Bobby Skinstad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bobby Skinstad
Bobby Skinstad cropped.jpg
Skinstad al Dubai Sevens 2006
Dati biografici
Nome Robert Brian Skinstad
Paese Rhodesia Rhodesia
Altezza 193 cm
Peso 105 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Sudafrica Sudafrica
Ruolo Terza linea
Ritirato 2007
Carriera
Attività provinciale
1997-2002 Western Province Western Province
Attività di club¹
1996 Stormers Stormers
1998-2002 Stormers Stormers
2002-2003 Cats Cats 10 (13)
2004 Newport G.D. Newport G.D. 9 (5)
2005-2006 Richmond Richmond
2007 Sharks Sharks 11 (5)
Attività da giocatore internazionale
1997-2007 Sudafrica Sudafrica 42 (55)
Palmarès internazionale
Vincitore RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2007
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1999

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 5 aprile 2011

Robert Brian "Bobby" Skinstad (Bulawayo, 3 luglio 1976) è un ex rugbista a 15 e imprenditore sudafricano di origine zimbabwese, terza linea di Stormers, Lions e Sharks e campione del mondo nel 2007 con gli Springbok.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato nell'allora Rhodesia (oggi Zimbabwe)[1] e cresciuto a Kloof, in Sudafrica, studiò all'università di Stellenbosch della cui squadra di rugby divenne capitano[2].

Debuttò nel rugby di club con gli Stormers in Super 12, e nel 1997 esordì in Nazionale sudafricana contro l'Inghilterra. Due anni dopo fu presente alla Coppa del Mondo di rugby 1999, scelto dall'allora C.T. Nick Mallett al posto di Gary Teichmann[3]; il Sudafrica si classificò al terzo posto della manifestazione.

Nel 2003 non prese parte alla Coppa del Mondo a causa di un braccio rotto[4] e dopo la manifestazione si trasferì in Galles, per motivi sia sportivi che professionali che, infine, economici: a fronte delle sole 9 partite disputate in Celtic League con i Newport Gwent Dragons[4], Skinstad lavorò come commentatore televisivo e si mise alla testa di un gruppo di imprenditori che volevano acquistare un club rugbistico di Londra[4].

Durante tutta la sua permanenza nel Regno Unito non fu convocato in Nazionale; tornato in patria nel 2007 negli Sharks, ritrovò anche il posto negli Springbok[4] e prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 2007, in cui si laureò campione del mondo.

Due settimane dopo la conquista del titolo mondiale Skinstad annunciò il suo ritiro dall'attività agonistica[5] nonostante varie offerte per continuare a giocare, rifiutate al fine di «chiudere la carriera al top»[5]

Skinstad vanta anche diversi inviti nei Barbarians[1] tra il 2004 e il 2006.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Hugh Godwin, Brave Scots take heart as Skinstad leads Barbarians to victory in the Independent, 24 maggio 2004. URL consultato l'8-4-2011.
  2. ^ (EN) Matie Springbok Captains. URL consultato l'8-4-2011.
  3. ^ (EN) Wyn Griffiths, Rugby Union: Teichmann loses place in squad in The Independent, 27 luglio 1999. URL consultato l'11-4-2011.
  4. ^ a b c d (EN) Skinstad makes SA World Cup squad in BBC, 21 luglio 2007. URL consultato l'11-4-2011.
  5. ^ a b (EN) Andy Hooper, Springbok Bob Skinstad retires from rugby in Daily Telegraph, 6 novembre 2007. URL consultato l'11-4-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]