Saab 99

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saab 99
1969-SAAB99.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Saab
Tipo principale Berlina
Altre versioni Coupé
Produzione dal 1968 al 1987
Sostituisce la Saab 96
Sostituita da Saab 900
Esemplari prodotti circa 688.000 (Saab 90 circa 25.000)
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.350 mm
Larghezza 1.690 mm
Passo 2.470 mm
Altro
Stile Sixten Sason
e Bjorn Envall
Altre antenate Saab 92, 93, 95 e Sonett
Altre eredi Saab 9000
Auto simili Audi 100
Peugeot 504
Volvo 140
1970 Saab 99 4dr rear.jpg

La Saab 99 è un'autovettura prodotta dalla casa svedese Saab dal 1968 al 1984 dopo esser stata presentata nel novembre del 1967 come berlina 3 volumi a 2 porte con 5 posti[1]. Dal 1985 al 1987 la produzione è continuata come Saab 90.

Il contesto[modifica | modifica sorgente]

Una Saab 99 Turbo

La 99 è una trazione anteriore con motore a 4 cilindri longitudinale inclinato sulla destra di 45° della cilindrata di 1709 cm³ erogante una potenza di 80 cv. Il motore, in lega leggera, nasce da un progetto Triumph - Ricardo e viene prodotto dalla Triumph Motor Company[2]. Le sospensioni anteriori sono a ruote indipendenti (quadrilateri deformabili), quelle posteriori sono ad assale rigido. L'impianto frenante è a doppio circuito diagonale con dischi anteriori e posteriori.

Nel 1971 viene presentata la versione a 4 porte, ed al motore di 1,7 litri viene affiancato il motore da 1854 cm³ con potenza di 87 cv. Da quest'anno, inoltre, il cruscotto ha un nuovo disegno. Nel 1972 avviene la fusione della Saab con la Scania, azienda svedese produttrice di autocarri. Il motore inglese, inizialmente fonte di problemi, viene profondamente rivisitato dalla Scania dove poi sarà prodotto: ne consegue un motore con monoblocco in ghisa della cilindrata di 1985 cm³ della potenza di 100 cv a 5200 giri/min. Nel 1973 appare la versione sportiva EMS - electronic manual special - una Saab 99 a 2 porte con motore ad iniezione elettronica (dal 1975 ad iniezione meccanica, che però non cambierà nome), della potenza di 118 cv a 5500 giri/min.

Nella seconda metà del 1974 viene presentata la versione combi-coupé a tre porte (nel 1976 la 5 porte), una due volumi a 5 posti con bagagliaio molto capiente ed una linea della coda molto filante. Questa vettura avrà un notevole successo nel Nord Europa come auto per la famiglia, alla stregua di una giardinetta: un'alternativa alle Volvo familiari.

Saab 99 combi coupé attrezzata per il tempo libero

Ma i tecnici della Saab volevano una 99 dalle prestazioni elevate. Inizialmente si ipotizzava di raddoppiare il motore in un 8 cilindri a V di circa 4 litri (vedi Triumph Stag), ma forti del know how della Scania in fatto di motori sovralimentati con turbocompressore, si optò per la Saab 99 Turbo, apparsa alla fine del 1977, una vera rivoluzione per l'epoca. Fino ad allora solo Porsche e BMW avevano proposto in vendita al pubblico autovetture turbo, ma su modelli sportivi a produzione molto limitata. Al motore Saab di 2 litri venne applicato un piccolo turbocompressore e, con altre necessarie modifiche, ne risultò una potenza di 145 cv a 5000 giri min ed una coppia motrice di 235 Nm (24 kgm) a 3000 giri/min, e doti di accelerazione e ripresa entusiasmanti per l'epoca.

Nel frattempo si avvicinava la presentazione della Saab 900 (1978), che in pratica è una 99 allungata e migliorata sotto molti aspetti, non ultimo il comportamento su strada: la 900, per il motore turbo, costituì il territorio d'elezione.

Negli anni ottanta la produzione della Saab 99 non vede novità di rilievo salvo gli aggiornamenti annuali. Nel 1985 la 99 adotta la parte posteriore della 900 Sedan, e diventa Saab 90, prodotta fino al 1987. La Saab 99 è stata prodotta in quasi 700.000 esemplari.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Cronologia della Saab
  2. ^ (EN) Scheda della Saab 99 su classicandperformancecar.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili