Irina Demick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Irina Demick

Irina Demick, nome d'arte di Irina Dziemiach; talvolta indicata come Irina Demich (Pommeuse, 16 ottobre 1936Indianapolis, 8 ottobre 2004), è stata un'attrice francese naturalizzata statunitense, attiva negli anni anni sessanta.

È principalmente ricordata per aver partecipato ai film Il giorno più lungo (1962), e Il clan dei Siciliani, al fianco di Alain Delon e Jean Gabin, girato nel 1969 con la regia di Henri Verneuil.

Ha recitato inoltre in Il mistero dell'ombra (1967), a fianco di Luigi Vannucchi, Quella chiara notte d'ottobre (1970), con Anita Ekberg, Femmine carnivore (1970)), Goya, historia de una soledad (1971), in cui interpretava il ruolo di Maria Cayetana, Duchessa d'Alba, Ragazza tutta nuda assassinata nel parco (1972), con Robert Hoffmann, ed Estratto dagli archivi segreti della polizia di una capitale europea (1972), ultimo nel quale risulta accreditata.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di famiglia originaria della Russia, cresciuta nel Coulommiers, iniziò la carriera come fotomodella a Parigi. Dopo una piccola parte nel film francese Julie la rousse (1959), determinante fu l'incontro con il produttore cinematografico statunitense Darryl F. Zanuck, che la volle nel cast de Il giorno più lungo (1962), ambientato nella Normandia dello sbarco alleato durante la seconda guerra mondiale.

La sua carriera proseguì da allora con altri film quali OSS 117 segretissimo (1963), La vendetta della signora (1964), a fianco di Ingrid Bergman e Anthony Quinn, ...poi ti sposerò (1964), con Catherine Deneuve e Jean-Pierre Cassel, e Il giorno dopo (1965), girato con Cliff Robertson e Red Buttons.

Nel 1965 recitò sette ruoli diversi (ciascuno per una nazionalità differente) in Quei temerari sulle macchine volanti.

Dopo aver girato alcuni altri film - fra cui Prudenza e la pillola (1968), e Il clan dei Siciliani l'anno successivo, si ritirò nei primi anni settanta dalle scene, stabilendosi negli Stati Uniti.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 7578512 LCCN: no2005035830