Arachis hypogaea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Arachide
Arachis hypogea
Arachis hypogea
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fabales
Famiglia Fabaceae
Sottofamiglia Faboideae
Tribù Aeschynomeneae
Genere Arachis
Specie hypogaea
Nomenclatura binomiale
Arachis hypogaea
L., 1753

L'arachide (Arachis hypogaea) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Fabacee (o Leguminose), originaria del Sud America.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È una pianta annuale erbacea che raggiunge un'altezza fra i 30 e i 50 cm.

Le foglie sono opposte, paripennate, composte da quattro foglioline ognuna lunga da 1 a 7 centimetri e larga 1–3 cm.

I fiori sono tipicamente papillionati 2–4 cm di colore giallo con venature rossastre.

Dopo l'impollinazione, il frutto si sviluppa in un legume lungo da 3 a 7 centimetri contenente 2 o 3 semi, che si fanno strada sottoterra per maturare. Il nome scientifico della specie (hypogaea) fa riferimento proprio a questa particolarità.

Il frutto è chiamato arachide, spagnolette, noccioline americane, bagigi, scachetti, caccaetti o cecini.

Origini e storia[modifica | modifica sorgente]

Arachis hypogaea non esiste allo stato selvatico nativo. Si ritiene che si sia originata dall'ibridazione di Arachis duranensis e Arachis ipaensis.

L'inizio della coltivazione, con questa iniziale ibridazione, potrebbe aver avuto luogo nella regione degli attuali Paraguay e Bolivia. L'arachide è raffigurata nell'arte pre-colombiana.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]