Giuseppe Giusto Scaligero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Joseph Justus Scaliger

Joseph Justus Scaliger, italianizzato in Giuseppe Scaligero (Agen, 5 agosto 1540Leida, 21 gennaio 1609), è stato uno storico, scrittore e umanista francese di origine italiana, inventore del giorno giuliano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fu studioso di antichità, docente a Ginevra e Leida (dove ebbe come allievi Daniel Heinsius, Ugo Grozio e Louis Chasteigner de la Roche-Posay conte d'Abain) ed editore di testi classici.

Fu uomo di vastissima e solida erudizione e importante filologo classico, che, nell'analisi delle fonti, poteva unire, alla perfetta padronanza del greco antico e del latino, anche la conoscenza dell'arabo e dell'ebraico[1].

Pubblicò, nel 1579, la traduzione dell’Astronomicon, poema di Marco Manilio del I secolo d.C. Con chiara visione anticipò l'idea della parentela linguistica, riconoscendo conseguentemente in Europa undici "lingue madri" indipendenti l'una dall'altra - tra queste la lingua "deus", cioè il romanzo e la "lingua-Gott", cioè il germanico. La metodologia applicata per il riconoscimento delle parentele linguistiche era tuttavia fondata sul confronto lessicale, che comporta la possibilità di rinvenire interessanti paralleli linguistici ma a discapito della consistenza dei risultati.

Il sistema di datazione del "giorno giuliano"[modifica | modifica sorgente]

Introdusse il giorno giuliano partendo dalla considerazione che per la soluzione di molti problemi di astronomia è necessario determinare quanto tempo sia intercorso tra due date di osservazione del medesimo fenomeno. Egli scelse una “data zero” lontana nel passato (il mezzogiorno a Greenwich del 1º gennaio del 4713 a.C.), in modo che tutte le osservazioni di cui esiste testimonianza avessero una data positiva.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gino Funaioli, SCALIGERO, Giuseppe Giusto, in Enciclopedia Italiana (1936)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 29540435 LCCN: n82166085

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie