26. Waffen-Grenadier-Division der SS "Hungaria"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
26. Waffen-Grenadier-Division der SS "Hungaria" / "Gömbös"
26th SS Division Logo.svg
Simbolo divisionale della
26. Waffen-Grenadier-Division der SS "Hungaria"
Descrizione generale
Attiva novembre del 1944-8 maggio 1945
Nazione Germania
Ungheria
Alleanza Potenze dell'Asse
Servizio Waffen SS
Tipo reparto di fanteria
Dimensione divisione
Battaglie/guerre Battaglia in Cecoslovacchia (1945)

fonti citate nel corpo del testo

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La 26. Waffen-Grenadier-Division der SS, detta "Hungaria" o "Gömbös", fu una divisione di fanteria delle Waffen-SS costituita nel novembre del 1944 con volontari ungheresi; mai pienamente operativa a causa della carenza di armi con cui equipaggiarla e dell'abbandono della sua area di addestramento a causa delle avanzate dell'Armata Rossa, combatté in Germania sia contro i sovietici che contro gli statunitensi prima di arrendersi a questi ultimi nel maggio del 1945.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La costituzione della divisione fu autorizzata nel novembre del 1944, dopo la deposizione del governo ungherese ad opera dei tedeschi per prevenirne una possibile defezione dall'Asse, e l'unità fu designata "26. Waffen Grenadier Division der SS (ungarische Nr.2.)" il 27 dicembre 1944[1][2]: per quella data la divisione annoverava una forza di 8.000 uomini, tra cui 3.000 soldati dell'ex Regio esercito ungherese e 5.000 coscritti civili. L'unità fu inviata a Schieratz nel Reichsgau Wartheland (parte della Polonia annessa al Terzo Reich) per essere addestrata ed equipaggiata, raggiungendo sulla carta un organico di 13.000 uomini di cui 10.000 coscritti civili; la fornitura di armi per la divisione procedette a rilento, e nel gennaio del 1945 le poche armi pesanti consegnate furono requisite dalla 9. Armee per contrastare l'offensiva Vistola-Oder sovietica; circa nello stesso periodo elementi della divisione furono impegnati in occasionali scontri con i partigiani polacchi dell'Armia Krajowa mentre procedevano alla ricerca di cibo nelle campagne. Secondo alcune fonti la divisione fu insignita del titolo di "Hungaria" il il 29 gennaio 1945[3].

Con l'approssimarsi delle forze sovietiche a Schieratz la divisione fu costretta a ritirarsi sull'Oder, soffrendo circa 2.500 perdite; l'unità fu trasferita nel campo di Neuhammer dove si unità alla sua divisione gemella, la 25. Waffen-Grenadier-Division der SS "Hunyadi", ma entrambe le divisioni furono obbligate a un nuovo ripiegamento sotto i colpi dell'avanzata sovietica: elementi della 26. Division formarono un kampfgruppe lasciato indietro a Neuhammer per coprire la ritirata, il quale finì in gran parte distrutto in scontri con i sovietici. Tra il 3 e il 5 maggio 1945 i resti della divisione si arresero infine alle forze statunitensi della Third Army nelle vicinanze di Attersee, in Austria[1].

Comandanti[modifica | modifica wikitesto]

Grado Nome Inizio nomina Fine nomina
SS-Standtenführer Rolf Tiemann novembre 1944 novembre 1944
SS-Oberführer Zoltan Pisky novembre 1944 23 gennaio 1945
SS-Oberführer Laszlo Deak 23 gennaio 1945 29 gennaio 1945
SS-Brigadeführer Berthold Maack 29 gennaio 1945 21 marzo 1945
SS-Gruppenführer Jozef Grassy 21 marzo 1945 8 maggio 1945

Ordine di battaglia[modifica | modifica wikitesto]

Unità militari appartenenti al "26. Waffen-Grenadier-Division der SS "Hungaria" o "Gömbos"
Waffen-Grenadier-Regiment der SS 64 (ungarisches Nr. 4)
Waffen-Grenadier-Regiment der SS 65 (ungarisches Nr. 5)
Waffen-Grenadier-Regiment der SS 66 (ungarisches Nr. 6)
Waffen-Artillerie-Regiment der SS 26
Waffen-Schi-Bataillon 26

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Williamson 2004, p. 7.
  2. ^ Stein 1984, p. 188.
  3. ^ Williamson 2004, pp. 6-7.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • John Keegan, Waffen SS: The Asphalt Soldiers, Londra, Pan/Ballantine, 1970, ISBN 978-0-345-09768-2.
  • George H. Stein, The Waffen SS: Hitler's Elite Guard at War, 1939–45, Ithaca, Cornell UP, 1984, ISBN 0-8014-9275-0.
  • Gordon Williamson, The Waffen SS (4): 24. to 38. Divisions, & Volunteer Legions, Oxford, Osprey, (2004.
seconda guerra mondiale Portale Seconda guerra mondiale: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di seconda guerra mondiale