Arachis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Arachis
Arachis hypogea
Arachis hypogea,
l'arachide in senso proprio
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fabales
Famiglia Fabaceae
Sottofamiglia Faboideae
Tribù Aeschynomeneae
Genere Arachis
Nomenclatura binomiale
Arachis sp.
L., 1753
Specie
  • v. testo

Il genere Arachis (arachide in senso ampio) comprende leguminose erbacee proprie del Sudamerica. La specie più nota, Arachis hypogaea, è largamente coltivata in tutto il mondo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le specie di questo genere sono tutte erbacee, annuali o perenni.

Le foglie sono composte, paripennate o eccezionalmente trifogliate.

I fiori, che hanno il tipico aspetto dei fiori delle leguminose (corolla "papilionacea"), sono riuniti in piccole infiorescenze sessili ascellari. Il colore è tipicamente giallo vivo.

I frutti sono legumi contenenti di solito soltanto uno o due semi e hanno la particolarità di essere frutti ipogei, nel senso che si conficcano nel terreno e qui maturano.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende circa 70 specie.

Riportiamo l'elenco delle specie accettate dal Catalogue of Life 2010 [1]:

Il noto frutto di Arachis hypogaea, come si presenta in commercio
Arachis pintoi

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Arachis hypogaea (l'arachide in senso proprio, detta anche nocciolina americana) è largamente coltivata in tutto il mondo, nei climi caldi e tropicali.

La coltivazione di Arachis pintoi si è diffusa anche fuori del Sudamerica come pianta per foraggio.

Altre specie sono coltivate localmente in Sudamerica.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]