Elio Erodiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elio Erodiano o Erodiano il Grammatico, in greco: Αἴλιος Ἡρωδιανός ὁ τεχνικός, in latino: Aelius Herodianus technicus (Alessandria d'Egitto, 180 circa – 250 circa) è stato un grammatico greco antico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Apollonio Discolo, fu uno scrittore di grammatica che visse a Roma all'epoca di Marco Aurelio, dal quale fu protetto e al quale dedicò l'opera in 20 libri Kαθολικὴ προσῳδία (Katholikè prosodìa), un trattato sugli accenti. Tutti i trattati sono conservati solo in rielaborazioni o in frammenti eccetto Περὶ μονήρους λέξεως (Perì ponèrus lecseos, Sulle particolarità del linguaggio), un trattato sulle forme linguistiche che si sottraggono all'analogia. Si occupò della formazione delle parole e scrisse un vocabolario attico (Φιλέταιρος, filétairos)), derivato probabilmente da Corneliano Sulpicio, segretario di Marco Aurelio.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 88626271 LCCN: n88039759

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie