Vanessa Carlton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vanessa Carlton
Fotografia di Vanessa Carlton
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Piano rock, Indie
Periodo di attività 2001 – in attività
Etichetta A&M, The Inc., Dine Alone Records
Album pubblicati 4
Studio 4
Raccolte 1

Vanessa Lee Carlton (Milford, 16 agosto 1980) è una cantautrice e pianista statunitense.

Si fa conoscere al grande pubblico con il singolo A Thousand Miles, tratto dal suo album di debutto Be Not Nobody (2002), che raggiunge il quinto posto nella classifica Billboard Hot 100. L'album ottiene un enorme successo aggiudicandosi anche il disco di platino negli Stati Uniti. Il suo successivo album Harmonium (2004), sebbene manifesti l'evoluzione musicale della Carlton e la definizione di una propria identità artistica, non replica il successo del primo dal punto di vista delle vendite, il che la conduce a separarsi dalla sua etichetta discografia, la A&M. Nell'ottobre 2007, Vanessa Carlton pubblica il suo terzo album Heroes & Thieves per l'etichetta di Irv Gotti, The Inc. L'album contiene, tra le altre cose, una collaborazione con la cantante americana Stevie Nicks. Carlton produce il suo quarto lavoro musicale, Rabbits on the Run, prima ancora di trovare una nuova casa discografica. L'album esce nel 2011 e rappresenta una svolta nella carriera artistica della cantautrice che si traduce in una nuova sensibilità melodica, strumentale quasi eterea, e in testi ricercati, più filosofici, a tratti malinconici. Nel 2012, Carlton rilascia per le vacanze natalizie l'EP Hear the Bells[1] ed inizia la preparazione del suo quinto studio album, Liberman. Il 20 aprile 2015 Vanessa Carlton firma l'accordo con la casa discografica indipendente Dine Alone Records per il rilascio del nuovo album, Liberman[2][3]. Il 15 giugno 2015 esce il singolo Blue Pool, pubblicato nell'omonimo EP, in uscita a luglio, e che anticipa l'uscita di Liberman, prevista ad ottobre.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2010 Vanessa Carlton, cantando al Nashville Pride dichiara orgogliosamente di essere una donna bisessuale[4].

Il 27 dicembre 2013 Carlton convola a nozze con John McCauley (dei Deer Tick). La cerimonia è officiata da Stevie Nicks[5].

Il 13 gennaio 2015, Vanessa Carlton, dopo una precedente gravidanza andata male, dà alla luce la sua primogenita Sidney Aoibheann McCauley-Carlton[6].

Esordi[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato a suonare il piano sin da bambina e ha ricevuto alcuni insegnamenti dalla madre. Di ritorno da un viaggio a Disneyland, all'età di due anni, ha suonato It's a Small World, cosa che colpì la madre a tal punto da spingerla a educare la figlia all'ascolto dei maggiori esponenti della musica classica come Mozart e Eric Satie.

Ha frequentato la Columbia University e si è esibita in bar e club della zona di Manhattan. Ha incontrato Peter Zizzo in un circolo di cantautori e pochi mesi dopo Zizzo l'ha invitata nel proprio studio di registrazione per iniziare a registrare un demo con strumenti che accompagnavano la voce e il piano di Vanessa. Tre mesi dopo la registrazione della demo ha firmato un contratto con la Interscope Records con cui ha iniziato a registrare l'album Rinse, mai pubblicato, con Zizzo. Questo disco conteneva dodici tracce, molte delle quali inserite per l'album di debutto Be Not Nobody, come Ordinary Day, Rinse, Pretty Baby, Twilight, Interlude (che sarà poi rinominata in A Thousand Miles); e canzoni che rimangono inedite e conosciute solo grazie ai "bootlegs" (che esistono per sette tracce su dodici), come All I Ask e Superhero; e una canzone, Carnival, che è stata registrata di nuovo col titolo Dark Carnival per un videogioco del 2003, Spy Hunter 2.

L'attività discografica[modifica | modifica wikitesto]

Il suo album di debutto, Be Not Nobody, è stato prodotto da Ron Fair e pubblicato nell'aprile 2002. Includeva il famoso singolo pop suonato al piano A Thousand Miles che è entrato tra le prime cinque posizioni della classifica statunitense. Il singolo seguente, Ordinary Day, ebbe tuttavia minor successo, e l'ultimo estratto, Pretty Baby, non è neanche entrato in classifica negli Stati Uniti. Nel 2003 ha ricevuto le nomination per i Grammy Award nelle categorie disco dell'anno, canzone dell'anno e migliore arrangiamento strumentale per A Thousand Miles. Ha anche realizzato, insieme ai Counting Crows, la cover di Joni Mitchell, Big Yellow Taxi, registrata per la colonna sonora del film Two Weeks Notice - Due settimane per innamorarsi con il premio Oscar Sandra Bullock e Hugh Grant.

Nel 2004 la sua collaborazione con il cantante Zucchero, e con Haylie Ecker al violino, nella canzone Indaco dagli occhi del cielo (cover della canzone dei Korgis Everybody's Got to Learn Sometime) ha avuto un discreto successo, entrando in classifica in Francia. Ha anche collaborato con Kimya Dawson nell'album Hidden Vagenda.

Ha iniziato a registrare il secondo album, Harmonium, presso Skywalker Ranch, vicino San Francisco. Harmonium è stato pubblicato nel novembre 2004 anticipato dal singolo White Houses che lo aveva preceduto. Prodotto da Stephan Jenkins, Harmonium non ha raggiunto le prime venti posizioni della classifica Billboard 200 statunitense, e sia l'album che il singolo non hanno replicato il successo commerciale dei precedenti.

Durante il suo Harmonium tour, ha cantato tre nuove canzoni al "Living Room" di New York: Put Your Hands on Me, This Time, e The One. Durante un tour con la cantante rock Stevie Nicks ha suonato per la prima volta le canzoni Best Behavior e All Is Well. Nel settembre 2005 è entrata in studio con la produttrice Linda Perry per registrare il suo terzo album e a maggio 2006 una versione registrata di This Time ha fatto la comparsa sul suo sito ufficiale.

Il suo terzo disco, Heroes & Thieves, è uscito nel mese di ottobre 2007. Dall'album sono estratti i due singoli Nolita Fairytale e Hands on me.

Il quarto disco Rabbits on the Run, è uscito nel luglio 2011. Dall'album sono estratti i due singoli Carousel e Hear the Bells.

Il quinto album, Liberman, uscirà ad ottobre 2015. In una intervista alla CBS News, rilasciata l'11 giugno 2014, Cartlon definisce il suo ultimo lavoro "Kind of lush, trippy and beautiful...You really feel like you're falling into a rabbit hole of sounds"[7]. Prodotto tra Nashville e Londra, in collaborazione con Steve Osborne (producer e mixer), l'album si compone di dieci canzoni dal ritmo intenso e dall'atmosfera sognante. Il 20 aprile 2015 esce Young Heart che non farà parte del nuovo album ma che ne anticipa l'atmosfera[8]. Il 15 giugno 2015 è rilasciata Blue Pool tramite il sito web di Nylon Magazine. Nylon Magazine la definisce "the Indie Song of Summer", con il suo sound sognante e sinistro al tempo stesso che induce dipendenza[9]. Il 9 luglio 2015 viene poi anticipata un'altra traccia, Nothing Where Something Used To Be, nella versione live (living room session), tramite il sito web di Paste Magazine[10]. Le due tracce saranno contenute nell'EP Blue Pool, la cui uscita è prevista per il 24 luglio 2015. Le canzoni dell'EP confluiranno poi nel nuovo album, che sarà disponibile anche in una versione deluxe, con contenuti speciali.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Vanessa Carlton nel 2008 al Tribeca Film Festival nel 2008.

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN44502370 · LCCN: (ENno2002045060 · ISNI: (EN0000 0000 5517 8202 · GND: (DE135387132 · BNF: (FRcb140549695 (data)
  1. ^ "Vanessa Carlton to release new EP, Hear the Bells, on November 21st". muenmagazine.com. Retrieved November 11, 2011.
  2. ^ "Vanessa Carlton: Young Heart EP". NoiseTrade. Retrieved May 7, 2015.
  3. ^ Moraski, Lauren (2014-06-11). "Vanessa Carlton on her dreamy new album - CBS News". CBS News. Retrieved 2014-06-12.
  4. ^ Staff (June 20, 2010). "Vanessa Carlton: I'm Bisexual And Proud". Huffington Post. Retrieved 2 January 2014.
  5. ^ Ehrich Dowd, Kathy (December 28, 2013). "Vanessa Carlton Marries John McCauley – and Stevie Nicks Officiates". people.com.
  6. ^ Vulpo, Mike (January 13, 2015). "Vanessa Carlton Gives Birth! Singer's Husband Shares Baby Photo Straight From the Delivery Room!". E! (United States: eonline.com). NBCUniversal. Retrieved January 13, 2015.
  7. ^ Moraski, Lauren (2014-06-11). "Vanessa Carlton on her dreamy new album - CBS News". CBS News. Retrieved 2014-06-12.
  8. ^ Schrodt, Paul (April 20, 2015). "Exclusive: Listen to the First New Music from Vanessa Carlton in 2015". Esquire. Retrieved April 20, 2015.
  9. ^ http://www.nylon.com/articles/vanessa-carlton-blue-pool
  10. ^ Song Premiere: Vanessa Carlton - "Nothing Where Something Used To Be". URL consultato il 2015-07-14.