Reri Grist

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Reri Grist (New York, 29 febbraio 1932) è un soprano di coloratura statunitense, una delle prime cantanti di colore a raggiungere il successo internazionale nel mondo dell'opera.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la giovinezza si esibì a Broadway in piccoli ruoli nei musical assieme a Ossie Davis, Ruby Dee, Lawrence Tibbett ed Eartha Kitt; nel frattempo perfezionava la sua tecnica vocale studiando privatamente con Claire Gelda.
La sua prima incursione nel mondo dell'opera fu il ruolo della Signora Herz ne L'impresario teatrale di Mozart, eseguito in forma di concerto. Nel 1956 fece il suo vero debutto sul palcoscenico nel ruolo di Cindy Lou nel musical di Oscar Hammerstein Carmen Jones, ispirato all'opera Carmen di Georges Bizet. Fu la prima Consuelo nel cast originale del classico di Leonard Bernstein West Side Story nel 1957, rendendo celebre la canzone Somewhere. Poco tempo dopo, fu lo stesso Bernstein a introdurla effettivamente nel mondo della musica classica quando la volle per il ruolo di soprano nella Sinfonia n. 4 di Gustav Mahler con la New York Philharmonic. Negli anni seguenti, cantò con quell'orchestra sotto la direzione di Leonard Bernstein, Nadia Boulanger, Pierre Boulez e Michael Gielen.

Il suo debutto vero e proprio in una rappresentazione operistica fu all'Opera di Santa Fe nel 1959, nel ruolo di Adele in Die Fledermaus di Johann Strauß jr, seguito da quello di Blonde ne Il ratto dal serraglio di Mozart. In quell'occasione ad ascoltarla c'era Igor Stravinskij, che la invitò a interpretare il suo Le rossignol sotto la sua direzione con la Washington Opera Society. Il ruolo con cui debuttò in Europa nel 1960 fu quello mozartiano della Regina della Notte ne Il flauto magico all'Opera di Colonia. Dal 1960 al 1966 fece parte della compagnia del teatro dell'opera di Zurigo, dove debuttò nei ruoli di Zerbinetta (Ariadne auf Naxos), Sophie (Der Rosenkavalier) e Adina (L'elisir d'amore): i consensi che raccolse nella città svizzera la fecero divenire molto richiesta, e nel 1962 cantò per la prima volta alla Royal Opera House, al Covent Garden di Londra La Zarina di Šemacha ne Il gallo d'oro di Rimskij-Korsakov e al Festival di Glyndebourne nel ruolo di Despina in Così fan tutte, e Zerbinetta in Ariadne auf Naxos alla Staatsoper di Vienna e nella prima rappresentazione di Arianna a Nasso con Rolando Panerai e Luigi Alva alla Piccola Scala per il Teatro alla Scala di Milano nel 1963, all'Opera di San Francisco nel ruolo di Rosina in Il barbiere di Siviglia nel 1963. Altri ruoli da lei interpretati furono Gilda in Rigoletto, Oscar in Un ballo in maschera, Manon nell'opera di Jules Massenet, Susanna in Le nozze di Figaro.

A San Francisco nel War Memorial Opera House ancora nel 1963 è Despina in Così fan tutte con Hermann Prey ed Elisabeth Schwarzkopf e Sister Constance of St. Denis ne I dialoghi delle Carmelitane (opera), nel 1964 è A Burgundian Lady in Carmina Burana, Sophie in Der Rosenkavalier con la Schwarzkopf e Susanna ne Le Nozze di Figaro, nel 1965 Zerbinetta in Ariadne auf Naxos, Adele in Die Fledermaus ed Oscar ne Un Ballo in Maschera con Leontyne Price, nel 1966 Gilda in Rigoletto con Alfredo Kraus, nel 1967 Adina ne L'Elisir d'Amore con Kraus e Sesto Bruscantini e nel 1969 nella ripresa con Luciano Pavarotti e Sesto Bruscantini, nel 1981 Manon Lescaut in Manon di Jules Massenet ed infine nel 1990 Un Soprano Italiano in Capriccio con Kiri Te Kanawa.

Nel 1964 fu per la prima volta invitata al Festival di Salisburgo per il ruolo di Zerbinetta, e alla rassegna mozartiana partecipò complessivamente dodici volte, diretta da Karl Böhm, Zubin Mehta e Herbert von Karajan, nei ruoli di Susanna, Despina, Blonde e Papagena. Nel 1965 nel Kleines Festspielhaus è Zerbinetta nella ripresa di "Ariadne auf Naxos" di Richard Strauss, diretta da Karl Böhm e Blondchen nella prima rappresentazione di "Die Entführung aus dem Serail" di Wolfgang Amadeus Mozart, diretta da Zubin Mehta. Nel 1970 è Susanna nella ripresa nel Kleines Festspielhaus di "Le nozze di Figaro" di Wolfgang Amadeus Mozart, diretta da Karl Böhm, con Gundula Janowitz ed Edith Mathis. Nel 1971 è Blondchen nella ripresa nel Kleines Festspielhaus di "Die Entführung aus dem Serail" di Wolfgang Amadeus Mozart con Kurt Moll. Nel 1972, 1974 e nel 1976 è Despina nelle riprese nel Kleines Festspielhaus di "Così fan tutte ossia La scuola degli amanti" di Wolfgang Amadeus Mozart, diretta da Karl Böhm, con Gundula Janowitz, Hermann Prey, Dietrich Fischer-Dieskau/Rolando Panerai.

Al Wiener Staatsoper nel 1964 è Blondchen in Die Entführung aus dem Serail, Zerlina in Don Giovanni con Lisa Della Casa e Fernando Corena ed Oscar ne Un ballo in maschera, nel 1965 Susanna ne Le nozze di Figaro, nel 1966 Rosina ne Il barbiere di Siviglia diretta dal Dr. Karl Böhm, nel 1968 Sophie in Der Rosenkavalier con Christa Ludwig e Gwyneth Jones diretta da Leonard Bernstein, nel 1969 Gilda in Rigoletto con Piero Cappuccilli e Stimme des Waldvogels in Sigfrido (opera) con Birgit Nilsson, nel 1978 Despina in Così fan tutte con Luigi Alva ed infine nel 1983 Adina ne L'elisir d'amore. Complessivamente la Grist ha cantato in 148 rappresentazioni viennesi fino al 1987.

Al Royal Opera House di Londra nel 1964 è Olympia in The Tales of Hoffmann diretta da Georg Solti, nel 1966 Gilda in Rigoletto, nel 1971 Susanna ne Le nozze di Figaro con Kiri Te Kanawa ed infine nel 1975 Oscar ne Un ballo in maschera con Plácido Domingo, Piero Cappuccilli e Katia Ricciarelli diretta da Claudio Abbado.

Il 25 febbraio 1966 fece il suo debutto alla Metropolitan Opera, nella sua città natale, nel ruolo di Rosina ne Il barbiere di Siviglia: al Met interpretò anche Sophie in Der Rosenkavalier con Christa Ludwig diretta da Karl Böhm nel 1969, Zerbinetta in Ariadne auf Naxos diretta da Böhm, Olympia (Les contes d'Hoffmann), Oscar ne Un Ballo in Maschera con Montserrat Caballé e Plácido Domingo e Norina (Don Pasquale) con Fernando Corena ed Alfredo Kraus nel 1970, Adina (L'elisir d'amore) con Luigi Alva e Gilda (Rigoletto) nel 1971. Complessivamente la Grist è andata in scena per 58 rappresentazioni al Met fino al 1978.

Al Grand Théâtre di Ginevra nel 1966 è Norina in Don Pasquale con Fernando Corena e nel 1978 Marie in La Fille du régiment con Luigi Alva.

Nel 1976 è Despina nella prima rappresentazione di Così fan tutte con Margaret Price, Agnes Baltsa, Rolando Panerai alla Scala diretta da Karl Böhm.

L'ultima apparizione in scena della Grist fu nel 1991 alla De Nederlandse Opera di Amsterdam nell'opera Neither di Morton Feldman, su libretto di Samuel Beckett e per la direzione di Pierre Audi.

Fra i direttori che l'hanno diretta in concerto Leonard Bernstein, Seiji Ozawa, Michael Gielen, Wolfgang Sawallisch, Leopold Stokowski, Friedrich Cerha e Die Reihe.

Nel dicembre 2007 è apparsa per l'ultima volta sul palcoscenico al Gypsy of the Year/Equity Fights Aids Gala a Broadway, gala in onore del cinquantesimo anniversario del musical West Side Story e del cast originale: cantò in quell'occasione di nuovo Somewhere.

Si è dedicata all'insegnamento. Vive ad Amburgo col marito, Ulf Thomson.

DVD & BLU-RAY[modifica | modifica wikitesto]

  • Mozart, Ratto dal serraglio - Böhm/Araiza/Gruberova/Grist, regia August Everding 1980 Deutsche Grammophon

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Metropolitan Opera Encyclopedia, a cura di David Hamilton, Simon and Schuster, New York 1987. ISBN 0-671-61732-X

Controllo di autorità VIAF: 114914470 LCCN: n81147260