Kiss the Sky (Jimi Hendrix)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kiss the Sky

Artista Jimi Hendrix
Tipo album Raccolta
Pubblicazione novembre 1984
Durata 45 min : 58 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Blues rock
Hard rock
Rock psichedelico
Acid rock
Etichetta Polydor Records
Reprise Records
Produttore Chip Branton,
Alan Douglas,
Kevin Laffey
Jimi Hendrix - cronologia
Album precedente
(1983)
Album successivo
(1986)

Kiss the Sky è un album musicale compilation del musicista rock statunitense Jimi Hendrix; pubblicato postumo dalla Polydor Records nel novembre 1984.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il titolo dell'album deriva da una strofa della canzone Purple Haze. La traccia Red House viene indicata nelle note interne del disco come la "unedited version" ("versione non editata") che include pochi secondi di chiacchiere in studio prima dell'inizio della canzone. Stepping Stone è qui presentata nella versione originale del singolo della Band of Gypsys. Killing Floor proviene dall'esibizione della Jimi Hendrix Experience al Monterey Pop Festival del 1967 (inedita all'epoca).[1]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Are You Experienced?
  2. I Don't Live Today (live)
  3. Voodoo Child (Slight Return)
  4. Stepping Stone
  5. Castles Made of Sand
  6. Killing Floor (live)
  7. Purple Haze
  8. Red House
  9. Crosstown Traffic
  10. Third Stone from the Sun
  11. All Along the Watchtower

Dettagli di registrazione[modifica | modifica sorgente]

  • Traccia 2 registrata dal vivo alla San Diego Sports Arena, San Diego, California, il 24 maggio 1969
  • Traccia 6 registrata dal vivo al Monterey Pop Festival il 18 giugno 1967

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Peter Doggett, Jimi Hendrix: The Complete Guide to His Music, 2nd, Omnibus Press, 2004, p. 102. ISBN 1-84449-424-1.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock