Live at Wembley (Alter Bridge)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Live at Wembley
Alter Bridge Wembley.png
Titolo di testa
Artista Alter Bridge
Tipo album Video live
Pubblicazione 26 marzo 2012
Durata 76 min : 41 s (CD audio)
Genere Alternative metal
Hard rock
Heavy metal
Post-grunge
Progressive metal
Etichetta EMI, The Dude Films, 3 Dimensions
Produttore Daniel E. Catullo III, Lionel Pasamonte
Regista Daniel E. Catullo III, Ted Kenney
Registrazione 29 novembre 2011 alla Wembley Arena di Londra, Inghilterra
Formati DVD, Blu-ray, CD audio
Alter Bridge - cronologia
Album video precedente
(2009)
Album video successivo

Live at Wembley è il secondo film concerto e album dal vivo della rock band americana Alter Bridge. È stato registrato durante il primo concerto tutto esaurito tenuto dalla band alla Wembley Arena di Londra il 29 novembre 2011,[1] ed è stato pubblicato in tutto il mondo il 26 marzo 2012.[2] Una versione 3D è stata lanciata nell'estate del 2012 in Blu-ray e nei cinema selezionati. È stata pubblicata anche una versione deluxe contenente un secondo DVD con un documentario chiamato "Road To Wembley" e una galleria fotografica.

È stato diretto e prodotto da Daniel E. Catullo III, che aveva lavorato con la band nel loro primo DVD, Live from Amsterdam.[3] Il trailer ufficiale di Live at Wembley è stato pubblicato sulla pagina YouTube ufficiale della band il 5 gennaio 2012.[4] Prima dell'uscita sono state caricate sul canale Youtube ufficiale della DC3 tre performance estratte dal live (Blackbird, I Know It Hurts, e Couer D'Alene). Il cantante Myles Kennedy ha definito il concerto di Wembley come il coronamento di un sogno e "qualcosa di pazzesco".[5] Kennedy ha voluto dedicare la performance della band a Freddie Mercury dei Queen.[6]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Myles Kennedy, Mark Tremonti, Brian Marshall, Scott Philips, tranne dove indicato.

  1. Slip to the Void – 4:50
  2. Find the Real – 4:52 (Kennedy, Tremonti)
  3. Ghost of Days Gone By – 4:25
  4. Como to Life – 3:55
  5. All Hope Is Gone – 4:47
  6. Metalingus – 5:30 (Kennedy, Tremonti)
  7. I Know It Hurts – 5:03
  8. Coeur d'Alene – 4:41
  9. Blackbird (Intro) (cover dei Beatles) / Blackbird – 10:02 (John Lennon, Paul McCartney, Kennedy, Tremonti, Marshall, Phillips)
  10. Wonderful Life (Acoustic version) – 3:00
  11. Watch Over You (Acoustic version) – 4:07
  12. Ties That Bind – 3:45
  13. Jazz Tease / Isolation – 6:58
  14. Dueling Guitar Solos - Kennedy vs. Tremonti / Rise Today – 10:46 (Kennedy, Tremonti)

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Myles Kennedy, Mark Tremonti, Brian Marshall, Scott Philips, tranne dove indicato.

  1. Slip to the Void
  2. Find the Real (Kennedy, Tremonti)
  3. Ghost of Days Gone By
  4. Before Tomorrow Comes
  5. Como to Life
  6. All Hope Is Gone
  7. White Knuckles
  8. Brand New Start
  9. Metalingus (Kennedy, Tremonti)
  10. Broken Wings (Tremonti)
  11. I Know It Hurts
  12. One Day Remains (Kennedy, Tremonti)
  13. Coeur d'Alene
  14. Buried Alive
  15. Blackbird (Intro) (cover dei Beatles) / Blackbird (John Lennon, Paul McCartney, Kennedy, Tremonti, Marshall, Phillips)
  16. Wonderful Life (Acoustic version)
  17. Watch Over You (Acoustic Version)
  18. Ties That Bind
  19. Jazz Tease / Isolation
  20. Open Your Eyes (Kennedy, Tremonti,)
  21. Dueling Guitar Solos - Kennedy vs. Tremonti (Kennedy, Tremonti)
  22. Rise Today

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Alter Bridge
Musicisti aggiuntivi
  • Ian Keith — chitarra ritmica in One Day Remains
Personale tecnico

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amy Sciarretto, Alter Bridge to Film Show at Wembley Arena For DVD Release, Artistdirect, 11 novembre 2011.
  2. ^ Alter Bridge 'Live at Wembley' DVD Update from Director, Audio Ink Radio, 17 marzo 2012.
  3. ^ Alter Bridge to release live album and DVD 'Live At Wembley' next year, NME, 27 dicembre 2011.
  4. ^ AB Wembley Trailer Final, Vimeo, 5 gennaio 2012.
  5. ^ Massimiliano Mingoia, Alter Bridge - La fortezza del Rock, 5 ottobre 2014.
  6. ^ come riportato nelle note dell'album