Curculionoidea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Curculionoidea
Jacobs53.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Cucujiformia
Superfamiglia Curculionoidea
Latreille, 1802
Famiglie

La superfamiglia Curculionoidea Latreille, 1802, è un vasto raggruppamento dell'ordine dei Coleotteri (sottordine Polyphaga, infraordine Cucujiformia), comprendente oltre 60.000 specie.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Curculio elephas, una specie dal lunghissimo rostro

La caratteristica morfologica più importante, non sempre evidente, è il prolungamento del capo in un processo allungato, detto rostro, che nella terminologia comune spesso è indicato con i termini di proboscide o becco.
All'apice del rostro si articolano le appendici dell'apparato boccale masticatore e ai lati le antenne.
Nei Curculionidae, lo scapo trova alloggiamento in un apposito solco del rostro detto scroba. Questa tipica conformazione non è tuttavia presente in molte famiglie e sottofamiglie dei Curculionoidea: negli Attelabidae, nei Brentidae, negli Anthribidae e negli Scolytinae, una sottofamiglia di Curculionidae la cui morfologia apparentemente li accosta agli Anobiidae, per via delle dimensioni generalmente piccole, con lunghezza del corpo inferiore ai 6 millimetri.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

I Curculionoidei sono uno dei raggruppamenti più importanti dei Coleotteri, sia per il numero di specie comprese, sia per l'importanza economica. Sono per la maggior parte insetti fitofagi, con regimi alimentari vari (fillofagi, xilofagi, rizofagi, carpofagi, ecc.), che generalmente si sviluppano, almeno negli stadi giovanili, in gallerie scavate all'interno degli organi attaccati. Sono dannosi alle coltivazioni erbacee e arboree, alle derrate alimentari, alle essenze forestali. Di particolare importanza, nell'ambito dei Curculionidi è la sottofamiglia degli Scolytinae, comprendente molte specie considerate tra le più dannose agli ecosistemi forestali.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Questo raggruppamento è stato oggetto di importanti revisioni, fra le quali si cita l'inserimento della superfamiglia degli Scolytoidea, contemplata nella tassonomia classica, all'interno della famiglia dei Curculionidae al rango di sottofamiglia.
Gli studi filogenetici basati sullo studio del DNA ribosomale hanno infine portato a definire le seguenti famiglie[1]




Nemonychidae



Anthribidae





Belidae




Attelabidae




Caridae




Brentidae



Curculionidae








Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A. E. Marvaldi, A. S. Sequeira, C. W. O'Brien & B. D. Farrell, Molecular and morphological phylogenetics of weevils (Coleoptera, Curculionoidea): do niche shifts accompany diversification? in Systematic Biology, vol. 51, n. 5, 2002, pp. 761–785. DOI:10.1080/10635150290102465.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi