Sônia Braga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sonia Braga al Cine Ceará, 2010

Sônia Maria Campos Braga (Maringá, 8 giugno 1950) è un'attrice brasiliana. Il film che l'ha lanciata a livello internazionale è Donna Flor e i suoi due mariti di Bruno Barreto[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Quinta figlia di sette, perse il padre quando aveva solo otto anni. Prima di tentare la carriera artistica, lavorò come segretaria, e successivamente studiò come attrice teatrale. Il suo debutto avvenne in un programma TV per bambini, Jardim Encantado. Nel 1969 partecipò al musical Hair. Nel corso degli anni si è aggiudicata la nomea di icona sexy brasiliana per le scene ad alto contenuto erotico in alcuni film da lei interpretati.

Raggiunse la popolarità in Brasile soprattutto con la trasposizione televisiva (1975) e poi cinematografica (1983) del romanzo Gabriella, garofano e cannella di Jorge Amado, del quale portò come protagonista sul grande schermo anche Dona Flor e i suoi due mariti nel 1976 e Vita e miracoli di Tieta de Agreste nel 1996. Sonia si trasferì in seguito negli Stati Uniti, dove recitò in vari film, tra i quali Il bacio della donna ragno (1985) di Hector Babenco e Milagro (1988) di Robert Redford, attore con cui ha avuto una lunga storia d'amore. In Italia è stata conosciuta e apprezzata soprattutto per i ruoli da protagonista nelle telenovele Dancin' Days e Samba d'amore, ma ha partecipato anche alle serie televisive I Robinson (1986), Sex and the City (2001) e Alias (2005).

Nella sua vita è stata legata sentimentalmente a diversi personaggi importanti: oltre a Redford, Clint Eastwood, Caetano Veloso, Warren Beatty, Chico Buarque de Hollanda, Djavan, Pelé, Mick Jagger e Pat Metheny, ed è nota la sua amicizia molto affettuosa con Bill Cosby. È zia dell'attrice Alice Braga. Si divide tra New York e Brasile per motivi di lavoro, ma attualmente[quando?] risiede a Rio de Janeiro. Lei stessa si definisce «una zingara: domani posso essere in ogni angolo del pianeta, facendo ciò che più mi regala gioia».

Nel 2013 è stata una delle protagoniste del Calendario Pirelli.

Premi vinti[modifica | modifica sorgente]

1981: Premio BAFTA per il film: Donna Flor e i suoi due mariti (1976)

1981: Gramado Film Festival Vinto, Golden Kikito Migliore attrice per il film Eu Te Amo (1981)

1986: Golden Globes, USA Nomination, Golden Globe Migliore interpretazione come attrice nel film Il bacio della donna ragno (1985)

1989: Golden Globes, USA Nomination, Golden Globe Migliore interpretazione come attrice nel film Il dittatore del Parador in arte Jack (1988)

1995: Emmy Awards e nomination ai Golden Globes per la miniserie Il fuoco della resistenza - La vera storia di Chico Mendes (1994)

1996: Vinto, Lone Star Film & Television Award e Nominated, NCLR Premio Bravo Per la miniserie Streets of Laredo (1995)

2001: Gramado Film Festival Vinto, Golden Kikito per il film Memórias Póstumas (2001)

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici[modifica | modifica sorgente]

In Italia, Sonia è stata doppiata da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Sonia Braga - Full Biography, The New York Times. URL consultato il 12 settembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 208319 LCCN: n85151779