Arnold Bax

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nel gruppo di musicisti Bax è in basso a destra

Sir Arnold Edward Trevor Bax (Streatham, 8 novembre 18833 ottobre 1953) è stato un compositore britannico.

La sua musica riprende parte dello stile sia romantico che impressionista.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Arnold Bax nasce a Streatham, periferia di Londra, nel 1883, da genitori benestanti e colti[1]. A partire dai 13 anni comincia a comporre le sue prime musiche[2]; nel settembre del 1900 comincia a frequentare per 5 anni la Royal Academy of Music di Londra. In questo periodo scopre la poesia di William Butler Yeats che, dichiarerà in seguito, "sarà per me più importante di qualsiasi musica scritta nei secoli"[2]. La poetica di Yeats lo avvicina anche al folklore celtico e lo ispira nelle sue poesie che pubblicherà con lo pseudonimo di Dermot O'Byrne.

Particolarmente influenzato dalle leggende irlandesi, scriverà un ciclo di poemi sinfonici ("Into the Twilight", "In the Faery Hills" and "Rosc Catha") su questi temi e collaborerà con il fratello Clifford Bax nella redazione di un giornale di stampo esoterico, intitolato "Orpheus"[1]. Durante la gioventù viaggia per l'Europa, avendo l'occasione di ascoltare le composizioni di Richard Strauss a Dresda e di giungere fino in Russia (1910)[2].

Visse la sua maturità compositiva all'ombra di compositori come Ralph Vaughan Williams e Edward Elgar e venne considerato come un compositore minore fino alle soglie della Seconda guerra mondiale, quando, per opera del direttore Adrian Boult, molte delle sue composizioni vennero eseguite presso il grande pubblico. Gli anni trenta furono i migliori per Bax, che nel 1937, vista la grande popolarità, venne insignito del titolo di Cavaliere Commendatore dell'Ordine Reale Vittoriano.

Sebbene tenuto in grande considerazione dai musicisti e dagli intellettuali inglesi della sua epoca[3], non sfuggì alla depressione e ricorse all'abuso di alcool[1]. Il suo ultimo lavoro, dal titolo "What is it like to be young and fair" è un ciclo di madrigali scritti per l'incoronazione di Elisabetta II.

Bax morì nel 1953 a Cork, nella sua amata Irlanda[1].

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Come già detto, il suo amore per il folklore irlandese e britannico (compreso il Ciclo arturiano, sui cui temi compose il poema sinfonico "Tintagel") lo ispirò in diverse delle sue composizioni, appartenenti a tutti i campi della compositività classica. Bax scrisse infatti musiche per il teatro, fra cui balletti e opere, colonne sonore, musica da camera e musica corale.

Fra i compositori contemporanei dai quali venne più influenzato, si possono citare i suoi conterranei Ralph Vaughan Williams e Edward Elgar, Jean Sibelius, con il quale a partire dal 1932 strinse una salda amicizia (a lui è dedicata la quinta delle sue sette sinfonie), e i compositori del tardo ottocento, non esclusi Wagner e Debussy[1].

Composizioni (lista parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lista delle composizioni di Arnold Bax.

Balletti[modifica | modifica wikitesto]

  • Tamara (1911)
  • From Dusk till Dawn (1917)
  • The Truth about the Russian Dancers (1920)

Orchestrali[modifica | modifica wikitesto]

Sinfonie[modifica | modifica wikitesto]

Poemi Sinfonici[modifica | modifica wikitesto]

Concertante[modifica | modifica wikitesto]

  • Symphonic Variations, for piano and orchestra (1918)
  • Phantasy for Viola and Orchestra (1920)
  • Winter Legends, for piano and orchestra (1930)
  • Cello Concerto (1932)
  • Violin Concerto (1938)
  • Piano Concertino (1939)
  • Concertante for Orchestra with Piano (Left Hand) (1949)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e allmusic.com
  2. ^ a b c musicweb-international.com
  3. ^ naxos.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • O’Byrne, Dermot. Poems by Arnold Bax, collected, selected and edited by Lewis Foreman, together with two previously unpublished songs by Bax to his own words, Lewis Foreman (ed.), (London: Thames Publishing, 1979).
  • Fleischmann, Tilly. "Some reminiscences of Arnold Bax", 12 May 2005.
  • Fry, Helen. "Music and Men, the Life and Loves of Harriet Cohen", The History Press, September 2008.
  • Foreman, Lewis, Bax. A composer and his times (1st edn, Aldershot: Scolar Press, 1983; 2nd edn, Aldershot: Ashgate Publishing, 1987; 3rd edn, Woodbridge: Boydell Press, 2007).
  • Foreman, Lewis (ed.). Farewell, My Youth and other writings by Arnold Bax (Aldershot: Scolar Press, 1992; now Aldershot: Ashgate Publishing Ltd.).
  • Foreman, Lewis and Susan Foreman. London–A Musical Gazetteer (New Haven and London: Yale University Press, 2005).
  • Parlett, Graham. A Catalogue Of The Works Of Sir Arnold Bax (Oxford: Clarendon Press, 1999).
  • Scott-Sutherland, Colin. Arnold Bax (London: J. M. Dent & Sons, 1973).
  • Scott-Sutherland, Colin (ed.). Ideala – Love Letters and Poems of Arnold Bax (Petersfield, Hampshire: Fand Music Press, 2001).
  • White, Harry. The Keeper’s Recital: Music and Cultural History in Ireland, 1770–1970 (Cork: Cork University Press, 1998).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Link biografici[modifica | modifica wikitesto]

  • Sir Arnold Bax, ampio archivio sulla musica di Arnold Bax
  • Music & Men sito internet dedicato ad una delle compagne di Bax, Harriet Cohen

Altri link[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27251124 LCCN: n82144206