Heal the World

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heal the World
Artista Michael Jackson
Tipo album Singolo
Pubblicazione 28 novembre 1992
Durata 4 min : 32 s
(7" Edit)
6 min : 25 s
(Album Version)
Album di provenienza Dangerous
Dischi 1
Tracce 2 / 4
Genere Pop
Ballata
Etichetta Epic Records
Produttore David Foster e Michael Jackson
Registrazione 1991
Formati CD
Certificazioni
Dischi d'argento Francia Francia[1]
(Vendite: 203.000+)
Dischi d'oro Australia Australia[2]
(Vendite: 35.000+)
Michael Jackson - cronologia
Singolo precedente
(1992)
Singolo successivo
(1993)

Heal the World è una canzone del cantante statunitense Michael Jackson, estratta come settimo singolo dall'album Dangerous del 1991. Il video musicale della canzone è caratterizzato da bambini che vivono in paesi che soffrono di disordini. È uno dei pochi video in cui il cantante non appare, gli altri sono quelli di Cry, HIStory e Man in the Mirror (negli ultimi due, Jackson appare solo in filmati d'archivio). Nel video si può intravedere un giovane 50 Cent, ai tempi diciassettenne[3]. Jackson ha eseguito la canzone al Super Bowl XXVII halftime show davanti a 35.000 persone, facendo l'audience di ascolti più alta di sempre nella storia delle televisioni americane.

Nel 2001, durante una chat via internet con i fans, Michael affermò che Heal the World è la canzone di cui è più orgoglioso. A maggior ragione, il cantante nel 1992 fondò, dal titolo della canzone, la Heal the World Foundation, un'associazione benefica che fu progettata per migliorare la vita dei bambini. Quest'associazione ebbe anche lo scopo d'insegnare agli stessi bambini come aiutare gli altri. Il concetto di "miglioramento per tutti" divenne il tema principale di tutte le esibizioni del Dangerous World Tour. L'associazione chiuse nel 2004, poiché violava le leggi americane in termini di management ed assetto finanziario. Nel documentario Living with Michael Jackson del 2003, invece, Michael disse di aver scritto la canzone ispirandosi ad un suo albero del Neverland Ranch.

Heal the World, insieme a We Are the World, è stata la canzone che ha chiuso il memorial dedicato a Michael Jackson alla Staples Center di Los Angeles il 7 luglio 2009. Jackson, pochi giorni dopo la sua morte, l'aveva più volte eseguita durante le prove del suo spettacolo Michael Jackson's This Is It, che era stato inizialmente previsto per Londra e successivamente cancellato dopo la morte del cantante. Ciara, nota cantante R&B, ha eseguito la canzone durante la cerimonia dei BET Awards del 2009.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Heal the World è stato il sesto singolo estratto da Dangerous e quindi era già stato rilasciato molto materiale dall'album. Il singolo ha ottenuto comunque un buon successo commerciale, anche se di certo non paragonabile ai singoli più famosi e di successo di Jackson come Billie Jean, Beat It, Thriller e Black or White. Nel dicembre del 1992, ha raggiunto la posizione numero 2 della UK Singles Chart, dietro solamente a I Will Always Love You di Whitney Houston; in seguito venne certificato disco d'oro e Dangerous divenne il singolo con maggior successo commerciale nel Regno Unito. Meno successo ha avuto, però, negli Stati Uniti, dove ha raggiunto a malapena la posizione numero 27 della Billboard Hot 100. L'unica nazione in cui è riuscito a raggiungere la vetta delle classifica è stata la Spagna, dove è stato due settimane consecutive alla posizione numero 1 ad inizio 1993 per poi rientrarvi nell'estate del 2006, sempre in cima alla classifica.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1992/1993) Posizione
Australia 20
Austria 4
Canada 9
Eurochart Hot 100 Singles 2
Francia 2
Germania 3
Irlanda 2
Italia 14
Norvegia 3
Nuova Zelanda 3
Olanda 4
Spagna 1
Svezia 15
Svizzera 5
Regno Unito (UK Singles Chart) 2
Billboard Hot 100 27
Billboard Hot R&B/Hip-Hop Singles & Tracks 62
Billboard Hot Adult Contemporary Tracks 9
Classifica (2006) Posizione
Francia 60
Olanda 40
Spagna 1
Italia 13
Classifica (2009) Posizione
Australia 26
Austria 22
Danimarca 7
Italia 4
Germania 18
Irlanda 22
Norvegia 3
Nuova Zelanda 19
Olanda 46
Regno Unito 44[4]
Svezia 18
Svizzera 9[5]

Certificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Certificazione Vendita
Nuova Zelanda Oro[6] 7,500[7]
Germania Oro[8] 250,000
Regno Unito Oro[9] 455,000

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Edizione originale (1992)[modifica | modifica wikitesto]

versione vinile 7"[modifica | modifica wikitesto]

  1. Heal The World (7" Edit) – 4:32
  2. She Drive Me Wild – 3:41

versione vinile 12"[modifica | modifica wikitesto]

  1. Heal The World (Album Version) – 6:25
  2. Wanna Be Startin' Somethin' (Brothers In Rhythm House Mix) - 7:40
  3. Don't Stop 'til You Get Enough (Roger's Underground Solution) - 6:18
  4. Rock with You (Masters At Work Remix) - 5:29

versione CD[modifica | modifica wikitesto]

  1. Heal The World (7" Edit) – 4:32
  2. Heal The World (7" Edit with Intro) – 4:55
  3. Heal The World (Album Version) – 6:25
  4. She Drive Me Wild – 3:41

The Visionary Single[modifica | modifica wikitesto]

Lato CD'
  1. Heal the World (7" Edit) - 4:32
  2. Will You Be There (Single Version-Miami Intro) - 5:22
Lato DVD
  1. Heal the World (Videoclip) - 6:25

Versioni ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

  1. Heal The World (Album Version) – 6:25
  2. Heal The World (7" Edit) – 4:32
  3. Heal The World (7" Edit with Intro) – 4:55
  4. Heal The World (Videoclip) – 6:40
  5. Heal The World (Videoclip, with Intro) – 7:41
    include uno speciale messaggio di Michael Jackson prima dell'inizio del brano. Questa versione è visibile sul DVD Dangerous - The Short Films, sebbene il video sia diviso in due tracce separate

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

  • Scritta da Michael Jackson
  • Prodotta da Michael Jackson e da David Foster
  • Co-prodotta da Bruce Swedien
  • Registrata e mixata da Bruce Swedien e da Matt Forger
  • Voce principale e cori di Michael Jackson
  • Bambina solista della parte finale: Christa Larson
  • Arrangiata da Michael Jackson
  • Orchestra arrangiata e diretta da Marty Paich
  • Arrangiamento vocale: Michael Jackson e John Bahler
  • Arrangiamento dei cori: John Bahler
  • Tastiere: David Paich and Brad Buxer
  • Sintetizzatori: Michael Boddicker, David Paich e Steve Porcaro
  • Batteria: Jeff Porcaro
  • Percussioni: Bryan Loren
  • Introduzione composta, arrangiata e diretta da Marty Paich

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Ventes & Les Certifications, InfoDisc. URL consultato il 21 aprile 2012.
  2. ^ http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.aupageshttpwww.aria.com.aupageshttpwww.aria.com.aupagesARIACharts-Accr2010.htm
  3. ^ Heal The World (Music Video), Epic Records. URL consultato il 6 luglio 2009.
  4. ^ UK Singles Chart, The Official UK Charts Company. URL consultato il 6 luglio 2009.
  5. ^ Swiss Singles Chart Archives, hitparade.ch. URL consultato il 18 luglio 2009.
  6. ^ The Official New Zealand Music Chart
  7. ^ The Official New Zealand Music Chart
  8. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  9. ^ http://www.bpi.co.uk/certifiedawards/search.aspx

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]