Manipolazione di sostanze in atmosfera inerte di azoto

Una scatola a guanti (o glovebox) è un contenitore sigillato appositamente progettato e costruito, per manipolare strumenti e sostanze in un ambiente confinato e completamente separato da quello in cui si trova l'operatore.[1] Dei guanti robusti e lunghi, permettono all'operatore di effettuare le manipolazioni necessarie senza venire fisicamente in contatto con gli oggetti. Grazie a un apposito sistema di doppie guarnizioni è generalmente possibile sostituire i guanti mantenendo il confinamento.

Esistono vari tipi di scatole a guanti che permettono:

  • la manipolazione in sicurezza di sostanze a bassa radioattività (ad esempio plutonio)[2], in tal caso i guanti e i vetri sono al piombo e le pareti sono adeguatamente schermate;
  • la manipolazione di sostanze in atmosfera inerte di azoto o argon;
  • la manipolazione sotto alto vuoto.

L'isolamento nella glove box è garantito da una differenza di pressione rispetto all'ambiente esterno che viene mantenuto attraverso un sistema di ventilazione forzato. La tenuta del confinamento è garantita anche da un sistema di guarnizioni.

L'aria in uscita dal sistema di ventilazione della glove box viene sottoposta a filtrazione

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "glove box"
  2. ^ IPU di Casaccia, bonificato il primo gruppo di scatole "al plutonio" in La Repubblica, 5 dicembre 2012. URL consultato il 5 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


chimica Portale Chimica: Il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia