Fritz Wunderlich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fritz Wunderlich, nome completo Friedrich Karl Otto Wunderlich (Kusel, 26 settembre 1930Heidelberg, 17 settembre 1966), è stato un tenore lirico tedesco.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Paul, direttore d'orchestra, e Anna, violinista. Wunderlich nel 1956 sposò l'arpista Eva Jungnitsch. I figli Constanze, Wolfgang e Barbara sono nati nel 1957, 1959 e 1964. La famiglia prima ha vissuto a Stoccarda, poi a Monaco di Baviera.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fritz Wunderlich cominciò l'attività di cantante in ambito leggero per poter far vivere la famiglia. Di fatti, col nazismo, suo padre, dopo aver perso il posto si suicidava e tutta la famiglia sopravviveva con la musica. Ricevette le prime lezioni di musica a Kaiserslautern. Dal 1950 al 1955 studiò prima corno, poi canto al conservatorio musicale di Friburgo in Brisgovia pagando gli studi coi propri soldi guadagnati facendo concerti con un gruppo nel quale suonava la fisarmonica, il piano, gli strumenti a fiato ed il canto. Debuttò in teatro a Friburgo nel 1954 nel ruolo di Tamino in Il flauto magico di Wolfgang Amadeus Mozart. Dal 1955 fece parte della compagnia della Württembergische Staatsoper (opera di stato) di Stoccarda dove assunse a rapida fama sempre nel ruolo di Tamino quandò gli toccò di sostituire il tenore Wolfgang Windgassen, malato. In verità, si seppe più tardi, il Windgassen, colpito dal talento di Wunderlich, finse di essere ammalato per dargli l'occasione di incominciare una vera carriera di cantante lirico.

Nel 1957 è Bobscinsky in Der Revisor di Werner Egk al Teatro La Fenice di Venezia e nella prima rappresentazione nell'Opera di Amburgo diretto dal compositore.

A Salisburgo nel 1959 è Henry Morosus in Die schweigsame Frau con i Wiener Philharmoniker e Hermann Prey diretto da Karl Böhm, canta nel Regina Coeli di Mozart, la Messa in Do Magg (Missa in tempore belli) di Joseph Haydn e The Book with Seven Seals di Franz Schmidt con Walter Berry diretto da Dimitri Mitropoulos, nel 1960 è Tamino in Die Zauberflöte con Graziella Sciutti e canta nel Requiem (Mozart) ed il Te Deum di Anton Bruckner con Leontyne Price diretto da Herbert von Karajan, nel 1961 Belmonte in Die Entführung aus dem Serail, nel 1965 tiene un recital e canta nella Sinfonia n. 9 (Beethoven) diretto da Böhm ed è Uriel ne La Creazione con Prey e Gundula Janowitz diretto da Karajan e nel 1966 tiene un recital.

Al Wiener Staatsoper nel 1959 è Tamino in Die Zauberflöte diretto da Böhm ed Ein Prophet in Jephtha (Handel), nel 1962 Der Liebhaber (Narciso) in Der Türke in Italien Il Turco in Italia, nel 1963 Belmonte in Die Entführung aus dem Serail, Ein Sänger in Der Rosenkavalier con Wilma Lipp e Don Ottavio in Don Giovanni (opera) con Leontyne Price, Berry, la Sciutti e Rolando Panerai diretto da Karajan, nel 1964 Ein italienischer Tenor in Capriccio (Strauss) con Lisa Della Casa, Christa Ludwig e Lucia Popp diretto da Georges Prêtre, Stimme eines Jünglings in Die Frau ohne Schatten con Leonie Rysanek diretto da Karajan e Giovanni Pierluigi Palestrina in Palestrina (opera), nel 1965 Leukippos in Daphne (opera) diretto da Böhm, Steuermann in Der fliegende Holländer con Wolfgang Windgassen e Narraboth in Salomè (opera) con Astrid Varnay ed Anja Silja e nel 1966 Il Conte Almaviva ne Il barbiere di Siviglia (Rossini) con Reri Grist diretto da Böhm.

Nel 1959 è Tiresias nella première nel Wüttembergisches Staatstheater di Stoccarda di "Oedipus der Tyrann" di Carl Orff.

Nel 1965 al Royal Opera House, Covent Garden di Londra è Don Ottavio in Don Giovanni ed è Alfred nella ripresa nel Bayerisches Staatstheater im Marstall di Monaco di "La traviata".

I Lieder[modifica | modifica wikitesto]

Fritz Wunderlich è ricordato non solo per le sue interpretazioni operistiche straordinarie ma anche per la sua grande capacità di interpretare il genere liederistico, soprattutto grazie alla splendida tecnica capace di colori e dinamiche impressionati, sia nei punti forti per l'opera che nei punti più intimisti dei lieder dove il timbro e la brillanza della voce, ricco e chiaro, il respiro e il rispetto dei testi allegati con le sue doti d'attore facevano meraviglia quanto le sue doti di tenore lirico puro che sembrava esercitare senza sforzo e questo, sia per le interpretazioni in italiano che in tedesco.

È sua una delle migliori interpretazioni del capolavoro liederistico di Robert Schumann, Dichterliebe, accompagnato dal fedele pianista Hubert Giesen, attentissimo a seguire le dinamiche e le agogiche del tenore. La sua voce, fresca e giovanile anche in età adulta, l'hanno reso inoltre magnifico interprete del ciclo di Franz Schubert, Die Schöne Müllerin dove si contrastano l'ardore giovanile nel girovagare del protagonista e le tendenze malinconiche derivanti da un amore non corrisposto. Al piano il già citato Hubert Giesen.

La tragica morte[modifica | modifica wikitesto]

Fritz Wunderlich era appassionato di caccia, un'attività che egli condivideva spesso e volentieri con l'amico e collega Gottlob Frick.
Il tenore morì, prematuramente, poco prima di compiere il suo 36º compleanno, per le conseguenze di uno stupido incidente occorso nello chalet del suo amico. Mentre scendeva le scale inciampò nelle stringhe dei suoi scarponi male allacciati e perse l'equilibrio. Il violento impatto col suolo provocò una grave frattura del cranio. Si spense il 17 settembre 1966, il giorno dopo essere stato ricoverato d'urgenza presso l'ospedale di Heidelberg. L'antefatto di questa vicenda ci dice che, prima della caduta, Wunderlich aveva telefonato alla moglie alla quale aveva detto di sentirsi stanco perché aveva trascorso la giornata a nuotare e a giocare a ping pong. Pensava di coricarsi presto perché doveva alzarsi alle 4:00 del mattino per andare a caccia. Dopo la battuta di caccia avrebbe dovuto prendere l'aereo per recarsi a New York dove era stato scelto per l'apertura del nuovo teatro Metropolitan[1].

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • Bach, Oratorio di Natale - Richter/Janowitz/Wunderlich, Archiv Produktion
  • Bach, St. John Passion BWV 245 - Chor der St. Hedwigs-Kathedrale Berlin/Dietrich Fischer-Dieskau/Fritz Wunderlich/Karl Forster, EMI
  • Berg, Wozzeck - Karl Böhm/Lear/Fischer-dieskau/Orchester & Chor der Deutschen Oper Berlin, 1965 Deutsche Grammophon - Grammy Award for Best Opera Recording 1966
  • Handel, Alcina - Fritz Wunderlich/Dame Joan Sutherland/Jeannette van Dijck/Norma Procter/Capella Coloniensis/Ferdinand Leitner/Kölner Rundfunkchor/Bernhard Zimmermann, 1959 Deutsche Grammophon
  • Mahler, Lied von der Erde (Live, Musiekverein Vienna, 1964) - Wunderlich/Fischer-D./Krips, Deutsche Grammophon
  • Mozart, Flauto magico - Böhm/BPO/Wunderlich/Lear/Otto, 1964 Deutsche Grammophon
  • Nicolai, Die Lustigen Weiber Von Windsor - Bayerisches Staatsorchester/Fritz Wunderlich/Robert Heger, EMI
  • Schubert, Schöne Müllerin/Lieder - Wunderlich/Giesen, Deutsche Grammophon
  • Schumann, Dichterliebe - Fritz Wunderlich/Hubert Giesen, Deutsche Grammophon
  • Wagner, Tannhäuser - Elisabeth Grümmer/Dietrich Fischer-Dieskau/Gottlob Frick/Hans Hopf/Franz Konwitschny/Orchester der Staatsoper Berlin/Marianne Schech/Fritz Wunderlich/Chor der Staatsoper Berlin, EMI
  • Wunderlich, Wiener Lieder - Fritz Wunderlich, Universal/Deutsche Grammophon
  • Icon: Fritz Wunderlich - Fritz Wunderlich, EMI
  • Wunderlich, A Portrait - Fritz Wunderlich, EMI
  • Wunderlich, Live on Stage - Fritz Wunderlich, Deutsche Grammophon
  • Wunderlich - Fritz Wunderlich/Heinrich Schmidt/Jan Koetsier/Ludwig Beinl/Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks/Walter Weller, 1977 Philips
  • Wunderlich, Ich liebe dich - Fritz Wunderlich/Hubert Giesen, 1966 Deutsche Grammophon
  • Legenden der Operette: Fritz Wunderlich, EMI
  • The Very Best of Fritz Wunderlich, EMI
  • Fritz Wunderlich Sings - Berliner Philharmoniker/Fritz Wunderlich/Karl Böhm/Kurt Eichhorn/Orchester Der Staatsoper München/Orchestra of the Bavarian State Opera/Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, Deutsche Grammophon

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ considerando le grandi dimensioni, gli organizzatori americani pensavano che solo la voce di Wunderlich potesse essere in grado di farsi sentire bene fin in fondo alla sala

Controllo di autorità VIAF: 64193478 LCCN: n82032730

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica