Noomi Rapace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Noomi Rapace nel 2007 alla presentazione del film Daisy Diamond

Noomi Rapace (IPA: [ˈnoʊmi rəˈpɑːs]), nata Noomi Norén (Hudiksvall, 28 dicembre 1979) è un'attrice svedese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Hudiksvall il 28 dicembre 1979, figlia di Rogelio Durán (10 novembre 1953 – 4 novembre 2006), un cantante spagnolo di Flamenco nativo di Badajoz (in Estremadura), e di Nina Norén (1954), un'attrice svedese. Secondo quanto da lei affermato, suo padre poteva essere di origine gitana. La sorella, Særún Norén, è una fotografa. Rapace dice di aver visto suo padre solo occasionalmente prima della sua morte. Cresciuta sino all'età di cinque anni a Järna, si trasferisce a Flúðir, in Islanda, con sua madre ed il patrigno.

È stata sposata con l'attore svedese Ola Rapace[1], del quale ha scelto di tenere il cognome a fini artistici anche dopo la separazione. I due hanno avuto un figlio nel 2005 di nome Lev.

A sette anni le viene data una parte muta nel film Í skugga hrafnsins di Hrafn Gunnlaugsson. L'esperienza le fa capire di voler fare l'attrice[2]. Una decina di anni più tardi (1996) debutta in televisione, interpretando Lucinda Gonzales nella serie TV Tre kronor. Nel 1998-1999 studia presso la Skara Skolscen, per essere poi scritturata nel 2000-2001 dal Theater Plaza, nel 2001 dal Orionteatern, nel 2002 dal Teater Galeasen, e nel 2003 dal Stockholms stadsteater e dal Royal Dramatic Theatre.

Nel 2009 interpreta la parte di Lisbeth Salander nel film Uomini che odiano le donne diretto da Niels Arden Oplev e tratto dall'omonimo romanzo bestseller di Stieg Larsson. Ha ripreso il ruolo anche nei seguiti La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta. Nei film tratti dai libri di Larsson, Lisbeth Salander è bisessuale. Rapace aveva già interpretato un personaggio in un film che aveva a che fare con tematiche omosessuali alquanto esplicite, Daisy Diamond (2007). Alcuni dei piercing che la Rapace ha nella trilogia sono stati fatti per l'occasione[3]. Grazie all'interpretazione in Uomini che odiano le donne, ha ricevuto una candidatura agli European Film Awards come miglior attrice[4] e i prestigiosi BAFTA Awards, gli Oscar britannici, come miglior attrice protagonista.

Nel 2011 il suo debutto in una grande produzione statunitense, nel cast del film Sherlock Holmes - Gioco di ombre[5]. Sempre nel 2011 vince il premio Marc'Aurelio d'Argento come miglior attrice al Festival Internazionale del Film di Roma 2011, per la sua interpretazione nel film Babycall. A novembre del 2012 è comparsa a seno scoperto come protagonista nel video del brano Doom and Gloom dei Rolling Stones. Nel 2014 compare nel video del brano Eez-eh del gruppo inglese Kasabian.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

  • Federica De Bortoli in Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco, La regina dei castelli di carta, Millennium, Beyond, Babycall, Dead Man Down - Il sapore della vendetta
  • Laura Romano in Sherlock Holmes - Gioco di ombre
  • Domitilla D'Amico in Prometheus

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Biography for Noomi Rapace
  2. ^ Intervista contenuta negli extra del blu-ray disc Uomini che odiano le donne
  3. ^ Intervista contenuta negli extra del blu-ray disc Uomini che odiano le donne
  4. ^ Awards for Noomi Rapace
  5. ^ Noomi Rapace sul set di Sherlock Holmes - Gioco di ombre.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 107188107 LCCN: no2010108349