Piranha 3D

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piranha 3D
Piranha 3D.jpg
Un fotogramma tratto dal trailer (scena non presente nel film)
Titolo originale Piranha 3D
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 2010
Durata 84 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35 : 1
Genere Horror, Splatter
Regia Alexandre Aja
Sceneggiatura Alexandre Aja, Josh Stolberg, Pete Goldfinger, Grégory Levasseur
Produttore Alexandre Aja, Mark Canton, Marc Toberoff, Grégory Levasseur
Casa di produzione The Weinstein Company
Dimension Films
Atmosphere Entertainment MM
Chako Film Company
Intellectual Properties Worldwide
Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione
Fotografia John R. Leonetti
Montaggio Baxter
Effetti speciali Derek Wentworth
Musiche Michael Wandmacher
Scenografia Clark Hunter
Trucco Greg Nicotero, Howard Berger
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Piranha 3D è un film del 2010 diretto Alexandre Aja, remake di Piranha, diretto da Joe Dante nel 1978.

Il film è interpretato da un numeroso cast che comprende Elisabeth Shue, Adam Scott, Ving Rhames, Christopher Lloyd, Richard Dreyfuss, Jerry O'Connell.

È distribuito in 3D nei cinema di tutto il mondo a fine agosto del 2010. Negli Stati Uniti è stato distribuito il 20 agosto 2010, mentre per l'Italia è uscito il 4 marzo del 2011. È stato seguito da Piranha 3DD.

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'immaginario Lago Vittoria è la caldera di un vulcano preistorico dove Matthew Boyd sta pescando. Un improvviso terremoto sotterraneo fa aprire una crepa sul fondo del lago, permettendo a migliaia di famelici piranha preistorici di infestare le acque. Si crea quindi un vortice e Boyd cade in acqua, finendo tristemente divorato dai pesci. Come ogni anno in una piccola cittadina dell'Arizona in riva al lago, si riversano numerosi turisti, soprattutto studenti, per festeggiare lo spring break.

Jake Forester, figlio dello sceriffo locale Julie Forester, si incontra con una sua amica, Kelly Driscoll, di cui è innamorato. Tuttavia la madre gli assegna il compito di badare ai suoi fratellini, Laura e Zane, che però paga per badare a sé stessi, in quanto, su richiesta di Kelly, vuole partecipare con Derrick Jones al concorso Miss Maglietta Bagnata. La sera, durante la ricerca di Boyd, viene rinvenuto nell'acqua il suo scheletro, orrendamente smembrato. Scoprendo che c'è stato un terremoto, che ha causato una voragine, lo sceriffo manda due sub a controllarne l'interno. Vengono scoperte le uova dei piranha, ma i sommozzatori vengono divorati vivi. Nel recuperare una muta dei sub, uno dei piranha rimane intrappolato e viene catturato in un contenitore d'acciaio. Lo portano quindi a Carl Goodman, il proprietario di un negozio di animali, famoso biologo ed esperto di pesci, che quando lo vede rimane sbalordito e svela a tutti di che mostro si tratta: è il Pygocentrus nattereri, l'antenato preistorico dei pirahna moderni. Racconta anche che questi mostri preistorici furono i super predatori del loro habitat e dominarono in maniera incontrastata il fiume Colorado fino al Pleistocene. A causa dei cambiamenti climatici le loro prede cominciarono ad estinguersi e, per sfuggire all'estinzione, questi pirahna si rifugiarono in una voragine in cerca di cibo rimanendo intrappolati per millenni nelle viscere della Terra. In assenza di prede, si diedero al cannibalismo, essendo talmente numerosi da poter far ciò, e Carl fa notare le cicatrici riportate in combattimento e gli occhi rossi. Non appena mette il dito nell'acqua, il piranha cerca all'istante di afferrarlo, per fortuna senza successo, facendo così notare a tutti i super-riflessi del pesce-killer. Carl spiega quindi che "I piranha cacciano in branco, non per proteggersi, ma per sopraffare la preda. Il primo morso provoca il sangue e il sangue provoca il gruppo". Ma venendo a sapere anche della voragine, afferma che forse ormai ci sono troppi piranha per ucciderli tutti. Ciònonostante lo sceriffo Julie va alla festa, cercando di far uscire tutti dall'acqua, assieme al collega. Nessuno li ascolta ed è ormai troppo tardi: i piranha giungono allo spring break, facendo una sanguinosa e tremenda carneficina divorando decine di persone e, nonostante gli interventi, (tra cui il sacrificio dell'agente Fallon che, uccidendo molti piranha usando il motore del motoscafo a mo' di motosega, rimane ucciso) quasi nessuno riesce a salvarsi.

Nel frattempo, Jake, nel tentativo di salvare i suoi fratelli (rimasti bloccati su un isolotto), rimane bloccato sulla barca che comincia ad allagarsi, permettendo ai piranha di entrare nella barca man mano che l'acqua sale. Quando arriva la madre di Jake per salvarlo con gli altri, Derrick viene quasi fatto a pezzi dai piranha. Kelly rimane bloccata nella cucina e la porta che conduce ad essa è bloccata. Mentre lo sceriffo porta in salvo i figli, aiutato dal collega Novak, Jake attira i pesci col cadavere di Derrick, si lega a una corda fissata alla barca e si tuffa per salvare Kelly e accende una miccia collegata ad una bombola di gas per uccidere i piranha. Non appena la barca parte i due vengono trascinati fuori, mentre i piranha vengono annientati dall'esplosione della bombola. Quando tutto sembra finito, Carl Goodman avvisa i protagonisti che ha scoperto che in realtà hanno sterminato solo i cuccioli e non gli adulti. Non appena Novak chiede dove siano allora i genitori, un enorme piranha esce dall'acqua e lo divora.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Originariamente Chuck Russell avrebbe dovuto dirigere il film, basato su una sceneggiatura riscritta utilizzando vari elementi dello script Killer Fish di Josh Stolberg e Peter Goldfinger, oltre all'originale sceneggiatura di John Sayles per il film diretto da Joe Dante nel 1978.[1] Successivamente Alexandre Aja è stato ingaggiato per dirigere la pellicola, la cui produzione era prevista inizialmente per la fine del 2008, in seguito ritardata a marzo 2009.[2]

La produzione è stata avviata nella primavera del 2009, mentre le riprese sono iniziate a giugno sul lago Havasu, situato a Lake Havasu City in Arizona.[3]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il primo trailer è stato diffuso in concomitanza con l'uscita nelle sale di Avatar, il 18 dicembre 2009, mentre il trailer definitivo è stato distribuito a partire dal 30 aprile 2010. Ad agosto 2010 è stato rilasciato anche un secondo trailer del film unitamente allo spot TV[4].

L'uscita nelle sale cinematografiche era stata inizialmente prevista per il 16 aprile 2010,[5] data in seguito cancellata e posticipata al 20 agosto 2010,[6] per quanto riguarda la distribuzione statunitense.

L'uscita nelle sale italiane, in un primo momento fissata per il 25 febbraio del 2011 dalla BIM distribuzione, è stata posticipata ufficialmente al 4 marzo. Il film in Italia è stato vietato ai minori di 14 anni per le tante scene splatter e di esplicito sangue.

Cameo[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del film c'è un cameo di Richard Dreyfuss (il biologo marino Matt Hooper nel film Lo squalo) intento a pescare canticchiando Show Me the Way to Go Home; canzone che lo stesso aveva già cantato assieme al capitano Quint ed al capo della polizia Brody nel summenzionato film di Steven Spielberg del 1975; un chiaro omaggio di Aja a Lo squalo. In alcune scene appaiono le attrici pornografiche Gianna Michaels e Ashlynn Brooke.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Chiller chomps 'Piranha', variety.com. URL consultato il 1º maggio 2010.
  2. ^ (EN) Aja Doesn't Start Piranha Until '09, shocktillyoudrop.com. URL consultato il 1º maggio 2010.
  3. ^ (EN) Jerry O'Connell Joins Piranha 3D Cast, comingsoon.net. URL consultato il 1º maggio 2010.
  4. ^ Il secondo trailer di Piranha 3D, Filmissimo.it, 24 agosto 2010. URL consultato il 24 agosto 2010.
  5. ^ (EN) Weinsteins Push Piranha 3D Back At Least Four Months, dreadcentral.com. URL consultato il 1º maggio 2010.
  6. ^ Date di uscita per Piranha 3-D, imdb.it. URL consultato il 1º maggio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema