Jerry Springer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gerald Norman "Jerry" Springer

Gerald Norman "Jerry" Springer (Hampstead, 13 febbraio 1944[1]) è un conduttore televisivo statunitense, principalmente conosciuto in quanto conduttore del talk show The Jerry Springer Show, le cui trasmissioni sono iniziate nel 1991. È anche ex sindaco democratico di Cincinnati[2], ex conduttore del telegiornale e musicista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima di lavorare in ambito televisivo, Springer era un politico, che nel 1970 concorse per un seggio alla Camera dei Rappresentanti statunitense, e nel 1971 fu eletto nel consiglio comunale della città di Cincinnati, nell'Ohio[3]. Nel 1974, Springer fu costretto a dimettersi a causa di uno scandalo di prostituzione. Ciò nonostante riuscì ad essere rieletto nel 1975 e nel 1977, all'età di trentatré anni, viene eletto sindaco della città, posizione che ricoprì per un anno.

Nel 1982 corse invano per l'incarico di Governatore dell'Ohio. In seguito, abbandonata la politica, lavorò per oltre un decennio come giornalista e commentatore politico[4][5] per WMAQ, canale di proprietà della NBC. Il 30 settembre 1991 iniziano le trasmissioni del popolare talk show The Jerry Springer Show, registrato a Chicago ed attualmente ancora in onda. A metà anni novanta, Springer ha registrato Dr. Talk, un album di musica country.

Springer ha inoltre recitato in molte occasioni, spesso interpretando anche se stesso. Fra gli altri, Springer è comparso in Pappa e ciccia, X-Files, Sposati... con figli, MADtv. Nel 2006 ha preso parte all'edizione statunitense di Dancing with the Stars[6], dove è stato eliminato nella settima puntata.[7]

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002 ad Edimburgo ha debuttato il musical Jerry Springer - The Opera di Stewart Lee e Richard Thomas, ispirato alla vita di Springer.

Springer ed il suo programma sono citati nel brano di Mark Knopfler Devil Baby. Inoltre Springer è l'ispirazione delle canzone Jerry Springer di "Weird Al" Yankovic, Mr Springer di Fascinating Aïda, Jerry Rules in the Land of the Free degli De Heideroosjes e Mr. Unfaithful del gruppo A.C.T..

The Jerry Springer Show è inoltre stato oggetto di parodia in numerose produzioni televisive e cinematografiche come Bara con vista, Quell'uragano di papà, Austin Powers: La spia che ci provava e I Simpson.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jerry Springer (American television host) - Britannica Online Encyclopedia
  2. ^ This American Life: 258-Leaving the Fold.
  3. ^ David Plotz, Jerry Springer in Slate, 22 marzo 1998. URL consultato il 21 giugno 2007.
  4. ^ Bill Carter, Springer Quits News Show, Citing Attacks, The New York Times, 9 maggio 1997. URL consultato il 25 maggio 2009.
  5. ^ E! Online: Jerry Springer Quits News Job.. URL consultato il 25 maggio 2009.
  6. ^ Fans go wild for 'Dancing' Jerry Springer in MSNBC, 4 ottobre 2006. URL consultato il 21 giugno 2007.
  7. ^ Jerry Springer Voted Off 'Dancing With the Stars' in Fox News Channel, 26 ottobre 2006. URL consultato il 21 giugno 2007.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rebecca Johnson e Kathleen Powers, Jerry Springer under Siege, Good Housekeeping, settembre 1998, pp. 114–119.
  • John Kieswetter. Springer ready to take radio show national. The Cincinnati Enquirer. 21 marzo 2005. D1.
  • Allison J. Waldman, American Pie: The In-Your-Face Success of 'The Jerry Springer Show, TelevisionWeek, 8 maggio 2006, p. 31.
  • Sharon Waxman. King of the Trash Heap; Jerry Springer Digs the Dirt On Television. Washington Post, 20 gennaio 1998, p. D1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 11625855 LCCN: n98083113