Anheuser-Busch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Anheuser-Busch
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo sussidiaria
Fondazione 1852
Sede principale Stati Uniti St. Louis, Missouri
Gruppo Anheuser-Busch InBev
Persone chiave Dave Peacock CEO
Settore Bevande
Prodotti
Fatturato Green Arrow Up.svg 16,7 mld di $ (2007)
Dipendenti 30.849 (2007)
Sito web www.anheuser-busch.com/

La Anheuser-Busch è una azienda statunitense attiva nella produzione di bevande alcoliche e analcoliche. La compagnia è stata per oltre un secolo uno dei principali produttori americani e mondiali di birra, annoverando nel suo catalogo marchi famosi e prestigiosi come Budweiser. Il 18 novembre 2008 l'azienda si è fusa con il colosso belga InBev dando vita alla Anheuser-Busch InBev, tuttavia la AB e la InBev non sono state assorbite dalla nuova società, ma continuano ad operare i propri marchi in condizione di sussidiarietà della nuova capogruppo che si è originata dalla fusione.[senza fonte]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Anheuser-Busch ebbe origine a St. Louis nel Missouri quando, nel 1860, un ricco fabbricante di sapone di origine tedesca di nome Eberhard Anheuser divenne proprietario di una distilleria. Il genero di Anheuser, Adolphus Busch, si unì all'impresa nel 1869 diventandone presidente nel 1880 alla morte del fondatore.

Adolphus Busch fu il primo distillatore statunitense ad usare il sistema della pastorizzazione ed inoltre il primo ad usare un sistema di refrigerazione artificiale. Nel 1876 Busch introdusse sul mercato il famoso marchio Budweiser e l'anno successivo produsse la sua prima cola a cui diede il nome di King Cola.

Grazie alle invenzioni di Busch e al successo della Budweiser la Anheuser-Busch crebbe fino a diventare il più grande fabbricante di birra degli Stati Uniti nel 1957.

Nel 1981 venne costituita la Anheuser-Busch International, Inc. per gestire le operazioni internazionali.

Nel 2008, al momento della fusione con la InBev, la Anheuser-Busch occupava una quota del 48,9% del mercato della birra e vendeva circa 11 miliardi di bottiglie l'anno.

Birrifici[modifica | modifica wikitesto]

Negli USA[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America la Anheuser-Busch possiede e gestisce 12 birrifici:

Resto del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

La Anheuser-Busch è proprietaria di 15 birrifici nel mondo (oltre a quelli negli USA), di questi ben 14 si trovano nella Repubblica Popolare Cinese e vengono operati dalla AB fin dal 2004 in seguito all'acquisizione della Budweiser Wuhan International Brewing Company, Ltd. e della Harbin Brewery Group Ltd.

Il restante birrificio è situato nel Regno Unito, ma la sua chiusura è prevista per il 2010 come conseguenza del programma di ristrutturazione voluto dalla InBev.

Produzione in licenza[modifica | modifica wikitesto]

La birra Budweiser viene prodotta (su licenza, e quindi non direttamente dalla Anheuser-Busch) anche in Argentina, Canada, Irlanda, Italia, Giappone, Russia, Corea del Sud e Spagna

Investimenti e altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Anheuser-Busch possiede quote più o meno importanti nelle seguenti società:

La Anheuser-Busch deteneva anche il controllo della Busch Entertainment Corporation, una delle più grandi aziende statunitensi di gestione di parchi di divertimento, poi venduta al Blackstone Group.

Note e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Grupo Modelo Appoints Anheuser-Busch as the Importer of its Brands in China, Anheuser-Busch Press Release, 2006. Retrieved 2008-3-24.
  2. ^ a b Anybody Watching Redhook’s Stock…, What's on tap? Newsletter. Retrieved 2008-3-24.
  3. ^ A-B收购哈啤99.77%股份 哈啤将申请暂停股份买卖_商业频道

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]