Jannie de Beer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jannie de Beer
Dati biografici
Nome Jan Hendrik de Beer
Paese Sudafrica Sudafrica
Altezza 183 cm
Peso 87 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano d'apertura
Ritirato 2002
Carriera
Attività provinciale
1991-1999 Free State Free State
Attività di club¹
1997 Cheetahs Cheetahs
1998 Cats Cats
1998-1999 London Scottish London Scottish 16 (170)
2000 Bulls Bulls
2001-2002 Saracens Saracens 6 (53)
Attività da giocatore internazionale
1997-1999 Sudafrica Sudafrica 13 (181)
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 1999

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 6 settembre 2011

Jan Hendrik "Jannie" de Beer (Welkom, 22 aprile 1971) è un ex rugbista a 15 sudafricano, mediano d'apertura, detentore del record di cinque drop marcati in un test match.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Esordiente in Currie Cup nel 1991 con la squadra provinciale dei Free State Cheetahs, e successivamente professionista negli Stormers in Super Rugby, de Beer esordì negli Springbok nel 1997 contro i British Lions in tour e la stagione successiva fu in Europa ai London Scottish.

Nella primavera del 1999 si impegnò con il Sale Sharks per la stagione successiva, ma il proposito della federazione sudafricana di escludere dalla Nazionale in occasione della Coppa del Mondo di rugby 1999 i giocatori militanti all'estero lo spinsero a ritirarsi dall'accordo[1]; la cosa provocò vibrate proteste sia da parte del club[1] che dei tifosi, che lo ribattezzarono Judas de Beer[1]; de Beer, devoto cristiano rinato[1], sostenne che «Dio gli aveva detto che era meglio per lui rimanere in Sudafrica»[1], onde firmò un contratto con i Bulls.

Selezionato per la Coppa del Mondo di rugby 1999, si produsse in un'impresa nei quarti di finale di tale torneo contro l'Inghilterra, eliminata a Parigi 44-21 con 34 punti personali, frutto di 2 trasformazioni, cinque calci piazzati e altrettanti drop, quest'ultimo tuttora record per un singolo incontro internazionale[2].

Infortunatosi al ginocchio nel maggio 2000, trascorse quasi un anno fuori dal campo; nel marzo 2001 il club inglese dei Saracens lo mise sotto contratto per un periodo di prova fino al termine della stagione[3]; successivamente il contratto fu rinnovato per la stagione 2001-02, anche se un nuovo infortunio non lo rese disponibile prima di settembre[4].

I ripetuti infortuni al ginocchio, tuttavia, non gli permisero di essere disponibile che in occasione di una manciata di partite tanto che, al termine della stagione, de Beers annunciò il proprio ritiro, dichiarandosi fisicamente impossibilitato a sostenere gli impegni di allenamento e di gioco[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (EN) Sale blast "Judas" De Beer in BBC, 27 ottobre 1999. URL consultato il 7 settembre 2011.
  2. ^ (EN) Springbok marksman kicks England out in BBC, 24 ottobre 1999. URL consultato il 7 settembre 2011.
  3. ^ (EN) De Beer toast of Saracens in The Birmingham Post, 6 marzo 2001. URL consultato il 7 settembre 2011.
  4. ^ (EN) De Beer out for six weeks in BBC, 14 agosto 2001. URL consultato il 7 settembre 2011.
  5. ^ (EN) Jannie de Beer hangs up his boots in Independent On Line, 12 luglio 2002. URL consultato il 7 settembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]