Blackbird (album Alter Bridge)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Il rock muore a intervalli regolari. Ogni volta deve arrivare una nuova corrente per riesumare il cadavere e farlo tornare a vivere. Lo fu la scena heavy metal negli anni ottanta, il grunge negli anni novanta e ora la scena rock americana [...] Questo Blackbird ha le carte in regola per diventare, negli anni, il riferimento di un'epoca. Per ora, nel 2007, scomodiamoci a dire che è tra le uscite più sensazionali dell'ultimo lustro. »
(Dalla recensione dell'album sul sito Entrate Parallele[1])
Blackbird
Artista Alter Bridge
Tipo album Studio
Pubblicazione 5 ottobre 2007
(vedi date di pubblicazione)
Durata 59 min : 10 s
Dischi 1
Tracce 13
Genere Hard rock
Alternative metal
Heavy metal
Post-grunge
Etichetta Universal Republic
Produttore Michael "Elvis" Baskette
Registrazione febbraio - maggio 2007
Formati CD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'argento Regno Unito Regno Unito (1)[2]
(vendite: 60 000+)
Alter Bridge - cronologia
Album precedente
(2004)
Album successivo
(2010)
Singoli
  1. Rise Today
    Pubblicato: 30 luglio 2007
  2. Watch Over You
    Pubblicato: 14 gennaio 2008
  3. Ties That Bind
    Pubblicato: 21 gennaio 2008 Regno Unito
  4. Before Tomorrow Comes
    Pubblicato: 22 aprile 2008
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 3.5/5 stelle[3]

Blackbird è il secondo album in studio del gruppo statunitense Alter Bridge, pubblicato il 5 ottobre 2007 dalla Universal Republic. Il primo singolo estratto, Rise Today, è stato pubblicato il 30 luglio 2007. L'album si è piazzato alla posizione #13 della Billboard 200 negli Stati Uniti, vendendo 47.000 copie nella sua settimana di debutto.[4] Nel Regno Unito, ha debuttato alla posizione #37 della UK Albums Chart, e al secondo posto della UK Rock Chart. Al dicembre del 2008, l'album ha venduto globalmente 227.000 copie.[5] Nonostante abbia ricevuto scarsa promozione e poco successo di vendite, l'album è stato accolto molto positivamente dalla critica specializzata. È stato certificato disco d'argento nel Regno Unito.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La band dichiara nei primi mesi del 2006 che il processo di composizione delle canzoni è completo per due terzi.[6] L'8 febbraio 2007, la band annuncia che la composizione dell'album è terminata. Il mese stesso, gli Alter Bridge entrano in studio per registrare il nuovo materiale con l'aiuto del produttore Michael "Elvis" Baskette, che produrrà anche gli album successivi del gruppo. Viene poi annunciato l'11 maggio 2007 (dal chitarrista Mark Tremonti sul sito ufficiale del gruppo) che la sessione di registrazione è stata completata, che il missaggio è stato effettuato, e che rimangono solo un paio di piccole cose minori da fare per completare l'album.

Il 23 luglio 2007 vengono resi noti i titoli delle tredici canzoni del disco, le date del tour e il primo singolo, Rise Today. Tre giorni dopo, sulla pagina ufficiale MySpace della band, vengono inserite due canzoni, la stessa Rise Today, in vendita dal successivo 30 luglio, e Ties That Bind.

Inoltre, il 24 agosto 2007, la Universal Republic inserisce sulla home page del suo sito ufficiale gli inediti Before Tomorrow Comes, Watch Over You, Buried Alive e Come to Life. Questi vengono rimossi il giorno successivo, in quanto la loro presenza porta molti fan ad accedere al sito in un breve periodo di tempo. La loro accessibilità online sembra essere stato un errore da parte della Universal, ma può anche essere stata una particolare strategia di marketing.

L'album viene ufficialmente pubblicato il 9 ottobre 2007. La versione messa in commercio per il Regno Unito contiene la traccia bonus We Don't Care At All, un brano disponibile anche nella versione per iTunes. Vengono anche pubblicate una versione in vendita esclusivamente su Best Buy, che contiene due tracce bonus The Damage Done e New Way To Love, e una in vendita esclusivamente su Walmart, che contiene un DVD bonus con interviste esclusive e un dietro le quinte sulla realizzazione dell'album.

Il 19 marzo 2009, la band pubblica un libro con tutte le tablature delle canzoni dell'album. In aggiunta, Come to Life appare nel videogioco musicale Guitar Hero: Van Halen e Ties That Bind sarà successivamente inserita in Guitar Hero: Warriors of Rock.

Differenze con One Day Remains[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono molte differenze tra Blackbird e One Day Remains, l'album di debutto della band del 2004, tra cui la più notevole è la piena integrazione di Myles Kennedy come chitarrista e compositore. Mentre la grande maggioranza delle canzoni di One Day Remains erano state scritte prima che Kennedy si unisse al gruppo, Blackbird è nato dallo sforzo collaborativo di Mark Tremonti e Kennedy nel processo di composizione, mentre tutti e quattro o i membri della band hanno lavorato sugli arrangiamenti. Mark Tremonti ha così commentato la completa integrazione di Kennedy nella band:

« È stata l'evoluzione naturale dopo tre anni passati a lavorare assieme. Sapevamo che Myles fosse un cantante straordinario, questo è stato il motivo per cui l'abbiamo assunto. Quello che abbiamo scoperto durante il tour del primo album è che lui è anche un ottimo chitarrista e compositore. Sarebbe stato un delitto non utilizzare completamente quel talento. Volevamo utilizzare ogni arma che avevamo nel nostro arsenale per quest'album. »

Blackbird si caratterizza anche per un approccio sonoro e lirico più duro e personale rispetto a One Day Remains. Si tratta con molta probabilità del disco degli Alter Bridge più tendente al metal. Myles Kennedy giustifica così il cambio di stile:

« All'inizio abbiamo discusso di come volessimo fare un album più duro, più aggressivo, ma al tempo stesso le canzoni rappresentano il punto in cui ci trovavamo a livello mentale, le situazioni che stavamo affrontando. Per alcuni di noi era un periodo piuttosto difficile e le canzoni ne sono un riflesso. Si trattava di tempi duri e un po' della nostra rabbia si è trasformata in musica.[7] »

La title track dell'album, Blackbird, presenta inoltre degli inediti elementi progressive ed è considerata una delle canzoni preferite dai fan del gruppo.[senza fonte]

Cambi di etichetta[modifica | modifica wikitesto]

Gli Alter Bridge hanno lasciato la Wind-up Records nel 2006 a causa delle pressioni fatte dell'etichetta per una reunion dei Creed, che di fatto è in realtà poi avvenuta (tutti i membri degli Alter Bridge escluso Kennedy sono anche membri dei Creed). La band decide di firmare per la Universal Republic. Nel 2010 avverrà un nuovo cambio di etichetta; il seguito di Blackbird, AB III, verrà pubblicato nel mondo dalla Roadrunner Records, ad eccezione degli Stati Uniti dove verrà distribuito dalla Capitol Records. La band romperà il proprio contratto con la Univeral Republic a causa della scarsa pubblicazione di Blackbird e del ritardo nella pubblicazione del DVD Live from Amsterdam del 2009.

Alla rottura con la Wind-up sembra riferirsi Ties That Bind, non a caso inserita come prima traccia dell'album e dotata di uno dei riff più rabbiosi composti dal gruppo.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Rise Today è stato il primo singolo estratto dall'album. È stato pubblicato ufficialmente il 30 luglio 2007. La canzone è stata resa disponibile per il download su iTunes il giorno successivo. Il video musicale di Rise Today è stato caricato su Yahoo! il 4 ottobre 2007.

Il singolo è stato pubblicato nel Regno Unito il 15 ottobre, in formato CD e 7 pollici.[8]

Durante il concerto del 30 ottobre 2007 a Dallas, in Texas, il gruppo ha registrato un video dal vivo per un futuro singolo, Ties That Bind. È stato successivamente annunciato che Ties That Bind sarebbe stato pubblicato come singolo nel Regno Unito e che quel video sarebbe stato usato per promuovere il brano. Il 2 gennaio 2008 è stato annunciato che Watch Over You sarebbe stato il secondo singolo estratto dall'album. Del brano è stata resa disponibile anche una versione in duetto con Cristina Scabbia dei Lacuna Coil, sul MySpace degli Alter Bridge. La canzone ha ottenuto diverso successo negli Stati Uniti in quanto colonna sonora della seconda stagione di Celebrity Rehab with Dr. Drew, un reality show che mostra le star statunitensi dello spettacolo intente a uscire dalla dipendenza da alcol e droghe. In quel periodo è stata pubblicata una seconda versione del video del brano trasmessa da VH1, contenente alcune immagini tratte proprio dal reality show. Before Tomorrow Comes è stata pubblicata come quarto e ultimo singolo estratto dall'album nell'aprile del 2008, ed il terzo ad essere pubblicato negli Stati Uniti.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Myles Kennedy, Mark Tremonti, Brian Marshall e Scott Philips.

  1. Ties That Bind – 3:19
  2. Come to Life – 3:52
  3. Brand New Start – 4:54
  4. Buried Alive – 4:35
  5. Coming Home – 4:19
  6. Before Tomorrow Comes – 4:06
  7. Rise Today – 4:21
  8. Blackbird – 7:58
  9. One by One – 4:20
  10. Watch Over You – 4:19
  11. Break Me Down – 3:56
  12. White Knuckles – 4:24
  13. Wayward One – 4:47

Durata totale: 59:10

Versione Regno Unito / iTunes
  1. We Don't Care at All [9]
Versione Best Buy
  1. The Damage Done – 3:45
  2. New Way to Live – 5:40

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Personale tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2007) Posizione
massima
Austria[10] 64
Germania[11] 55
Paesi Bassi[12] 55
Regno Unito (UK Albums Chart)[13] 37
Regno Unito (UK Rock Chart) 2
Stati Uniti (Billboard 200)[14] 13
Svezia[15] 56
Svizzera[16] 83

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo USA
Mainstream
USA
Alternative

[17]
UK
Rock
2007 Rise Today 2 32 3
2008 Ties That Bind[A 1] 3
Watch Over You 19
Before Tomorrow Comes 29
Nota
  1. ^ Ties That Bind è stato pubblicato come singolo solo nel Regno Unito.

Date di pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Luogo Data Etichetta
Irlanda 5 ottobre 2007 Universal Republic
Regno Unito 8 ottobre 2007
Stati Uniti 9 ottobre 2007
Australia 20 ottobre 2007
Giappone 4 dicembre 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.alterbridge.it/index.php?p=recebb
  2. ^ (EN) Certified Awards Search (Inserire il parametro "Alter Bridge" e selezionare "Search by Artist"), British Phonographic Industry. URL consultato l'11 aprile 2014.
  3. ^ (EN) Blackbird in Allmusic, All Media Network.
  4. ^ Cohen, Jonathan. "Kid Rock Rolls To No. 1 Album Chart Debut". billboard.com. October 17, 2007.
  5. ^ Cohen, Jonathan. "Creed Hammering Out Reunion Details". billboard.com. December 1, 2008.
  6. ^ Video Interview with Alter Bridge
  7. ^ Massimiliano Mingoia, Alter Bridge - La fortezza del Rock, 5 ottobre 2014.
  8. ^ Rise Today: UK Release Information
  9. ^ Blackbird UK Release Edition
  10. ^ Alter Bridge - Blackbird - austriancharts.at in austriancharts.at. URL consultato il 18 maggio 2014.
  11. ^ Die ganze Musik im Internet: Charts, Neuerscheinungen, Tickets, Genres, Genresuche, Genrelexikon, Künstler-Suche, Musik-Suche, Track-Suche, Ticket-Suche - musicline.de in musicline.de. URL consultato il 18 maggio 2014.
  12. ^ dutchcharts.nl - Alter Bridge - Blackbird in dutchcharts.nl. URL consultato il 18 maggio 2014.
  13. ^ British charts portal, swedishcharts.com. URL consultato il 28 agosto 2010.
  14. ^ [[[:Template:BillboardURLbyName]] Artist Chart History – Alter Bridge], Billboard charts. URL consultato il 28 agosto 2010.
  15. ^ swedishcharts.com - Alter Bridge - Blackbird in swedishcharts.com. URL consultato il 18 maggio 2014.
  16. ^ Alter Bridge - Blackbird - hitparade.ch in hitparade.ch. URL consultato il 18 maggio 2014.
  17. ^ [[[:Template:BillboardURLbyName]] Artist Chart History – Alter Bridge], Billboard charts. URL consultato il 28 agosto 2010.