Gaspar Noé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gaspar Noé

Gaspar Noé (Buenos Aires, 27 dicembre 1963) è un regista, sceneggiatore, montatore, produttore cinematografico e direttore della fotografia argentino.

Lo stile e le tecniche narrative di Noè si rifanno a Taxi Driver[1], Angst[2] e ad Arancia meccanica[3], riprendendone solitudine, nichilismo e iconografia. Attualmente vive e lavora in Francia, dividendosi tra la regia e l'insegnamento alla European Graduate School. Tre delle sue opere maggiormente rappresentative ritraggono un macellaio senza nome interpretato da Philippe Nahon: Carne, Seul contre tous e Irréversible, in cui appare come cameo. Irréversible e Enter the Void sono stati presentati al Festival di Cannes, mentre Carne ha vinto il premio della critica al Yubari International Fantastic Film Festival.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cortometraggi e mediometraggi[modifica | modifica sorgente]

  • Tintarella di luna (1985)
  • Pulpe amère (1987)
  • Carne (1991)
  • Une expérience d'hypnose télévisuelle (1995)
  • Intoxication (1998)
  • Sodomites (1998)
  • Eva (2005) - serie di tre corti
  • We Fuck Alone (2006)
  • SIDA (2006)

Lungometraggi[modifica | modifica sorgente]

Pubblicità[modifica | modifica sorgente]

Videoclip musicali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Justin Villiers, Gaspar Noé interview, 26/06/2010.
  2. ^ Post Script, Living is a selfish act: an interview with Gaspar Noe., 22/06/2002.
  3. ^ Hannah Magill per BFI, The Kubrick factor, 11/10/2002.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 58732921 LCCN: no2001054460