Molto incinta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Molto incinta
Molto incinta.jpg
Katherine Heigl e Seth Rogen in una scena del film
Titolo originale Knocked Up
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2007
Durata 129 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere commedia romantica
Regia Judd Apatow
Soggetto Judd Apatow
Sceneggiatura Judd Apatow
Produttore Judd Apatow, Shauna Robertson, Clayton Towsend
Produttore esecutivo Seth Rogen, Evan Goldberg
Casa di produzione Universal Pictures, Apatow Productions, Film Art
Distribuzione (Italia) Universal Pictures
Fotografia Eric Alan Edwards
Montaggio Craig Alpert, Brent White
Musiche Joe Henry, Loudon Wainwright III
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Una sola notte potrebbe essere l'ultima. »
(Tagline del film)

Molto incinta (Knocked Up) è un film del 2007 diretto da Judd Apatow.

In forma di commedia brillante è narrata l'inattesa gravidanza seguita ad un rapporto occasionale non protetto tra due persone, interpretate da Katherine Heigl e Seth Rogen, apparentemente molto diverse e distanti.

Il film è uscito in Italia il 19 ottobre 2007.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ben Stone (Seth Rogen) è un ventitreenne scansafatiche con poca voglia di crescere, che ha lasciato il Canada per vivere a Los Angeles e si mantiene con dei fondi ricevuti a titolo di risarcimento per un infortunio e lavora sporadicamente su un sito web con i suoi coinquilini, un sito che informa sull'esatto minutaggio nel quale all'interno dei film si possono scorgere nudità di famose attrici. Tra fumare marijuana e andare ai party le sue giornate trascorrono spensierate. Alison Scott (Katherine Heigl) invece è una ragazza in carriera che ha appena ricevuto una promozione dal network televisivo per il quale lavora e vive in casa con sua sorella Debbie (Leslie Mann) sposata con due bambini. Mentre festeggia la sua promozione in un club, Alison incontra Ben. Dopo una notte di bevute, finiscono a letto assieme. A causa di un malinteso non usano protezione: Alison utilizza la frase "Fallo!" per incoraggiare Ben a mettere velocemente il preservativo, ma lui interpreta questa esortazione al contrario, dispensandolo dal suo utilizzo. La mattina seguente fanno colazione e rapidamente capiscono che hanno poco in comune così le loro strade si separano.


Otto settimane più tardi, Alison durante un'intervista con James Franco vomita in diretta televisiva e si rende conto che potrebbe essere incinta. Lei contatta l'unico uomo col quale ha avuto rapporti sessuali negli ultimi mesi e che per altro non avrebbe mai pensato di dover richiamare. Sebbene in un primo momento Ben rimane esterrefatto, si dice pronto a sostenere Alison durante la gravidanza. Mentre lui è ancora incerto sul fatto di diventare un genitore, il padre (Harold Ramis) ne è entusiasta. Mentre la madre di Alison (Joanna Kerns) cerca di convincere la figlia ad abortire, ma Alison decide di tenere il bambino. Più tardi, Alison e Ben decidono di dare al loro rapporto una possibilità. Inizia così, grazie alla buona volontà di entrambi, un faticoso percorso di avvicinamento nel quale Alison, pur cominciando a provare dei sentimenti per Ben che ha un animo gentile, non può non constatarne un'immaturità preoccupante. Ben le fa una proposta di matrimonio imbarazzante con una scatola vuota al posto di un anello vero che non può per ora permettersi, promettendole di comprarne uno degno di lei al più presto. Alison pensa che sia troppo presto per pensare al matrimonio, perché lei è più interessata a nascondere la gravidanza al suo capo, credendo che la licenzierebbe una volta scopertolo.


Dopo un inizio promettente, Alison è sempre più preoccupata per la mancanza di responsabilità e impegno da parte di Ben e ha dubbi circa la durata futura della loro relazione. Il marito di Debbie, Pete (Paul Rudd), fa il talent scout per una rock band, ma fa spesso tardi la notte, cosa che la induce a sospettare che lui la tradisca. Quando lo segue, apprende che in realtà si assenta con dei suoi amici per un progetto di fantacalcio, hobbie che fa di nascosto perché vuole essere libero dal controllo maniacale di Debbie. Questo si traduce nella loro separazione, e quando Ben esprime divertimento all'inganno di Pete, si apre un'accesa discussione con Alison mentre guidano per andare dal suo ginecologo. Adirata, lo sbatte fuori dalla sua auto e lo abbandona in mezzo al nulla, così si lasciano.


Ben e Pete decidono di andare a Las Vegas per distrarsi dalle loro separazioni. Sotto la forte influenza di funghi psichedelici, essi realizzano la loro perdita e decidono di assumersi la responsabilità per le loro relazioni. Contemporaneamente, Debbie trascina una timida Alison fuori a festeggiare con lei, ma sono rifiutate allingresso dal buttafuori (Craig Robinson) per l'età di Debbie e la gravidanza di Alison, che conduce a lamenti e lacrime di Debbie sulla sua vita e sul suo desiderio di avere indietro Pete. Essi si riconciliano alla festa di compleanno della figlia, ma quando Ben tenta di risolvere le cose con Alison, lei non vuole tornare insieme a lui.


Il capo di Alison scopre la sua gravidanza e anziché licenziarla come lei prevedeva, la vede come una ulteriore possibilità di empatia con il pubblico femminile e le affida di intervistare celebrità incinte. Dopo un colloquio con il padre, Ben decide di assumersi le sue responsabilità e compie un grande sforzo per cambiare la sua vita: va a vivere da solo, ottiene un lavoro d'ufficio come web designer e prepara una camera per il bambino nel suo nuovo appartamento. Inizia anche a leggere i libri sulla gravidanza che egli aveva acquistato all'inizio. Una notte, in leggero anticipo sui tempi previsti, Alison comincia ad avere le doglie e poiché la sorella con la famiglia è fuori città, non le resta che chiamare Ben. Accorso immediatamente, la sorprende dimostrandosi preparato e seriamente predisposto ad assumersi tutti gli obblighi di un buon padre. Ben scopre che il ginecologo che la segue (Loudon Wainwright) è fuori città, nonostante avesse assicurato loro che non avrebbe mai preso vacanze. Ben lo chiama e lascia un messaggio vocale furioso, minacciandolo di omicidio. Durante il travaglio, Alison si scusa di aver dubitato dell’impegno di Ben e ammette di non aver mai pensato che l'uomo con cui era rimasta incinta avrebbe potuto essere quello giusto per lei. Quando Debbie e Pete arrivano all'ospedale, Ben categoricamente rifiuta di permettere alla sorella di essere al fianco di Alison, insistendo sul fatto che è il suo posto. Debbie è sia furiosa sia impressionata che Ben si sia fatto carico della situazione e comincia a cambiare il suo parere negativo precedentemente avuto su di lui. Nonostante gli imprevisti, il parto avviene tranquillamente e Alison da alla luce una bella e sana bambina. Così, usciti dall'ospedale, tutti e tre vanno ad abitare nel nido che Ben aveva preparato per la nuova inaspettata famiglia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Nel film appaiono in piccole parti Bill Hader, Ken Jeong e Craig Robinson mentre, come se stessi, sono presenti Fergie, James Franco, Steve Carell, Eva Mendes, Jessica Alba e Ryan Seacrest.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni brani presenti in Molto incinta sono:

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha aperto al secondo posto al botteghino negli USA, incassando 30.690.990 dollari nel weekend di apertura, dietro a Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo. Il film ha incassato un totale di 219.076.518 dollari americani. Negli Stati Uniti ha trascorso otto settimane tra i dieci film più visti, la più lunga striscia tra aprile, maggio e giugno del 2007.[1]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Mediamente ben accolto, il film è stato però accusato di "sessismo" in relazione alla superficialità con la quale è presentato il personaggio femminile principale, Alison, a fronte di un personaggio maschile, quello di Ben, del quale è tratteggiata tutta la parabola con conclusione positiva. La stessa Katherine Heigl avrebbe confermato di aver avuto delle perplessità sul proprio personaggio e giudicato il copione "un po' sessista".[2]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Questi sono i 40.

Nel 2012 Judd Apatow scrive, dirige e produce uno spin-off di questo film, intitolato Questi sono i 40, dove vengono raccontate le vicende di Pete e Debbie, qui personaggi secondari, qualche anno dopo i fatti narrati qua.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Knocked Up on Box Office Mojo. URL consultato il 18-7-2012.
  2. ^ Katherine Heigl Talks About Marriage, Ratings Ploys, and Why She Thinks Knocked Up Is Sexist, Vanity Fair, 3-12-2007. URL consultato il 18-7-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema