iPod nano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'iPod nano è un lettore di musica digitale basato su memoria flash da 8 o 16 gigabyte prodotto da Apple Inc. Il lettore va a sostituire il precedente lettore iPod mini che era basato sul disco rigido. Il nuovo lettore, essendo basato su memorie allo stato solido, risulta essere molto più leggero e piccolo del precedente pur mantenendo una discreta autonomia e una discreta capacità. Il lettore, a differenza del precedente modello, è stato disponibile solamente nei colori bianco o nero fino a settembre 2006, data a partire dalla quale si è reso disponibile nei colori argento (2 GB e 4 GB), verde, fucsia, azzurro (4 GB, 8 GB), (PRODUCT) RED (4 GB e 8 GB) e nero (8 GB). Dal 9 settembre 2008, con la 4 generazione di iPod nano, quest'ultimo è disponibile nelle seguenti colorazioni: argento, nero, viola, azzurro, verde, giallo, arancio, rosso (PRODUCT) RED e fucsia.

Grazie alla memoria flash, non è più udibile il salto fra una canzone e un'altra, ed è più veloce il trasferimento delle canzoni all'interno dell'iPod. Nell'ottobre 2012 è stata presentata la settima generazione.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

L'iPod nano è stato presentato in due colori (bianco e nero) e con due capacità: una da 2 GB (che poteva contenere circa 500 canzoni) e una da 4 GB (circa 1000 canzoni), poco più in là anche la versione da 1 GB (circa 250 canzoni). Apple ha anche messo sul mercato vari accessori, tra cui un bracciale dello stesso colore dell'iPod che oltre ad avere una funzione "decorativa" serviva a proteggere l'iPod dai graffi (di cui ne era fortemente soggetto) e un cordino-auricolare, utile per evitare il classico problema dei cavi aggrovigliati tra loro.

Prima generazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iPod nano 1G.

Il 7 settembre 2005 viene presentato l'iPod nano: è il diretto discendente dell'iPod mini, del quale l'iPod nano sarà il sostituto, ma è estremamente più sottile: appena 6,9 mm. Possiede uno schermo a colori da 1,5 pollici di diagonale e può visualizzare anche le fotografie. Il nuovo iPod nano cambia anche il look nei materiali, per cui non sono più di alluminio colorato bensì prendono la livrea dei fratelli maggiori: bianco o nero in policarbonato, con il retro cromato. L'autonomia di batteria dichiarata si aggira intorno alle 14 ore (contro le 18 ore del predecessore iPod mini). Le capacità sono di 1, 2 e 4 GB. Il 15 giugno 2006 vengono abbassati i prezzi dell'iPod nano: il modello da 1 GB passa da 159 a 149 euro, il modello da 2 GB passa da 204 a 199 euro mentre il modello da 4 GB scende da 263 a 249 euro. Questo prodotto è stato criticato per la scocca che era facilmente soggetta a antiestetici graffi. Dopo una battaglia legale durata tre anni Apple nel gennaio del 2009 ha costituito un fondo da 22.5 milioni di dollari per risarcire gli utenti del lettore musicale.[1] In aggiunta a questo problema, in Giappone si è registrato un caso di iPod nano che ha prodotto scintille visibili durante il processo di carica.[2] Sebbene non vi siano stati feriti, Apple ha comunque investigato sull'accaduto.[3] Il 19 agosto del 2008 il numero di incidenti riguardanti il surriscaldamento delle unità di prima generazione durante le operazioni di ricarica in Giappone era salito a 17, inclusi casi di incendio di tatami.[4] Il 10 agosto 2010, Apple Giappone ha dichiarato che avrebbe sostituito tutti gli iPod con problemi di surriscaldamento.[5][6] L'11 novembre del 2011, Apple ha annunciato un programma di richiamo per gli iPod Nano di prima generazione, allo scopo di risolvere il problema del surriscaldamento delle batterie.[7] Gli acquirenti sono stati invitati a compilare un apposito modulo online per verificare se la loro unità risultasse tra quelle affette dal problema, onde ottenere la sostituzione con nuovi dispositivi, ed una garanzia addizionale di 90 giorni.[8] Nonostante gli utenti si aspettassero la sostituzione del proprio iPod Nano con un'unità sostitutiva dello stesso modello, la disponibilità limitata di iPod Nano ha costretto Apple, in diversi casi, ad inviare unità del modello base dell'iPod Nano di sesta generazione.[9]

Seconda generazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iPod nano 2G.
iPod nano 2G con accessori
iPod nano seconda generazione

Il 12 settembre 2006 Apple ha presentato una nuova versione dell'iPod nano, ridisegnato e aggiornato nella capienza. La principale novità è il ritorno allo stile dell'iPod mini per quel che riguarda l'aspetto estetico. Il motivo di questo revirement di casa Apple è teso a migliorare un prodotto che era già quasi perfetto, fatta eccezione per l'eccessiva tendenza a graffiarsi. Cupertino ha lavorato proprio su questo aspetto reintroducendo quel metallo satinato e colorato che si era già visto negli iPod mini. La prima novità è proprio il ritorno del metallo satinato e dei colori, oltre al nero; manca, invece, il bianco classico. La batteria è stata potenziata e porta l'autonomia di riproduzione da 14 a 24 ore. Anche la luminosità è assai superiore a quella dei modelli precedenti e le scritte sembrano anche più definite e incise. Il peso, nonostante la batteria fornisca quasi l'80% in più di autonomia, si è leggermente ridotto passando da 42 a 40 grammi. Il prodotto, già ultrasottile ed ultracompatto, è rimasto quasi invariato come dimensioni: la larghezza è invariata a 4 cm, l'altezza resta a 9 cm, mentre lo spessore si riduce leggermente passando da 0,69 cm a 0,65 cm. Anche i prezzi sono rimasti invariati ma è raddoppiata la capienza della memoria. Allo stesso prezzo è possibile acquistare un prodotto capiente il doppio, più sottile, più leggero, con lo schermo più luminoso e definito, e con una durata della batteria quasi raddoppiata. Il mese dopo venne annunciata un'edizione speciale dell'iPod nano, ovvero Product Red, cioè di colore rosso e una parte del ricavato veniva data per delle iniziative, di questa edizione erano disponibili i modelli da 4 e 8 GB con il prezzo invariato.

Terza generazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iPod nano 3G.

Il 5 settembre 2007 è stata presentata la terza generazione di iPod Nano. Non si tratta questa volta di un semplice restyling, bensì di una vera e propria nuova versione. Il nuovo Nano ha dimensioni maggiori del suo predecessore, uno schermo decisamente più ampio del precedente (2 pollici), supporto alla riproduzione di video, nuovi colori (argento per il modello 4 GB e argento, azzurro, verde, nero, rosa e Product Red per l'8 GB) e un supporto per dei giochi già presenti di default. La sua interfaccia è stata ridisegnata e si avvale ora della funzione Cover Flow già vista su iPhone e iTunes, e che è stata implementata anche nei nuovi iPod classic e iPod touch. La batteria ha un'autonomia di 24 ore di riproduzione audio e 5 di riproduzione video. Sono state presentate due versioni, una da 4 GB al prezzo di 149 euro e una da 8 GB al prezzo di 199 euro. Prezzi che nel febbraio 2008 sono scesi a 139 euro per la prima versione da 4 GB e 189 euro per la seconda versione da 8 GB.

Quarta generazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iPod nano 4G.

La quarta generazione di iPod Nano è stata presentata il 9 settembre 2008. Il design ripropone quello degli iPod nano 2G, ma con dei bordi lievemente più arrotondati, stesso display (in vetro) del modello 3G, più sottile, con un guscio in alluminio e un'autonomia di 24 ore in riproduzione audio e 4 per i video (mentre nel 3G era di 5 ore). Il modello mutua dall'iPhone e dall'iPod Touch l'accelerometro: basta ruotarlo e le copertine dei dischi scorrono con Cover Flow, mentre i video vengono visualizzati in modalità panoramica 16:9. Scuotendolo, si passa alla canzone successiva, in modalità Shuffle. Inoltre nasce la nuova gamma di colori la Nano-Cromatic comprendente una vasta gamma di nove colori: argento, nero, viola, azzurro, verde, giallo, arancione, rosso, rosa. Il nuovo iPod nano è in vendita a 139 euro per il modello da 8 GB e 189 per quello da 16 GB. È stata quindi ufficialmente rimossa la versione da 4 GB anche se ne sono stati prodotti alcuni esemplari destinati a particolari mercati come quello italiano dove è venduto a 119 euro.

Quinta generazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iPod nano 5G.

Il 9 settembre 2009 è stata presentata la quinta generazione di iPod nano, esattamente ad un anno di distanza dalla precedente. Lo schermo risulta ora di 2,2 pollici. Inoltre, il nuovo prodotto Apple è dotato di radio FM con pausa live (di 15 minuti), voice over, videocamera integrata (con sedici effetti annessi, quali, ad esempio, l'effetto antico oppure l'effetto seppia), microfono integrato e memo vocali. Inoltre è integrato il contapassi e Nike+iPod, che permette di sapere la distanza percorsa, le calorie bruciate e la velocità mantenuta grazie al sensore opzionale Nike. Il nuovo iPod nano, dopo aver rivisto di qualche euro i listini, è in vendita a 143 euro (modello da 8 GB) e a 174 euro (modello da 16 GB).

Sesta generazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iPod nano 6G.

Il 1º settembre 2010 è stata presentata la sesta generazione di iPod nano, circa ad un anno di distanza dalla precedente, ha subito dei notevoli cambiamenti soprattutto estetici. Le novità sono: lo schermo multi-touch da 1,54" pollici, e le dimensioni notevolmente ridotte infatti sono di: 37,5 x 40,9 x 8,78 mm. Il nuovo Apple iPod Nano è dotato di radio FM con pausa live (di 15 minuti), voice over, però senza videocamera, che era integrata nella precedente generazione, memo vocali e riproduzione di film e videoclip. Inoltre è integrato il contapassi e Nike+iPod, che permette di sapere la distanza percorsa, le calorie bruciate e la velocità mantenuta grazie al sensore opzionale Nike. Il nuovo dispositivo Apple è in vendita a 139 euro (modello da 8 GB) e a 159 euro (modello da 16 GB). Inizialmente previsto come un lettore MP3 di dimensioni estremamente minute, pari all'iPod Shuffle, l'iPod Nano 6g ha incontrato presto il favore dell'utenza come orologio evoluto. Uno dei programmi incorporati nell'attuale OS 1.2 è infatti un orologio con 18 quadranti intercambiabili, di cui dieci in stile analogico, quattro in stile digitale, due a tema Disney (un orologio di Topolino ed uno di Minnie) e due a tema Muppets: come risultato, svariate case produttrici di terze parti hanno cominciato a produrre cinturini in grado di agganciarsi alla clip posteriore, consentendo agli utenti di indossare l'iPod nano 6g e, con una semplice configurazione, usarlo come orologio[10].

Settima generazione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iPod nano 7G.
Gamma di colori della settima generazione di iPod nano.

L'iPod nano di settima generazione è stato presentato il 12 settembre 2012 allo Yerba Buena Center for the Arts di San Francisco. È stato completamente riprogettato. È dotato di un display da 2,5" e un tasto "Home", due tasti per regolare il volume e il nuovo connettore Lightning. Grazie alla lunghezza del dispositivo, è aumentata la capienza della batteria agli ioni di litio, che può raggiungere le 30 ore di riproduzione musica e le 3,5 ore di riproduzione video. Per la prima volta nella famiglia degli iPod nano, è stato integrato il Bluetooth, che consente di utilizzare impianti stereo o cuffie con tale tecnologia. Ha la parte frontale con un vetro di colore bianco, mentre il retro in alluminio anodizzato è disponibile in nero, rosa, celeste, grigio, verde, giallo, rosso oppure rosso fuoco per la versione (Product) RED. È stata tolta dal commercio la versione da 8GB, rimanendo solo quella da 16 GB al prezzo di 179 €.

Formati audio supportati[modifica | modifica wikitesto]

Lossy:

  • AAC (da 8 a 320 kBit / s)
  • Protected AAC (da iTunes Store)
  • MP3 (da 8 a 320 kBit / s)
  • Audible (formati 2, 3 e 4)

Lossless:

  • Apple Lossless
  • AIFF
  • WAV

Altro:

  • MP4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Apple, rimborso di 22,5$ milioni per i nano 1G graffiati, MaCityNet.it, 23 gennaio 2009. URL consultato il 23 gennaio 2009.
  2. ^ iPod nano Sparks Investigation in Japan – GridLock – Just another KM / Tech Blog, Arjunthomas.com. URL consultato il 29 novembre 2011.
  3. ^ iPod nano emits sparks, Japan's government says, Tech News on ZDNet.
  4. ^ ???iPod?????????17? (17 overheating incidents involving old iPods while recharging), JNN News, (August 19, 2008). Retrieved on August 19, 2008. (JA)
  5. ^ Apple says to replace overheating iPods in Japan, Reuters, 11 agosto 2010. URL consultato il 2 settembre 2010.
  6. ^ Yoree Koh, Apple Japan to Swap iPods that Overheat in The Wall Street Journal, 12 agosto 2010. URL consultato il 2 settembre 2010.
  7. ^ Apple - Support - iPod nano Replacement Program, page on Apple Support site
  8. ^ Apple Launches Worldwide Replacement Program for First-Generation iPod nano - Mac Rumors
  9. ^ Joe Pollicino, Apple reportedly swapping recalled iPod nanos for 6G counterparts; you have yours?, Engadget, 21 dicembre 2011. URL consultato il 21 dicembre 2011.
  10. ^ iPod nano review - as a watch - Engadget

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple