Monte Santo di Lussari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Santo di Lussari
Lussari 01.jpg
Il santuario del Monte Lussari
Stato Italia Italia
Regione Friuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
Provincia Udine Udine
Altezza 1.790 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 46°28′49.61″N 13°31′21.9″E / 46.480446°N 13.522749°E46.480446; 13.522749Coordinate: 46°28′49.61″N 13°31′21.9″E / 46.480446°N 13.522749°E46.480446; 13.522749
Altri nomi e significati Svete Višarje (sloveno)
La Mont Sante dal Lussâr (friulano)
Luschariberg (tedesco)
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Santo di Lussari
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Sud-orientali
Sezione Alpi e Prealpi Giulie
Sottosezione Alpi Giulie
Supergruppo Catena Jôf Fuârt-Montasio
Gruppo Gruppo del Jôf Fuârt
Sottogruppo Gruppo dello Jôf Fuârt
in senso stretto
Codice II/C-34.I-A.1.a

Il Monte Santo di Lussari (1.790 m s.l.m. - detto anche Svete Višarje in sloveno, La Mont Sante dal Lussâr in friulano e Luschariberg in tedesco) è una montagna delle Alpi Giulie.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si trova nel comune di Tarvisio (UD), a sud della frazione di Camporosso.
Il nome in sloveno significa letteralmente "Le sante alture".

Il Lussari, con i suoi 1.789 m s.l.m., non è una delle maggiori cime delle Alpi Giulie e deve la sua fama principalmente al convento sorto nel XVI secolo in cima al monte.

Dalla sua sommità si gode un ampio panorama sulla conca del tarvisiano e sulle alture circostanti, quali i gruppi del Mangart e del Jof di Montasio . Dalla cima si dipartono diversi sentieri, il più noto dei quali è quello che porta alla Cima del cacciatore a 2.071 m s.l.m.

Il santuario[modifica | modifica wikitesto]

La prima cappella, della quale non rimane più traccia, venne costruita nel 1360 nel luogo ove secondo la tradizione venne ritrovata una statuetta della Madonna con il Bambino.

L’attuale chiesa risale invece al 1500 ed al 1600. Nel corso dei secoli ha subito alcuni danneggiamenti: nel 1807 venne colpita da un fulmine e nel 1915 venne bombardata, ma venne sempre ricostruita. Nell’anno 2000, in occasione del Giubileo, la chiesa è stata completamente ristrutturata e rinnovata.

La chiesa è chiamata anche “dei tre popoli”, in quanto è luogo di pellegrinaggio per le genti di tutte e tre le nazionalità confinanti: austriaci, italiani e sloveni.

La stazione sciistica[modifica | modifica wikitesto]

Il Lussari è anche una stazione sciistica: è raggiungibile con la telecabina che porta gli sciatori, da dicembre ad aprile, a cimentarsi sulle svariate piste che sorgono sui fianchi del monte quali la Di Prampero (con una lunghezza di 3.920 m ed un dislivello di 940 m) e la Alpe Limerza. Questa pista, oltre che essere stata teatro di numerose gare di sci valevoli per la Coppa Europa, ha ospitato la Coppa del Mondo di sci femminile nel 2007, nel 2009, e il 5 e 6 marzo 2011.

La telecabina[modifica | modifica wikitesto]

Dalla frazione di Camporosso, ad 805 m s.l.m. parte una moderna telecabina, che con una lunghezza di 3.070 m ed una portata di 1.880 persone/ora porta in poco più di 11 minuti a quota 1.760, ai piedi del borgo abitato ed all’inizio delle pista da sci.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]