Marc Crawford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marc Crawford
Marccrawford 2006nhlawards.jpg
Dati biografici
Nome Marc Joseph John Crawford
Nazionalità Canada Canada
Altezza 183 cm
Peso 85 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex ala sinistra)
Tiro Sinistro
Squadra ZSC Lions ZSC Lions
Ritirato 1989 - giocatore
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1978-1981 Cornwall Royals Cornwall Royals 197 100 141 241
Squadre di club0
1981-1987 Vancouver Canucks Vancouver Canucks 196 20 33 53
1981-1982 Dallas Black Hawks Dallas Black Hawks 34 13 21 34
1982-1987 Fredericton Express Fredericton Express 223 59 91 150
1987-1988 Fredericton Express Fredericton Express 45 5 13 18
1988-1989 Milwaukee Admirals Milwaukee Admirals 64 25 35 60
Nazionale
1980-1981 Canada Canada U-20 5 1 3 4
NHL Draft
1980 Vancouver Canucks Vancouver Canucks 70a scelta ass.
Allenatore
1989-1991 Cornwall Royals Cornwall Royals Head Coach
1991-1994 St. John's Maple Leafs St. John's Maple Leafs Head Coach
1994-1995 Quebec Nordiques Quebec Nordiques Head Coach
1995-1998 Colorado Avalanche Colorado Avalanche Head Coach
1996 Canada Canada Asst. Coach
1998 Canada Canada Head Coach
1999-2006 Vancouver Canucks Vancouver Canucks Head Coach
2006-2008 Los Angeles Kings Los Angeles Kings Head Coach
2009-2011 Dallas Stars Dallas Stars Head Coach
2012- ZSC Lions ZSC Lions Head Coach
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2013

Marc Joseph John Crawford (Belleville, 13 febbraio 1961) è un allenatore di hockey su ghiaccio ed ex hockeista su ghiaccio canadese, di ruolo ala sinistra, allenatore dei ZSC Lions. In precedenza ha allenato diverse squadre della National Hockey League, inclusi i Colorado Avalanche con cui ha conquistato la Stanley Cup nel 1996. Da giocatore ha vestito la maglia dei Vancouver Canucks.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Crawford fu selezionato dai Vancouver Canucks in occasione dell'NHL Entry Draft 1980 al quarto giro, in settantesima posizione assoluta. Dopo tre stagioni trascorse nella formazione giovanile della QMJHL dei Cornwall Royals, si unì ai Canucks a partire dalla stagione 1981–82.

Nella stagione da rookie Crawford arrivò insieme alla formazione di Vancouver alla finale della Stanley Cup, nella quale furono sconfitti dai New York Islanders per 4-0.

Durante le sei stagioni trascorse in NHL Crawford divise molto del suo tempo fra gli impegni con Vancouver con quelli nella formazione affiliata in American Hockey League dei Fredericton Express. Dovendo trasferirsi numerose volte nel corso della stagione fra le due città, distanti fra loro oltre 5.000 chilometri, si guadagnò fra i tifosi il soprannome "747".[1]

In totale Crawford fu capace di segnare 20 reti e di fornire 33 assist ai compagni in 196 partite disputate in NHL. Dopo una stagione trascorsa in IHL con i Milwaukee Admirals Crawford annunciò ufficialmentre il ritiro dall'attività agonistica.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Subito dopo il ritiro da giocatore Crawford accettò l'incarico di allenatore in Ontario Hockey League dei Cornwall Royals, la stessa con cui aveva giocato in QMJHL. Dopo due stagioni a Cornwall Crawford passò ad allenare in AHL la formazione dei St. John's Maple Leafs, guidandola alle finali della Calder Cup del 1992 dove fu superata dagli Adirondack Red Wings. L'anno seguente Crawford fu premiato con il Louis A. R. Pieri Memorial Award come miglior allenatore della AHL.

Nella stagione 1994-1995, accorciata a causa del lockout, Crawford fece un ottimo esordio in NHL sulla panchina dei Quebec Nordiques, tanto da essere il più giovane allenatore della NHL ad essere stato premiato con il Jack Adams Award.[2]

La stagione successiva vide il trasferimento della franchigia dei Nordiques in Colorado, dove diventarono gli Avalanche, e Crawford vinse il primo titolo della carriera conquistando le finali della Stanley Cup sconfiggendo i Florida Panthers in quattro partite.

Crawford continuò con successo ad allenare gli Avalanche nelle due stagioni successive, tuttavia dopo un'eliminazione precoce nei playoff 1998 il 27 maggio 1998 Crawford annunciò le proprie dimissioni. Nonostante la fiducia riposta in lui da parte del general manager Pierre Lacroix, disposto ad un prolungamento per un'altra stagione, Crawford decise di andarsene in cerca di una nuova avventura.[3]

Prima delle sue dimissioni dalla panchina degli Avalanche Crawford fu inoltre scelto come allenatore del Canada al torneo olimpico di Nagano 1998, il primo a cui presero parte le stelle della NHL. Suscitò molte critiche la scelta dei giocatori in occasione degli shootout in semifinale contro la Repubblica Ceca, persi poi dal Canada, dai quali furono esclusi campioni come Wayne Gretzky e Steve Yzerman. Il torneo si concluse al quarto posto, fuori dalla zona medaglie.[4]

Dopo un breve periodo trascorso come commentatore televisivo Crawford sostituì Mike Keenan alla guida dei Vancouver Canucks nel corso della stagione 1998-99. A Vancouver sviluppò un lungo lavoro di ricostruzione della squadra, portandola con costanza ai playoff dopo alcune stagioni difficili. Dopo un anno e mezzo Crawford riportò per la prima volta Vancouver ai playoff, dove tuttavia furono sconfitti dalla sua ex-squadra, gli Avalanche. Nella stagione 2002-03 i risultati di Vancouver migliorarono ancora, arrivando al record della franchigia di 104 punti in stagione regolare. L'anno dopo conquistarono il titolo della Northwest Division a scapito degli Avalanche. Nonostante i successi di Vancouver in stagione regolare solo una volta passarono il primo turno dei playoff. Dopo l'eliminazione dei Canucks dai playoff 2006 Crawford fu licenziato e sostituito da Alain Vigneault.[5]

In sei stagioni e mezza con i Canucks Crawford risultò l'allenatore più longevo e vincente della storia della franchigia, con 529 partite allenate e 246 vittorie. Il 3 febbraio 2006 diventò il terzo allenatore più giovane della NHL capace di arrivare a quota 400 vittorie in carriera. A 48 anni e 342 giorni fu battuto solo da Scotty Bowman e da Glen Sather.[6]

Poco dopo un mese dal licenziamento Crawford trovò posto sulla panchina dei Los Angeles Kings, squadra in una condizione simile a quella che aveva trovato appena giunto a Vancouver. Tuttavia con i Kings riuscì a concludere solo due stagioni, senza arrivare all'obiettivo dei playoff. Pertanto il 10 giugno 2008 Crawford fu licenziato dai Kings nonostante un ulteriore stagione garantita dal proprio contratto.[7]

Un anno dopo il licenziamento da parte dei Los Angeles Kings Crawford ritrovò posto in NHL alla guida dei Dallas Stars, chiamato dal general manager Joe Nieuwendyk a sostituire Dave Tippett.[8] Dopo due anni il 12 aprile 2011 Crawford lasciò la panchina di Dallas; decisiva fu la sconfitta all'ultima giornata contro i Minnesota Wild, costata l'ottavo ed ultimo posto decisivo per accedere ai playoff nella Western Conference.[9]

A dicembre ricoprì l'incarico di allenatore del Team Canada alla Coppa Spengler del 2011.[10] Il 2 luglio 2012 ritornò in Svizzera per raccogliere l'eredità di Bob Hartley alla guida dei ZSC Lions, campioni svizzeri in carica.[11] Con i Lions vinse il campionato svizzero 2013-2014.[12]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Colorado: 1995-1996
Zurigo: 2013-2014

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1994-1995
1992-1993

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Marc Crawford, Escapeway, Inc.. URL consultato il 13-08-2012.
  2. ^ (EN) Former Canucks bench boss Marc Crawford skips to Zurich, theprovince.com, 02-07-2012. URL consultato il 13-08-2012.
  3. ^ (EN) Coach Crawford resigns, New York Times, 28-05-1998. URL consultato il 13-08-2012.
  4. ^ (EN) Legends of Hockey - Player - Marc Crawford, legendsofhockey.net. URL consultato il 13-08-2012.
  5. ^ (EN) Canucks' Crawford pays with job, Chicago Tribune, 26-04-2006. URL consultato il 13-08-2012.
  6. ^ (EN) On This Day, Canucks.com. URL consultato il 13-08-2012.
  7. ^ (EN) Kings fire head coach Marc Crawford, TSN.ca, 10-06-2008. URL consultato il 13-08-2012.
  8. ^ (EN) Stars hire Marc Crawford, CBC Sports, 11-06-009. URL consultato il 13-08-2012.
  9. ^ (EN) Steve Hunter, Dallas Stars fire coach Marc Crawford, NHL.com, 12-04-2011. URL consultato il 13-08-2012.
  10. ^ (EN) Crawford to coach Canada's Spengler Cup team, CBC.ca, 27-10-2011. URL consultato il 13-08-2012.
  11. ^ I Lions si affidano a Marc Crawford, rsi.ch, 02-07-2012. URL consultato il 13-08-2012.
  12. ^ Due su tre, lo Zurigo è campione!, rsi.ch, 19-04-2014. URL consultato il 20-04-2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 245056