Resistance (Muse)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Resistance
Resistance Video Muse.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Muse
Tipo album Singolo
Pubblicazione 22 febbraio 2010
Durata 5 min : 46 s
Album di provenienza The Resistance
Dischi 1
Tracce 2
Genere Alternative rock
Rock progressivo
Etichetta Warner Bros., Helium-3
Produttore Muse
Registrazione 2008-2009 presso lo Studio Bellini, Lago di Como, Italia
Formati CD, 45 giri, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro Stati Uniti Stati Uniti[1]
(Vendite: 500.000+)
Muse - cronologia
Singolo precedente
(2009)
Singolo successivo
(2010)

Resistance è un singolo del gruppo musicale britannico Muse, il terzo estratto dal quinto album in studio The Resistance e pubblicato il 22 febbraio 2010.[2]

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Il frontman del gruppo Matthew Bellamy ha dichiarato che il brano è una sorta di continuazione del singolo del 2007 Map of the Problematique e racchiude influenze dei primi lavori dei The Police. Il brano fa riferimenti musicali alla canzone Citizen Erased del loro secondo album Origin of Symmetry

L'introduzione è caratterizzata da un Onde Martenot, primo strumento musicale elettronico risalente al 1928 e antenato del moderno sintetizzatore.

La canzone è la più rappresentativa del disco ispirato al romanzo del 1948 di George Orwell intitolato 1984[3] dato che il testo rivisita la storia d'amore e gli incontri dei protagonisti del libro Winston e Julia.[3]

Video musicale[modifica | modifica sorgente]

Il videoclip del brano è un insieme di scene provenienti da alcuni concerti del The Resistance Tour ed è stato pubblicato il 14 gennaio 2010.[2]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

CD
  1. Resistance – 5:46 (Matthew Bellamy)
  2. Prague – 3:37 (Darren Brown)
45 giri Picture Disc
  • Lato A
  1. Resistance – 5:46 (Matthew Bellamy)
  • Lato B
  1. Popcorn – 2:25 (Gershon Kingsley)
Download digitale[4]
  1. Resistance – 5:46 (Matthew Bellamy)
  2. Resistance (Tiësto Remix) – 8:10 (Matthew Bellamy)
  3. Prague – 3:37 (Darren Brown)
Muse.mu download[5]
  1. Resistance (Album Version) – 5:46 (Matthew Bellamy)
  2. Resistance (Radio Edit) – 3:56 (Matthew Bellamy)
  3. Resistance (Tiësto Remix) – 8:10 (Matthew Bellamy)
Muse.mu exclusive B-side Bundle download[6]
  1. Resistance (Tiësto Remix) – 8:10 (Matthew Bellamy)
  2. Popcorn – 2:25 (Gershon Kingsley)
  3. Prague – 3:37 (Darren Brown)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2010) Posizione
massima
Australia[7] 72
Canada[8] 91
Paesi Bassi[9] 51
Regno Unito 38
Regno Unito (rock) 1
Stati Uniti (alternative songs)[10] 1
Stati Uniti (bubbling under hot) 14
Stati Uniti (rock songs)[10] 7

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Searchable Database, RIAA. URL consultato il 12 ottobre 2012.
  2. ^ a b (EN) Resistance Single Release - Watch 30 Seconds of the Video Now!, Muse.mu. URL consultato l'11 gennaio 2010.
  3. ^ a b (EN) New Muse Album – The Resistance – Inspired By ‘1984′, Brit Music Scene, 5 agosto 2009. URL consultato il 21 dicembre 2009.
  4. ^ Resistance - EP, iTunes.com. URL consultato il 5 gennaio 2012.
  5. ^ (EN) Resistance - MP3, Muse.mu. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  6. ^ (EN) Resistance - MP3 B-Side Bundle, Muse.mu. URL consultato il 29 gennaio 2012.
  7. ^ ARIA Charts : Australia's Official Music Charts
  8. ^ http://www.billboard.com/#/artist/muse/chart-history/119054?f=793&g=Singles
  9. ^ Megacharts, Dutch Tipparade, Megacharts.
  10. ^ a b "Resistance - Muse: Currently Charting" Billboard.com. Retrieved 16 January 2010.
rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo