Dytiscidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ditiscidi
Reitter Dytiscus u.a..jpg
Alcune specie di Dytiscidae
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Famiglia Dytiscidae
Leach, 1815
Sottofamiglie

I Ditiscidi (Dytiscidae Leach, 1815) sono una famiglia di insetti dell'ordine dei Coleoptera.[1]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Larva di ditiscide che preda un girino.

Sono caratterizzati da un estremo adattamento alla vita acquatica, non solo allo stadio larvale ma anche a quello adulto.

Sia le larve che gli insetti adulti sono temibili cacciatori anche di vertebrati come piccoli pesci, girini e piccoli anfibi che afferrano con le loro potenti mandibole.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti sottofamiglie, tribù e generi:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bouchard P. et al., Family-group names in Coleoptera (Insecta) in ZooKeys 2011; 88: 1-972.
  2. ^ Dytiscidae in Synopsis of the described Coleoptera of the World, Texas A&M University - Department of Entomology. URL consultato il 9 aprile 2014.
  3. ^ G. Mazza, F. Cianferoni & S. Rocchi, Etruscodytes nethuns n. gen., n. sp.: the first phreatic water beetle from Italy (Coleoptera: Dytiscidae: Hydroporinae) in Italian Journal of Zoology, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi