Donna Flor e i suoi due mariti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donna Flor e i suoi due mariti
Titolo originale Dona Flor e Seus Dois Maridos
Lingua originale Portoghese
Paese di produzione Brasile
Anno 1976
Durata 118 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere Commedia
Regia Bruno Barreto
Soggetto Jorge Amado, dal suo romanzo omonimo
Sceneggiatura Bruno Barreto, Eduardo Coutinho, Leopoldo Serran
Produttore Luiz Carlos Barreto, Newton Rique
Musiche Chico Buarque
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Donna Flor e i suoi due mariti è un film brasiliano del 1976, diretto da Bruno Barreto e basato sull'omonimo romanzo di Jorge Amado. Nel corso degli anni è diventata l'opera cinematografica di maggior successo e di maggior incasso nella storia del cinema brasiliano, almeno sino al 2010, quando i suoi incassi vengono superati da un'altra pellicola locale, Tropa de Elite 2 – Il nemico ora è un altro.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dona Florípides (detta Flor) Guimarães è una tranquilla donna borghese, benestante, insegnante di arte culinaria. Ciò che forse sembra stonare è il marito, Valdomiro Santos, detto Vadinho, che ha davvero un sacco di difetti: sperpera il denaro della moglie nel gioco d'azzardo, la lascia sola anche per alcuni giorni, tornando a casa ubriaco, senza quattrini e a volte pure senza vestiti, frequenta tutte le case di piacere di Bahia e ci prova persino con le allieve della scuola di cucina della moglie. Ciò nonostante, Flor ama Vadinho, che ha risvegliato in lei la "sgualdrina" che in fondo la donna covava nel suo intimo. Quando il marito muore improvvisamente nel corso del Carnevale di Bahia, la vedova trascorre un doveroso periodo di sincero lutto; poi, bisognosa di un uomo, sposa l'insignificante farmacista dr. Teodoro Madureira. Questi non la soddisfa sessualmente e la donna, che ricorda nostalgicamente i focosi amplessi con il "suo" Vadinho, ricorre a una fattucchiera che le restituisce il defunto, simpatico mascalzone, il quale le rimarrà al fianco come fantasma (apparendole sempre completamente nudo) notte e giorno, invisibile a tutti fuor che all'appassionata Flor.

Le location[modifica | modifica wikitesto]

Il film è girato quasi completamente nel centro storico di Salvador de Bahia (nome completo: São Salvador da Bahia de Todos os Santos), in particolare nei quartieri Nazaré (a essere precisi in Largo da Palma) e nel noto Pelourinho. La chiesa del finale, dalla quale esce Dona Flor a braccetto con il marito attuale e con l'ex-marito fantasma Vadinho (nudo anche in quest'occasione!), è precisamente la Igreja de Nossa Senhora do Rosário dos Pretos, situata nella Rua Luis Viana Filho, che conduce dal citato Pelourinho, a largo do Carmo, porta d’ingresso al quartiere di Sant’Antonio.

L'edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stata presentata al Festival Cinematografico di Taormina del 1977, in Italia la pellicola viene distribuita regolarmente solo alla fine di febbraio del 1978. Quanto al mercato home-video italiano, ricordiamo alcune edizioni in VHS (Columbia, Fonit Cetra); il film è infine uscito, nel 2010, in una edizione in DVD per l'etichetta StormVideo/Mondo Home Entertainment.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema