Disordini di Crown Heights

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I disordini di Crown Heights stanno ad indicare una sommossa che è avvenuta nei giorni 19-21 agosto 1991 negli Stati Uniti.

I disordini si svilupparono nella zona di Brooklyn (New York City) chiamata Crown Heights.

Crown Heights era e rimane tuttora in primo luogo una comunità afroamericana e caraibica; tuttavia, ha anche una larga minoranza di ebrei. I disordini iniziarono il 19 agosto 1991, dopo che il bambino di due immigrati guyanesi fu accidentalmente investito e ucciso da un'automobile nel corteo di Menachem Mendel Schneerson, il rebbe[1] di Lubavitch. Durante la rivolta, un ebreo ortodosso australiano venne ucciso. La sommossa rivelò le tensioni a lungo sopite tra le comunità nere ed ebraiche di Crown Heights. Ha inoltre avuto un impatto sulle elezioni del sindaco nel 1993, e alla fine ha dato origine ad un programma di sensibilizzazione tra i leader neri ed ebrei che ha avuto molto successo ed ha contribuito a migliorare le relazioni razziali in città.[2]

Conseguenze[modifica | modifica sorgente]

Gli ebrei non si sono spostati da Crown Heights dopo l'agosto 1991. La popolazione Lubavitch di Crown Heights è in realtà aumentata dopo la sommossa, e la zona in cui risiedono i chassidim si è espansa.[3]

In film e televisione[modifica | modifica sorgente]

  • Nello show In Living Color, 3ª serie, il primo episodio the 1991 è intitolato "Crown Heights Story".
  • Lo sceneggiato TV del 2004, Crown Heights, è basato sulle conseguenze della sommossa.
  • Due episodi di Law & Order, uno nella 2ª serie e l'altro nella 4ª, sono basati sui disordini.
  • Anna Deavere Smith ha scritto un dramma intitolato Fires in the Mirror, che presenta 29 interviste reali con persone coinvolte nei disordini.
  • Brooklyn Babylon, un film col cantante hip hop Tariq "Black Thought" Trotter e i The Roots, presenta una versione fittizia dei problemi interetnici di Crown Heights degli anni 1990, poi esplosi dopo l'incidente stradale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Rebbe (רבי) è una parola yiddish che significa maestro, insegnante, o mentore e deriva dalla stessa parola in ebraico rabbi, che è la forma originale in lingua ebraica di "rabbino", significante "mio maestro".
  2. ^ "Beep Honor Peace Coalition: Crown Heights leaders reflect on 10-year milestone", New York Daily News, 23/08/2001.
  3. ^ Crown Heights: Blacks, Jews, And the 1991 Brooklyn Riot, di Edward S. Shapiro, p. xvii

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]