Provincia di Aurora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aurora
provincia
Localizzazione
Stato Filippine Filippine
Regione Luzon Centrale
Amministrazione
Capoluogo Baler
Governatore Bellaflor Angara-Castillo
Territorio
Coordinate
del capoluogo
15°45′34″N 121°33′39″E / 15.759444°N 121.560833°E15.759444; 121.560833 (Aurora)Coordinate: 15°45′34″N 121°33′39″E / 15.759444°N 121.560833°E15.759444; 121.560833 (Aurora)
Superficie 3 239,5 km²
Abitanti 187 802[1] (2007)
Densità 57,97 ab./km²
Municipalità 3 città, 8 municipalità
Baranggay 151
Altre informazioni
Lingue Tagalog, Ilocano
Fuso orario UTC+8
Rappresentanza parlamentare 1 deputato
Cartografia

Aurora – Localizzazione

Sito istituzionale

Aurora è una provincia della regione di Luzon Centrale, nelle Filippine settentrionali.

Il suo capoluogo è Baler.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Separatasi nel 1979 dopo apposito referendum indetto dal presidente Ferdinand Marcos dall'originaria provincia di Quezon,[2] Aurora era stata dichiarata sub-provincia il 17 agosto 1951[3] e intitolata a doña Aurora A. Quezon, moglie del Presidente del Commonwealth delle Filippine Manuel L. Quezon uccisa in un agguato del movimento rivoluzionario Hukbalahap nel 1949.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Posta nella parte centro-orientale dell'isola di Luzon, copre una lunga fascia costiera affacciata sul Mare delle Filippine. Procedendo da sud, i confini terrestri sono con la provincia di Quezon quindi Bulacan, Nueva Ecija, Nueva Vizcaya, Quirino e infine a nord con Isabela.

Ai 332 km di costa sul Mare delle Filippine ad est corrisponde una catena montuosa altrettanto lunga sul lato ovest, corrispondente alla parte orientale della Sierra Madre. Ne risulta un territorio caratterizzato da rapide escursioni altimetriche e con poche zone pianeggianti, limitate alle aree vallive dei fiumi che sono comunque limitate. La provincia è inoltre parte del Parco del memoriale di Aurora, area naturale protetta delle Filippine istituita nel 1937 dall'allora Presidente Manuel Quezon.

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La provincia comprende 8 municipalità.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Pesca e agricoltura (noci di cocco, riso, banane) sono le attività che occupano la maggior parte della popolazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dati ufficiali del censimento al 1 agosto 2007. URL consultato il 24-09-2008.
  2. ^ (EN) Proclamation No. 1828, s. 1979 su Gazzetta Ufficiale delle Filippine, http://www.gov.ph/, 6 marzo 1979. URL consultato il 20 maggio 2015.
  3. ^ (EN) The President’s Day: August 4, 1951 su Gazzetta Ufficiale delle Filippine, http://www.gov.ph/, 4 agosto 1951. URL consultato il 20 maggio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Filippine Portale Filippine: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Filippine