Royal Aircraft Factory F.E.2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royal Aircraft Factory F.E.2
replica volante dell'F.E.2b
replica volante dell'F.E.2b
Descrizione
Tipo caccia-ricognitore
bombardiere notturno
Equipaggio 2
Progettista Geoffrey de Havilland
Costruttore Regno Unito RAF
Data primo volo febbraio 1914
Data entrata in servizio settembre 1915
Data ritiro dal servizio 1918
Utilizzatore principale Regno Unito Royal Flying Corps
Esemplari 1 939
Sviluppato dal Royal Aircraft Factory F.E.1
Dimensioni e pesi
Lunghezza 9,83 m (32 ft 3 in)
Apertura alare 14,55 m (47 ft 9 in)
Altezza 3,85 m (12 ft 8 in)
Superficie alare 45,9 (494 ft²)
Carico alare 30,1 kg/m² (6,15 lb/ft²)
Peso a vuoto 937 kg (2 061 lb)
Peso carico 1 380 kg (3 037 lb)
Propulsione
Motore un Beardmore
Potenza 160 hp (119 kW)
Prestazioni
Velocità max 147 km/h (91,5 mph)
Velocità di salita a 3 048 m (10 000 ft) in 39 min 44 s
Tangenza 3 353 m (11 000 ft)
Armamento
Mitragliatrici 1-2 Lewis calibro .303 in (7.7 mm) per l'osservatore (una montata in caccia e l'altra sparante verso l'alto
1-2 Lewis calibro .303 in (7.7 mm) alle volte per il pilota nel F.E.2d
Bombe fino a 517 lb (235 kg)
Note dati relativi dalla versione F.E.2b

i dati sono estratti da Warplanes of the First World War: Fighters, Volume Two[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

Il Royal Aircraft Factory F.E.2 (Farman Experimental 2) fu un biplano biposto multiruolo sviluppato dall'istituto di ricerca britannico Royal Aircraft Factory (RAF) negli anni dieci del XX secolo.

Progettato da Geoffrey de Havilland e caratterizzato dalla configurazione spingente dell'unico motore che lo equipaggiava, fu un ulteriore e profondo sviluppo dello sperimentale e precedente F.E.1, destinato ad equipaggiare il Royal Flying Corps, l'allora componente aerea del British Army (l'esercito del Regno Unito), durante tutte le fasi della Prima guerra mondiale.

La designazione F.E.2 si riferisce a tre distinti progetti, tutti in configurazione spingente, basati sull'impostazione generale dei modelli sviluppati dall'azienda aeronautica francese Société des avions Henri & Maurice Farman, meglio nota semplicemente come Farman.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Australia Australia
Regno Unito Regno Unito
Taiwan Repubblica di Cina
Stati Uniti Stati Uniti

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bruce 1968, p. 44.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) J.M. Bruce, The Aeroplanes of the Royal Flying Corps (Military Wing), London, Putnam, 1982. ISBN 0-370-30084-x.
  • (EN) J.M. Bruce, Warplanes of the First World War: Fighters, Volume Two, London, Macdonald & Co., 1968. ISBN 0-356-01473-8.
  • (EN) Paul R. Hare, Aircraft of the Royal Aircraft Factory, Ramsbury, The Crowood Press, 1999. ISBN 1-86126-209-4.
  • (EN) A.J. Jackson, de Havilland Aircraft since 1909, London, Putnam, 1978. ISBN 0-370-30022-X.
  • (EN) Peter Lewis, British Aircraft 1809-1914, London, Putnam, 1962.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]