Ordine dell'Impero Britannico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eccellentissimo Ordine dell'Impero Britannico
The Most Excellent Order of the British Empire
Ster Orde van het Britse Rijk.jpg
Stella dell'Ordine
Royal Cypher of Elizabeth II as Head of the Commonwealth.svg
Sovrano dei reami del Commonwealth
Tipologia Ordine cavalleresco statale
Motto FOR GOD AND THE EMPIRE
Status attivo
Capo Elisabetta II d'Inghilterra
Gran Maestro Filippo, duca di Edimburgo
Istituzione Londra, 1917
Primo capo Giorgio V del Regno Unito
Gradi Cavaliere/Dama di Gran Croce
Cavaliere/Dama di Commenda
Commendatore
Ufficiale
Membro
Precedenza
Ordine più alto Ordine al Merito del Regno Unito
Ordine più basso Ordine della Corona d'India
UK OBE 1917 civil BAR.svg
Classe civile (1917-1936)
UK OBE 1917 military BAR.svg
Classe militare (1917-1936)
Order BritEmp (civil) rib.PNG
Classe civile (dal 1936)
Order BritEmp rib.png
Classe militare (dal 1936)
Nastri dell'Ordine

L'Ordine dell'Impero Britannico (the Most Excellent Order of the British Empire) è un ordine cavalleresco istituito da re Giorgio V il 4 giugno 1917. È tra le onorificenze più importanti del Regno Unito.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il re Giorgio V fondò l'ordine per colmare una lacuna nel sistema delle onorificenze britanniche: l'Ordine del Bagno era previsto solo per alti ufficiali e dirigenti della pubblica amministrazione; l'Ordine di San Michele e San Giorgio era previsto solo per i diplomatici; e il Royal Victorian Order solo coloro che avevano servito personalmente la famiglia reale britannica.

In particolare, il Re voleva onorare le molte centinaia di persone che avevano svolto un servizio di tipo non militare durante la prima guerra mondiale, senza rientrare tuttavia nei criteri di attribuzione dell'Ordine al Merito o dell'Ordine della Giarrettiera. Nel 1918, non molto tempo dopo la sua fondazione, fu formalmente organizzato in una classe civile ed una militare.

I membri di questo ordine hanno dignità inferiore a quelli degli ordini più antichi e selettivi come l'Ordine del Bagno o l'Ordine di San Michele e San Giorgio, e nei primi decenni non erano tenuti in grande considerazione. Col tempo, ed in particolar modo sotto il regno di Elisabetta II (dalla metà degli anni '50) l'ordine ha acquisito una nuova notorietà ottenendo la funzione di premiare coloro che abbiano dato prestigio al Regno Unito e al Commonwealth in ambito artistico, culturale, sportivo, economico, scientifico ed educativo e per questo molti personaggi famosi ne sono stati insigniti.

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

Tale ordine è composto di cinque classi, a loro volta divise in civili e militari. In ordine decrescente di rango esse sono:

  1. Cavaliere (o Dama) di Gran Croce (GBE, Knight - o Dame - Grand Cross of the Order of the British Empire),
  2. Cavaliere (o Dama) Comandante (KBE o DBE, Knight - o Dame - Commander of the Order of the British Empire),
  3. Comandante (CBE, Commander of the Order of the British Empire),
  4. Ufficiale (OBE, Officer of the Order of the British Empire),
  5. Membro (MBE, Member of the Order of the British Empire).

Le due classi più elevate comportano l'ammissione nella Cavalleria, il rango di Cavaliere e il titolo di Sir o Dame.

V'è anche un'onorificenza associata a tale Ordine, la Medaglia dell'Impero Britannico (British Empire Medal), i cui decorati non sono membri dell'Ordine. Essa è usata solo nei Territori d'Oltremare e negli Stati membri del Commonwealth.

Il motto dell'ordine è For God and the Empire (Per Dio e per l'Impero).

Divisa Ord Impero Britannico.png
Medaglie
Mbe medal front and reverse.jpg
Order of the British Empire Officer.jpg
BEmpireIII.jpg
Star Knight Commander of the British Empire.jpg
Ster Orde van het Britse Rijk.jpg
Nastri
Order BritEmp (civil) rib.PNG
Membro
Order BritEmp (civil) rib.PNG
Ufficiale
Order BritEmp (civil) rib.PNG
Comandante
Order BritEmp (civil) rib.PNG
Cavaliere Commendatore
Order BritEmp (civil) rib.PNG
Cavaliere di Gran Croce

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Il monarca britannico è il Sovrano dell'Ordine e nomina tutti gli altri membri dell'ordine stesso (per convenzione, su consiglio del governo). Il secondo membro di maggior rilievo è il Gran Maestro, carica che dalla fondazione dell'Ordine è stata ricoperta consequenzialmente da tre personaggi: Edoardo, principe di Galles (1917–1936); la regina Mary (1936–1953) e l'attuale gran maestro, il principe Filippo, duca di Edimburgo (dal 1953).

L'Ordine è limitato a 300 cavalieri e dame di gran croce, 845 cavalieri e dame di commenda e 8.960 commendatori. Non vi sono limiti di assegnazione per la quarta e la quinta classe, ma ogni anno non possono essere nominati più di 858 ufficiali e 1.464 membri. Per convenzione, i giudici di sesso femminile della High Court of Justice sono creati dame di commenda dopo la loro nomina, mentre i giudici maschi divengono Knights Bachelor.

Anche se l'Ordine dell'Impero Britannico ha il più alto numero di membri di qualsiasi altro ordine cavalleresco britannico, molti membri sono in realtà unicamente "onorari" in quanto sono cittadini britannici che vivono all'estero, così come possono esservi ammessi anche membri appartenenti ad altri stati stranieri. Questi non vengono formalmente riconosciuti come "Sir" o "Dama" e divengono pieni membri dell'Ordine solo qualora decidano di divenire cittadini di uno dei reami del Commonwealth.

Con la fondazione dell'Ordine, venne istituita anche la "Medaglia dell'Ordine dell'Impero Britannico". Nel 1922 essa prese il nome di "British Empire Medal" ed i suoi riceventi non sono membri dell'Ordine, ma sono raggruppabili ugualmente in divisioni civile e militare.[1]

Nell'Ordine sono previste sei cariche: il Prelato, il Decano, il Segretario, il Registratore, il Re d'Armi e l'Assistente. Il Vescovo di Londra, primo vescovo della Chiesa Anglicana, è il prelato dell'Ordine. Il decano della cattedrale di St Paul è ex officio decano dell'Ordine. Il Re d'Armi dell'Ordine non è un membro del Collegio d'Armi, come molti altri ufficiali araldici. L'Assistente è noto come Gentleman Usher of the Purple Rod ma, a differenza del suo corrispettivo nell'Ordine della Giarrettiera, non ha alcun compito presso la Camera dei Lords.

Vesti e medaglie[modifica | modifica wikitesto]

Le donne insignite dell'onorificenza portano l'insegna su un nastro, come nella fotografia qui con Bessie Rischbieth

I membri dell'Ordine vestono costumi elaborati nelle occasioni importanti (come nella cerimonia solenne ogni quattro anni, oppure nelle incoronazioni dei monarchi), che variano a seconda del rango:

  • Il mantello, indossato solo dai cavalieri e dalle dame di gran croce, era originariamente realizzato di satin giallo rivestito di seta blu, mentre oggi è realizzato in satin rosa rivestito di seta grigio-perla. Sul lato sinistro ha una rappresentazione della stella a placca realizzata a ricamo.
  • Il collare, indossato solo dai cavalieri e dalle dame di gran croce, è realizzato in oro. Esso consiste di sei medaglioni con lo stemma reale e le cifre imperiali di Giorgio V ("GRI" per "Georgius Rex Imperator"), alternati ad altrettanti leoni e corone.

In alcuni giorni stabiliti dallo statuto, gli insigniti indossano il collare sopra le uniformi militari o sopra il vestito formale o da sera. I collari vengono restituiti alla morte dell'insignito, mentre l'insegna ordinaria viene trattenuta dalla famiglia.

Nelle occasioni di minore importanza, vengono utilizzate insegne più semplici:

  • La medaglia consiste in una croce gigliata in metallo, coronata con la corona imperiale. Al centro della croce si trova un medaglione circolare che riporta i profili coronati di re Giorgio V e della Regina Mary ma prima del 1937 l'insegna riportava al centro la raffigurazione allegorica della Britannia. Attorno ai volti si trova un anello a sbalzo riportante il motto dell'ordine: for god and the empire.
  • La British Empire Medal è realizzata in argento è presenta sul diritto l'immagine della Britannia circondata dal motto "FOR MERITORIOUS SERVICE", mentre sul retro presenta le cifre reali di Giorgio V e le parole "INSTITUTED BY KING GEORGE V". Il nome del ricevente è inciso sul bordo.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine ha portato anche a delle critiche nel corso degli anni per la sua connessione all'ideale dell'Impero britannico.[2] Benjamin Zephaniah, poeta giamaicano, ha pubblicamente rifiutato l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico nel 2003 perché gli ricordava «secoli di brutalità perpetrata sui miei antenati».[3]

Nel 2004, una commissione istituita dalla Camera dei Comuni ha proposto di cambiare il nome dell'onorificenza in "Ordine dell'Eccellenza Britannica" e di cambiare il rango di "Commendatore" in "Compagno", perché sentito eccessivamente militaresco.[2][4]

Tra le persone note che hanno declinato l'offerta a far parte dell'Ordine dell'Impero britannico vi è l'autore C. S. Lewis (1898–1963) che era stato iscritto nella lista dei nominati da Giorgio VI nel dicembre del 1951.[5][6] Situazione simile si è verificata con David Bowie, nel 2000.[7]

Tutti e quattro i membri dei Beatles furono insigniti dell'onorificenza di Membro nel 1965, e John Lennon disse al proposito: «Gran parte delle persone che fanno vanto di aver ricevuto il rango di Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico sono persone che l'hanno ricevuto per il loro eroismo durante la guerra - per aver ucciso delle altre persone... Noi riceviamo la nostra onorificenza perché intratteniamo il pubblico. Penso che ci meritiamo di più». Successivamente, Lennon restituì l'onorificenza il 25 novembre 1969 nell'ambito delle proteste pacifiste di quell'anno[8]. Altre critiche sono pervenute da quanti hanno ricevuto l'onorificenza esclusivamente per aver svolto il loro lavoro come ufficiali d'esercito, giudici o altre personalità che hanno semplicemente eseguito le loro funzioni senza atti di particolare rilievo.[2]

Chin Peng, per lungo tempo capo del Partito Comunista Malayano, venne nominato Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico per il suo ruolo contro i giapponesi nella Seconda Guerra Mondiale, in stretta cooperazione con il commando britannico Force 136. L'onorificenza venne ritirata dal governo britannico quando il capo comunista capeggiò una guerriglia contro gli inglesi.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Birthday Honours: 'Working class' British Empire Medal revived in BBC News. URL consultato il 20 giugno 2012.
  2. ^ a b c A Reformed Honours system, Select Committee on Public Administration, 7 luglio 2004, rivisto maggio 2012
  3. ^ Mills, Merope (2003-11-27). "Rasta poet publicly rejects his OBE". The Guardian, 27 November 2003. Retrieved on 2007-02-28 from http://www.guardian.co.uk/uk_news/story/0,3604,1094118,00.html.
  4. ^ "Honours system outdated, say MPs", BBC News, 13 luglio 2004, Retrieved 28 February 2007
  5. ^ Chronology of the Life of C.S. Lewis.
  6. ^ Lewis C.S., Letters of C.S. Lewis, a cura di W. H. Lewis, Walter Hooper, New York, Mariner Books, 1994, p. 528, ISBN 0-15-650871-0.
  7. ^ Mohan, Dominic (12 September 2003). "Exclusive: Bowie refuses knighthood". The Sun. Retrieved 11 December 2010.
  8. ^ Brian Roylance, George Harrison, John Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr, The Beatles Anthology, Chronicle Books, 2000, p. 183, ISBN 0-8118-2684-8.
  9. ^ Dead or Alive,Template:Subscription required TIME Magazine, May 12, 1952

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito