Jörg Michael

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jörg Michael
Nazionalità Germania Germania
Genere Heavy metal
Power metal
Speed metal
Thrash metal
Hard rock
Periodo di attività 1984 – in attività
Strumento Batteria
Gruppi Stratovarius
Avenger
Rage
Axel Rudi Pell
Grave Digger
Running Wild
Saxon
Sito web

Jörg Michael (27 marzo 1963) è un batterista metal tedesco, famoso per essere stato membro della band power metal finlandese Stratovarius.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fin dai primi anni di esibizioni, Jörg ha mostrato nuovi sound e nuovi stili di esecuzione del suo strumento. Dopo aver avuto brevi storie discografiche con varie band (il primo album da lui pubblicato è stato "Prayers of Steel" con gli Avenger (che divennero i Rage di Peavey Wagner) nel 1995 è entrato a far parte degli Stratovarius, fino al 18 novembre 2010, quando, durante la sessione di registrazione del nuovo album, gli fu diagnosticato un tumore alla tiroide. Jörg viene sostituito da Alex Landenburg[1].

Stile[modifica | modifica sorgente]

Il suo stile è molto veloce e tecnico; le sue esecuzioni sono caratterizzate da continui cambi di tempo e da un uso estenuante della doppia cassa.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Con gli Avenger[modifica | modifica sorgente]

  • Prayers of Steel (1984)
  • Depraved to Black (EP, 1985)

Con i Rage[modifica | modifica sorgente]

Con Der Riss[modifica | modifica sorgente]

Con i 100 Names[modifica | modifica sorgente]

  • 100 Names (1986)

Con i The Raymen[modifica | modifica sorgente]

  • Going Down to Death Valley (1986)
  • The Rebel Years (best-of) (1995)

Con i Metal Sword[modifica | modifica sorgente]

  • Metal Sword (1986)

Con i Mekong Delta[modifica | modifica sorgente]

  • Mekong Delta (1986)
  • The Music of Erin Zann (1988)
  • Toccata (1989)
  • Principle of Doubt (1989)
  • Dances of Death (1990)
  • Classics (1993)

Con X-Mas Project[modifica | modifica sorgente]

  • X-Mas Project (1986)

Con Tom Angelripper[modifica | modifica sorgente]

  • Ein Schöner Tag (1988)

Con Axel Rudi Pell[modifica | modifica sorgente]

Con Laos[modifica | modifica sorgente]

  • Laos (1989)
  • We Want It (EP, 1990)
  • More than a Feeling (EP, 1993)
  • Come Tomorrow (EP, 1993)

Con Headhunter[modifica | modifica sorgente]

  • Parody of Life (1990)
  • A Bizarre Gardening Accident (1993)
  • Rebirth (1994)

Con Schwarzarbeit[modifica | modifica sorgente]

  • Third Album' (1990)

Con i Grave Digger[modifica | modifica sorgente]

Con i Running Wild[modifica | modifica sorgente]

Con Glenmore[modifica | modifica sorgente]

  • For the Sake of Truth (1994)

Con gli House of Spirits[modifica | modifica sorgente]

  • Turn of the Tide (1994)
  • Psychosphere (1999)

Con gli Unleashed Power[modifica | modifica sorgente]

  • Mindfailure (1997)
  • Absorbed (EP, 1999)

Con Andreas Butler[modifica | modifica sorgente]

  • Achterbahn Fahrn (1995)

Con gli Stratovarius[modifica | modifica sorgente]

Con gli Avalon[modifica | modifica sorgente]

  • Mystic Places (1997)

Con Die Herzensbrecher[modifica | modifica sorgente]

  • Seid Glücklich Und Mehret Euch (1998)

Con Andy & The Traceelords[modifica | modifica sorgente]

  • Pussy! (1998)

Con Beto Vázquez Infinity[modifica | modifica sorgente]

  • Beto Vázquez Infinity (2001)

Con i Saxon[modifica | modifica sorgente]

Con i Kaledon[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Some extremely bad news

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 90620712