Carlo Anselmo di Thurn und Taxis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Anselmo di Thurn und Taxis
Karl Anselm von Thurn und Taxis.jpg
Principe di Thurn und Taxis
Stemma
In carica 1773 –
1805
Predecessore Alessandro Ferdinando
Successore Carlo Alessandro
Trattamento Sua altezza serenissima
Nascita Francoforte sul Meno, 2 giugno 1733
Morte Winzer, 13 novembre 1805
Dinastia Thurn und Taxis
Padre Alessandro Ferdinando di Thurn und Taxis
Madre Sofia Cristiana Luisa di Brandeburgo-Bayreuth
Consorte Augusta di Württemberg
Religione Cattolicesimo
Principato di Thurn und Taxis (1695-1805)
Thurn und Taxis
Thurn und Taxis coa.jpg

Eugenio Alessandro
Anselmo Francesco
Alessandro Ferdinando
Carlo Anselmo
Modifica

Carlo Anselmo di Thurn und Taxis (Francoforte sul Meno, 2 giugno 1733Winzer, 13 novembre 1805) fu Principe di Thurn und Taxis.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio del Principe Alessandro Ferdinando di Thurn und Taxis e della sua prima moglie, la Principessa Sofia Cristiana Luisa di Brandeburgo-Bayreuth, alla morte del padre, il 17 marzo 1773, ottenne il Generalato di Posta del Sacro Romano Impero, del quale venne poi privato nel 1805 da Napoleone Bonaparte, il quale a sua volta aveva ordinato questa soppressione alla corona imperiale, retta all'epoca da Francesco II, il quale approvò la fine del generalato nel 1806.

Estensione dei territori[modifica | modifica sorgente]

Carlo Anselmo, nel 1786 ottenne la Contea sveva di Friedberg-Scheer e le terre attorno ad essa come dominio postale. Per concessione dell'Imperatore Giuseppe II la Contea divenne una "Contea Principesca". Con l'invasione delle truppe francesi nei Paesi Bassi austriaci nel 1794 gran parte di questi territori vennero conquistati. Come ricompensa delle perdite subite, nel 1803, Carlo Anselmo ricevette il diritto di votare al parlamento e ottenne dalla secolarizzazione dei beni ecclesiastici Buchau, Damenstift Buchau, le abbazie di Marchtal e Neresheim, Ostrach, oltre a riottenere la reggenza della Contea di Friedberg-Scheer, anche se molto ridimensionata.

La fine del Generalato Postale[modifica | modifica sorgente]

Le sedi dei Thurn und Taxis, che già da trecento anni rifornivano la posta del Sacro Romano Impero, si estesero anche al Tirolo ed ai Paesi Bassi, proprio sotto la reggenza di Carlo Anselmo. Il crollo dell'Impero e la venuta della Rivoluzione Francese portarono ad una notevole statalizzazione del servizi, in particolare dopo la Pace di Lunéville, siglata il 9 febbraio 1801.

Il ruolo dei Thurn und Taxis, ad ogni modo, non venne dimenticato anche dopo la fine del Generalato Postale e dopo il 1805, tutti i discendenti di Carlo Anselmo, da Carlo Alessandro sino alla fine della Prima guerra mondiale si occuparono della corrispondenza privata dell'Imperatore.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Il 3 settembre 1753 a Stoccarda, Carlo Anselmo sposò sua cugina Augusta di Württemberg, figlia del Duca Carlo Alessandro e di Maria Augusta di Thurn und Taxis. Da questa unione nacquero i seguenti eredi:

Ebbe anche due figli illegittimi da un'amante di cui non ci è giunto il nome:

  • Federico Giovanni (11 aprile 1772-7 dicembre 1805)
  • Nicola Giuseppe Carlo Augusto Kranz von Train (?-1814)

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordre de Parfaite Amitié - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordre de Parfaite Amitié
Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro (austriaco)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Wolfgang Behringer, Thurn und Taxis, München 1990 ISBN 3-492-03336-9
  • Wolfgang Behringer, Im Zeichen des Merkur, Göttingen 2003 ISBN 3-525-35187-9
  • Wolfgang Behringer, in: Damals, Juli 2005
  • Martin Dallmeier, Quellen zur Geschichte des europäischen Postwesens, Kallmünz 1977
  • Ludwig Kalmus, Weltgeschichte der Post, Wien 1937
  • Max Piendl, Das fürstliche Haus Thurn und Taxis, Regensburg 1980
  • Europäische Stammtafeln Band V, Genealogie Thurn und Taxis, Tafel 131
Predecessore Principe di Thurn und Taxis Successore
Alessandro Ferdinando 1773-1805 Carlo Alessandro
Predecessore Maestro Generale di Posta
del Sacro Romano Impero
Successore
Alessandro Ferdinando 1773-1805 Titolo soppresso

Controllo di autorità VIAF: 3275549

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie