Palazzo a Vela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°01′24″N 7°40′09″E / 45.023333°N 7.669167°E45.023333; 7.669167

Palazzo delle Mostre
Palavela
Palazzovelatorino2006.JPG
Informazioni
Ubicazione Via Ventimiglia, 145 - Torino
Italia Italia
Inizio lavori 1959
Inaugurazione 1961
Ristrutturazione 2003 - 2006 (Arch. Gae Aulenti)
Costi di ricostr. 55.000.000 Euro[1]
Progetto Arch. Annibale Rigotti
Costruttore Impresa Gastone Guerrini
Uso e beneficiari
Pattinaggio su ghiaccio
Capienza
Posti a sedere 8.244
 

Il Palazzo delle Mostre, meglio conosciuto come Palazzo a Vela (o Palavela) per via della sua particolare forma, è un edificio polifunzionale di Torino.
Insieme al vicino Palazzo del Lavoro fu il simbolo per eccellenza delle celebrazioni di Italia '61 e, dopo anni di oblìo, è ritornato tra i protagonisti del contesto urbano in occasione dei XX Giochi olimpici invernali del 2006.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

A partire dal 1959 Torino vide la realizzazione di una serie di edifici realizzati nel quartiere Nizza Millefonti in occasione delle celebrazioni per il Centenario dell'Unità d'Italia. Tra di essi venne realizzato il Palazzo delle Mostre, per offrire maggiori spazi al Salone dell'Abbigliamento, già precedentemente ospitato presso il Palazzo della Moda (ovvero Torino Esposizioni). In seguito ospiterà la sede della mostra Moda Stile Costume e quindi gli eventi celebrativi di Italia '61, divenendone l'emblema.

Nel 1981, nell'ambito della manifestazione Sportuomo, venne allestita al suo interno la prima palestra artificiale di arrampicata in Italia, dedicata a Guido Rossa, sindacalista e componente del Club Alpino Accademico Italiano. La palestra restò in funzione, continuamente aggiornata, fino al suo abbattimento nel corso della ristrutturazione ed ospitò diverse prove del Campionato Italiano di Arrampicata Sportiva.

Nel 2003 il Palavela fu completamente ristrutturato dall'architetto Gae Aulenti per ospitare le gare di pattinaggio di figura e short track dei XX Giochi olimpici invernali. Da allora la struttura ospita nuovamente eventi di pattinaggio artistico e manifestazioni culturali di vario genere.

Caratteristiche progettuali[modifica | modifica sorgente]

Progettato da Franco Levi e da Annibale e Giorgio Rigotti, il Palazzo delle Mostre (oggi Palavela) è affacciato sul bacino d'acqua artificiale in prossimità del lungo Po ed è caratterizzato dall'ardita struttura autoportante in cemento armato che costituisce una volta di 23 metri di altezza, ancorata a soli tre punti di appoggio con tiranti sotterranei.

Al suo interno si sviluppa uno spazio circolare di 130 metri di diametro che, originariamente, era chiuso ai lati da vetrate laterali costituite da moduli triangolari a forma di vela. Il Palavela era collegato dalla linea di monorotaia, inaugurata in occasione degli eventi di Italia '61.

La ristrutturazione[modifica | modifica sorgente]

La ristrutturazione, diretta dall'architetto Gae Aulenti e sotto la direzione lavori di Giorgio Nicola Siniscalco, ha suscitato critiche in quanto nella nuova struttura sono scomparse le caratteristiche vetrate e quindi l'edificio è stato sventrato della sua essenza poiché, sotto la volta, è stato realizzato un edificio indipendente dalla forma più tradizionale, impedendone la vista.

Il nuovo edificio è composto da due corpi accostati, con copertura a quote differenti, collegati tra loro da una copertura spaziale reticolare: quello a sud-est/sud-ovest, destinato agli spettatori dei settori 1 e 2 (6.908 posti) e quello a nord-est/nord-ovest, destinato originariamente alla Famiglia Olimpica, agli atleti e ai media, (1.336 posti), per un totale di 8.244 posti.

Principali manifestazioni sportive ospitate al Palavela[modifica | modifica sorgente]

Interno del Palazzo a Vela
  • Gennaio 2005: Europei di Short Track e Figure Skating
  • Settembre 2005: gran galà Lancia Ice
  • Febbraio 2006: XX Giochi olimpici invernali
  • Dicembre 2006: Christmas Lancia Ice Galà
  • Gennaio 2007: XXIII Universiade invernale
  • Gennaio 2007: Kings On Ice Galà
  • 21 ottobre 2007: gran galà di pattinaggio di figura Top on Ice
  • Dal 30 novembre al 2 dicembre 2007: Coppa del Mondo di Short track 2007/2008
  • Dal 14 al 16 dicembre 2007: Finale Grand Prix di Pattinaggio di Figura
  • 13 febbraio 2008: gran galà di pattinaggio San Valentino Lancia Ice
  • dal 10 al 13 aprile 2008: Final Eight di Uleb Cup (basket)
  • Settembre 2008: concerti di MITO - Settembre Musica
  • Dicembre 2008: galà di chiusura dei Campionati Italiani di Pattinaggio (che si sono disputati nell'impianto di Pinerolo)
  • Dicembre 2008: tappa dello show: Winx on Ice
  • Marzo 2009: cerimonia di apertura di "EMEC - The European Meeting Events Conference of MPI "
  • Aprile 2009: Gran Galà Lancia Ice
  • 10 ottobre 2009: Golden Skate Awards
  • Dal 22 al 28 marzo 2010: mondiali ISU di pattinaggio di figura
  • 9 ottobre 2010: Golden Skate Awards
  • Dal 1° al 3 febbraio 2013: incontro di Coppa Davis Italia-Croazia

Come raggiungerlo[modifica | modifica sorgente]

M1 Metropolitana Fermi - Lingotto (fermata Lingotto); la struttura è direttamente collegata con linee di bus al vicino complesso del Lingotto nel quartiere Nizza Millefonti. L'accessibilità è garantita inoltre attraverso la Tangenziale Sud, dalla Torino-Savona, dalla Torino-Milano, dalla Torino-Piacenza e dalla Torino-Aosta.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Roma - Torino 2006/ Gli Impianti Di Gara: Torino-Palavela. URL consultato il 01-04-2008.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Comitato nazionale per la celebrazione del primo centenario dell’unità d’Italia (a cura di), La celebrazione del primo centenario dell’unità d’Italia, Torino 1961
  • Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984 , p. 460
  • Palazzo delle Mostre, in Agostino Magnaghi, Mariolina Monge, Luciano Re, Guida all’architettura moderna di Torino, Lindau, Torino 1995, pp. 220
  • Sergio Pace, Michela Rosso, Esposizione «Italia ’61», in Vera Comoli, Carlo Olmo (a cura di), Guida di Torino. Architettura, Allemandi, Torino 1999, pp. 214-215
  • Maddalena Rusconi, Italia ’61: l’immagine di Torino in trasformazione, in Fabio Levi, Bruno Maida (a cura di), La città e lo sviluppo. Crescita e disordine a Torino 1945-1970, FrancoAngeli, Milano 2002, pp. 526-571
  • Paolo Scrivano, Rigotti, Annibale, in Carlo Olmo (a cura di), Dizionario dell’architettura del XX secolo, Vol. III, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Roma 2003
  • Gilles Ragot, Esquillan, Nicolas, in Carlo Olmo (a cura di), Dizionario dell’architettura del XX secolo, Vol. I, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Roma 2003
  • Paolo Scrivano, Rigotti, Giorgio, in Carlo Olmo (a cura di), Dizionario dell’architettura del XX secolo, Vol. III, Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani, Roma 2003
  • Marco Filippi, Franco Mellano, Agenzia per lo svolgimento dei XX giochi olimpici invernali Torino 2006. 1. I progetti, Electa, Milano 2004
  • Sergio Pace, Cristiana Chiorino, Michela Rosso, Italia ’61. Identità e miti nelle celebrazioni per il centenario dell’Unità d’Italia, Umberto Allemandi & C., Torino 2005
  • Il guscio e l’evento. Il Palavela da Italia ’61 a Torino 2006, numero monografico di «Atti e Rassegna Tecnica della Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino», n. 2-3, novembre-dicembre, 2005
  • Torino 2006, numero monografico di «Il Giornale dell'Architettura», n. 36, gennaio, 2006
  • Marco Filippi, Franco Mellano, Agenzia per lo svolgimento dei XX giochi olimpici invernali Torino 2006. 2. Cantieri e opere, Electa, Milano 2006
  • Giulietta Fassino, Palazzo a Vela, in Michele Bonino, Giulietta Fassino, Davide Tommaso Ferrando, Carlo Spinelli (a cura di), Torino 1984-2008. Atlante di architettura, Urban Center Metropolitano, Umberto Allemandi & C., Torino 2008, scheda n. 39
  • «Italia ‘61», Palavela, in Maria Adriana Giusti, Rosa Tamborrino, Guida all’Architettura del Novecento in Piemonte (1902-2006), Umberto Allemandi & C., Torino 2008, pp. 305-306

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]