Cry (Michael Jackson)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cry
Cry mj.jpg

Artista Michael Jackson
Tipo album Singolo
Pubblicazione 3 dicembre 2001
Durata 5 min : 00 s
Album di provenienza Invincible
Genere Rhythm and blues
Pop
Ballata
Etichetta Epic Records
Produttore Michael Jackson, Darkchild
Registrazione 1999 - 2001
Formati CD
Michael Jackson - cronologia
Singolo precedente
(2001)
Singolo successivo
(2001)

Cry è un brano di Michael Jackson estratto dall'album Invincible del 2001, scritta da R. Kelly, che è nei cori. La canzone è stata estratta come secondo singolo dall'album che fu pubblicato solo in Europa, Australia e Canada. Arrivò alla #25 sulla UK Singles Chart.

"Cry", come "Earth Song", "Man in the Mirror", "Will You Be There" e "Heal the World" è ricca di cori.

Video[modifica | modifica sorgente]

Il videoclip, mostra molte persone di diverse etnie che si tengono per mano, simboleggiando l'unione e la fratellanza.

Per tutta la durata del videoclip, Michael Jackson non si vede mai, come nei videoclip "Man in the Mirror" e "Heal the World".

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Cry – 5:00 (R. Kelly)
  2. Shout – 4:19 (M. Jackson/T. Riley/C. Forbes/S. Hoskins/C. Lampson/R. Hamilton)
  3. Streetwalker – 5:47 (Jackson)

Crediti[modifica | modifica sorgente]

Prodotta da Michael Jackson e R.Kelly

Voce: Michael Jackson

Arrangiamento del coro: R.Kelly

Percussioni: Paulinho Da Costa

Batteria: John JR Robinson

Programmazione batteria: Michael Jackson e Brad Buxer

Chitarre: Michael Landau

Registrato da Mike Ging, Brad Gilderman e Humberto Gatica

Mixato da Michael Jackson e Mick Guzauski

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2001) Posizione
massima
Australia[1] 43
Austria[1] 65
Belgio (Vallonia)[1] 31
Danimarca[1] 16
Norvegia[1] 39
Francia[1] 30
Svezia[1] 48
Svizzera[1] 42
Regno Unito[2] 25
Italia 21

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h Michael Jackson - Cry (chanson) in LesCharts.com, Hung Medien. URL consultato il 13 febbraio 2010.
  2. ^ Cry in Charts Stats, The Official Charts Company. URL consultato il 12 maggio 2010.