Davide Malacarne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Malacarne
Tour de France 2013 - Étape 12 - Fougères 05 - Davide Malacarne.JPG
Malacarne al Tour de France 2013 e Fougères
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 172[1] cm
Peso 61[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Ciclocross, strada
Squadra Europcar Europcar
Carriera
Giovanili
2000-2001
2002-2005
GS Fonzaso
ASD Rinascita Ormelle
Squadre di club
2006-2007 Zalf Zalf
2008 Lucchini
2008 Quickstep Quickstep stagista
2009-2011 Quickstep Quickstep
2012- Europcar Europcar
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg  Mondiali di ciclocross
Oro St. Wendel 2005 Juniores
 
Malacarne a Feltre, durante il Giro d'Italia 2011

Davide Malacarne (Feltre, 11 luglio 1987) è un ciclista su strada e ciclocrossista italiano che corre per il Team Europcar. È stato campione del mondo juniores di ciclocross nel 2005.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Originario di Lamon ma nativo di Feltre, comincia con il ciclismo all'età di 6 anni, mentre a 13 esordisce nel ciclocross:[2] proprio in questa specialità, dopo diversi titoli italiani tra gli esordienti e gli allievi,[3] nella stagione 2004-2005 conquista il campionato italiano e mondiale juniores, nonché la Coppa del mondo juniores dopo essersi aggiudicato due prove di calendario.[4] Ottiene alcuni successi anche su strada, fra i quali, il più importante, un Trofeo Matteotti riservato ai dilettanti nel 2006.

Passa professionista nella stagione 2009 con la squadra belga Quick Step, per la quale aveva firmato un contratto triennale già nel 2006 e per la quale negli ultimi mesi del 2008 aveva corso da stagista;[5] nella prima stagione tra i pro partecipa al Giro d'Italia del centenario, ritirandosi però durante la diciottesima tappa. Poco prima della "corsa rosa", in aprile, si era distinto con un secondo posto finale al Presidential Cycling Tour of Turkey.

Nel 2010 vince la sua prima corsa da professionista, coronando con il successo una fuga di 165 chilometri, 20 dei quali da solo, nel corso della quinta tappa della Volta Ciclista a Catalunya, in Spagna.[6] In settembre partecipa alla Vuelta a España classificandosi 126º.

Nel 2011 sfiora il successo nella quinta tappa della Tirreno-Adriatico, quando viene ripreso dal gruppo a soli 250 metri dal traguardo. Alla fine della tappa indossa la maglia verde di leader della classifica dei GPM, graduatoria di cui poi risulta vincitore al termine della corsa. Prende poi parte sia al Giro d'Italia che alla Vuelta a España, concludendoli entrambi.

All'inizio del 2012 si trasferisce al Team Europcar, formazione Professional Continental francese disputando una buona stagione di ambientamento[senza fonte].

Nel 2013, alla sua seconda stagione con i francesi, sfiora il successo nella terza tappa della Paris-Nice arrivando secondo. Sarà poi settimo alla classica belga Freccia del Brabante vinta da Peter Sagan. Successivamente si classifica 49º al Tour de France risultando il primo degli italiani.

Per il 2014 rinnova per un'altra stagione con la formazione transalpina.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Strada[modifica | modifica sorgente]

  • 2005 (ASD Rinascita Ormelle, juniores)
Giro delle Conche
Trofeo Dorigo Porte
  • 2006 (Zalf-Désirée-Fior, Dilettanti Under-23)
Trofeo Matteotti Under-23
Classifica generale Giro del Veneto e delle Dolomiti
  • 2007 (Zalf-Désirée-Fior, Dilettanti Under-23)
Giro delle Valli Aretine
  • 2008 (Lucchini-Neri-Nuova Comauto, Dilettanti Under-23)
Giro del Belvedere
  • 2010 (Quick Step, una vittoria)
5ª tappa Volta Ciclista a Catalunya

Altri successi[modifica | modifica sorgente]

Classifica scalatori Tirreno-Adriatico

Ciclocross[modifica | modifica sorgente]

Campionati del mondo, Prova Juniores
Campionati italiani, Prova Juniores
Coppa del mondo Juniores

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi Giri[modifica | modifica sorgente]

2009: ritirato (18ª tappa)
2011: 146º
2012: 59º
2013: 49º
2010: 126º
2011: 56º

Classiche monumento[modifica | modifica sorgente]

2011: 116º
2013: 26º
2012: ritirato
2013: ritirato
2009: ritirato
2011: ritirato
2013: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (FR) Davide Malacarne - Fiche Joueur - Cyclisme - Team Europcar, fr.teameuropcar.com. URL consultato il 3 gennaio 2011.
  2. ^ Marzio Gazzetta, Malacarne sulle orme di Franzoi in archiviostorico.gazzetta.it, 18 novembre 2004. URL consultato il 13 marzo 2011.
  3. ^ Luigi Perna, Malacarne nell' età dell' oro in archiviostorico.gazzetta.it, 30 gennaio 2005. URL consultato il 13 marzo 2011.
  4. ^ Luigi Perna, Lo junior Malacarne cerca sentieri d' oro in archiviostorico.gazzetta.it, 29 gennaio 2005. URL consultato il 13 marzo 2011.
  5. ^ La Quick Step blocca Malacarne Pro' dal 2009, tre anni di contratto in archiviostorico.gazzetta.it, 26 giugno 2006. URL consultato il 13 marzo 2011.
  6. ^ Bravo Malacarne Vince in Catalogna l' uomo dei fagioli in archiviostorico.gazzetta.it, 27 marzo 2010. URL consultato il 13 marzo 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]