Annibale Rigotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Palazzo Civico di Cagliari è una delle più significative realizzazioni di Annibale Rigotti

Annibale Rigotti (Torino, 30 ottobre 1870Torino, 8 marzo 1968) è stato un ingegnere, architetto e docente italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Annibale Rigotti si formò a Torino presso lo studio di Crescentino Caselli, allievo e collaboratore di Alessandro Antonelli. Lavorò poi con Raimondo D'Aronco per l'Esposizione Agricolo-Industriale Ottomana di Costantinopoli e per l'Esposizione Internazionale d'Arte Decorativa Moderna di Torino (1901).[1] Con Caselli realizzò il Palazzo Civico di Cagliari.

Molto vicino al liberty, realizzò opere in tutto il mondo. Amico di intellettuali e artisti tra i quali Pellizza da Volpedo, Giovanni Cena, Arturo Graf, Edmondo De Amicis e Felice Casorati, Rigotti coltivò sempre i rapporti tra il mondo dell'arte e quello dell'architettura.

Insieme con il figlio Giorgio, proseguì l'attività fino al 1961 con la realizzazione del Palazzo a Vela di Torino.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Villa Falcioni, Domodossola (1905)
  • Palazzina Baravalle, Torino (1906)
  • Palazzo del Trono, Bangkok (1907-1916)
  • Villa Norasingh, Bangkok (1907-1909)
  • Cassa di risparmio di Torino (1912)
  • Ponte monumentale, Verona (1935)
  • Palazzo a Vela, Torino (1960)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.architetturadelmoderno.it/scheda_autore.php?id=346 URL consultata il 17 ottobre 2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Profilo sulla Treccani online
  • Profilo su sito Ordine Architetti di Torino