W.H.L. Wallace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
W.H.L. Wallace

W.H.L. Wallace, nome completo William Hervey Lamme Wallace (Urbana, 8 luglio 182110 aprile 1862), è stato un avvocato e generale statunitense.

Fu generale dell'Unione nella Guerra di secessione americana, considerato da Ulysses S. Grant come uno dei più grandi generali dell'Unione.

Wallace nacque a Urbana, Ohio, figlio di John Wallace e Mary Lamme Wallace. Nel 1834 studiò nel Rock Springs Seminary a Mount Morris, Illinois. Sebbene avesse intenzione di studiare giurisprudenza con Abraham Lincoln a Springfield, egli fece pratica con Theophilus Lyle Dickey a Ottawa, Illinois. (Dickey era un amico di Lincoln e sarebbe stato in seguito giudice presso la Corte Suprema dell'Illinois). Nel 1851 si sposò con la figlia di Dickey, Martha Ann. Wallace si laureò in Giurisprudenza nel 1846 e quello stesso anno raggiunse il 1º Fanteria dell'Illinois come soldato semplice. Raggiunse il grado di sottotenente e aiutante e partecipò alla Battaglia di Buena Vista oltre a pochi altri fatti d'arme minori. Dopo questa breve esperienza nella Guerra messicano-statunitense divenne Procuratore distrettuale nel 1853.

Allo scoppio della guerra civile, Wallace partì come soldato semplice volontario con l'11° Illinois, che era stato costituito a Springfield. Ricevette poi il brevetto di colonnello dell'unità. La sua progressione militare lo condusse al comando di una brigata della divisione comandata dal Generale John A. McClernand dell'Armata del Tennessee di Ulysses S. Grant nella Battaglia di Fort Donelson nel 1862. Durante la battaglia, numerosi componenti della divisione di McClernand erano stati respinti con pesanti perdite e la freddezza di Wallace sotto il fuoco nemico fu particolarmente notata. Il Generale Lew Wallace lo descrisse, vedendolo, come un "contadino che torna dopo una dura giornata di aratura". Per questo suo brillante servizio a Fort Donelson fu nominato Brigadier Generale dei volontari. Nella Battaglia di Shiloh egli era comandante di una nuova divisione, e riuscì a resistere per sei ore agli assalti dei Confederati, nelle immediate vicinanze del famoso Hornet's Nest (Nido di calabroni) o della Sunken Road (Strada in trincea).Quando la sua divisione infine si arrese, egli ordinò una ritirata e molti soldati si misero in salvo ma egli fu ferito a morte e solo più tardi fu trovato moribondo dalle sue truppe sul campo di battaglia. Lo trasportano da sua moglie, che aiutò a condurlo indietro verso il Quartier Generale di Grant nella Cherry Mansion di Savannah, Tennessee. Morì tre giorni dopo fra le braccia della moglie; le sue ultime parole furono: "Ci incontreremo in Cielo". Fu sepolto nella contea di LaSalle (Illinois), a Ottawa. Il suo cavallo, Prince, fu sepolto accanto al Generale che lo aveva cavalcato nel corso della Battaglia di Shiloh.

Wallace County, Kansas, fu così chiamata in suo onore nel 1868.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Larry Daniel, Shiloh: The Battle that Changed the Civil War, Simon and Schuster, 1997, ISBN 0-684-83857-5.
  • John H. Eicher & David J. Eicher, Civil War High Commands, Stanford University Press, 2001, ISBN 0-8047-3641-3.
  • Isabel Wallace, Life and Letters of General William Hervey Lamme Wallace, Lakeside Press, 1909.
  • Jim Huffstodt, Hard Dying Men: the story of General W. H. L. Wallace, General T. E. G. Ransom, and their 'Old Eleventh' Illinois Infantry in the American Civil War (1861-1865), Heritage Press, Bowie, MD, 1991.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN33651885 · ISNI (EN0000 0000 3322 9363 · LCCN (ENn92041732